Ora è il momento di affrontare la fonte della fiducia


di Tom Luongo.

Il governo dipende, essenzialmente, dalla fiducia. Il suo potere si basa sull’idea che l’applicazione degli editti emessi sotto la pressione pubblica e il mantenimento dell’ordine sono indiscutibili.

Questo potere, tuttavia, è tutt’altro che quello che si ritiene . La polizia è un bluff e un bluff pericoloso. Questo bluff è mantenuto dalla valutazione razionale dei rischi che tutti corriamo quando decidiamo se contestare o meno le richieste dell’ufficiale di polizia.

Questa tensione è al centro di tutti i sistemi di governo, sia repressivi che costruttivi. Chi è al potere alla fine rimane al potere solo con il consenso dei governati. E una volta che la fiducia negli aspetti costruttivi del governo (qualunque cosa sia) viene meno, è lì che inizia il caos.

Charles Lipson, scrivendo su Real Clear Politics , ha finalmente compreso l’entità della perdita di fiducia degli americani nelle loro istituzioni. Francamente, sta arrivando un po’ tardi a tali conclusioni, ma ehi, non ho mai snobbato nessuno che volesse partecipare a questa festa.

Il problema che affrontiamo, al di là delle specificità del crimine, del COVID, della doppiezza e della divisione sociale, è un palpabile collasso dell’ordine pubblico proprio come il pubblico ha perso fiducia nei nostri funzionari di governo e nelle istituzioni che gestiscono. Le due meta-questioni – il crollo dell’ordine e l’erosione della fiducia pubblica – sono profondamente intrecciate poiché contavamo sui nostri leader e sulle istituzioni per ricevere da queste informazioni affidabili, per fornire un ambiente stabile (in modo che ognuno di noi possa condurre la sua vita) e rispettare le nostre stesse regole. Questi sono gli elementi fondamentali di una società pacifica, liberale e democratica. La loro erosione mette in pericolo questa società e il suo governo.

Lipson ha ragione. E il fatto che sia pubblicato su un sito pro-regime come RCP indica che c’è una reale preoccupazione in cima alla gerarchia prepotente. I lettori di vecchia data sanno che raccontare questo calo di fiducia è una specie di ragion d’essere di questo blog, quindi è bello vedere queste idee che trapelano nel “mondo reale”.

Le 4 fasi della manipolazione

Ma è anche un modo per dire che, poiché ora possiamo parlarne con persone che non condividono i nostri punti di vista, giustifichiamo così le misure prese in questo momento per chiudere il cerchio, chiudere a chiave le porte e spingerci oltre. noi a un livello critico.

Questa logica, tuttavia, è fragile e viene avanzata solo da coloro che sono così egocentrici da rifiutarsi di accettare chiunque non segua la legge. Mi sono imbattuto in un tweet che esprimeva succintamente lo stato attuale delle cose riguardo al COVID-19 e all’uomo nero che è il Variant Delta.

La settimana scorsa vi ho detto che eravamo entrati nell’occhio del ciclone di Davos . Stiamo accelerando verso un futuro che, dall’esterno, assomiglia al ” Brasile ” di Terry Gilliam, ma che, dall’interno, assomiglia all’interpretazione di Steven Spielberg di ” Minority Report ” di Philip K. Dick. .

Davos e i suoi agenti sono arrivati ​​alla quarta tappa.

E la quarta fase potrebbe richiedere più tempo di quanto la maggior parte delle persone accetteranno.
Le cose non sarebbero mai arrivate alla Fase 4 se i nostri leader fossero stati intermediari onesti.
Le cose non avrebbero mai raggiunto la Fase 4 se non fossero state coinvolte nella più grande operazione psicologica della storia umana.

Le cose non sarebbero arrivate alla Fase 4 se avessero effettivamente svolto il lavoro che abbiamo assegnato loro e se avessero rispettato il rapporto tra governo e governati.
Oggi, fare il quarto passo è creare il caos quando dovrebbero ristabilire l’ordine. Il problema con la banda di Davos è che hanno sempre approfittato del caos che hanno creato in passato.
Perché, in passato, l’allucinazione consensuale del governo c’era ancora. Credevamo ancora, erroneamente, che avessero a cuore i nostri migliori interessi. Quindi qualsiasi caos inserito in Matrix poteva essere usato come un’opportunità per portare avanti i loro piani, perché la massa critica dello scetticismo non c’era.

Ma ora non è più così. Fomentare il caos mentre ci hanno preso tutto ed esposto la loro avidità è suscitare qualcosa che non hanno mai visto prima.

Mentre gli Stati Uniti devono ancora toccare il fondo, non stiamo assistendo alla vera rivolta. In Francia, in Italia e ora in Polonia, chi non ha più niente da perdere e l’ha persa (grazie a Gerald Celente ). Qualcuno vuole vedere cosa accadrà quando altri 6 milioni di americani verranno cacciati dalle loro case dalla Blackrock?

Non c’è da meravigliarsi se Biden ha cercato disperatamente di estendere la moratoria sugli sfratti, anche se incostituzionale.
Ma quando mescoli quel livello di repressione sociale e finanziaria con la completa mancanza di fiducia nelle (e dalle) istituzioni, come ha sottolineato Lipson, ottieni qualcosa di molto volatile. Questo è il motivo per cui gli italiani hanno bruciato i loro certificati di vaccinazione questo fine settimana .

Questo è il motivo per cui i vigili del fuoco francesi e i funzionari della sanità pubblica stanno scioperando contro i mandati del presidente Macron. Ed è per questo che, per quanto i nostri media, il governo e i Karen del Covid in periferia ci minaccino, più è probabile che quando qualcuno si alza e dice semplicemente “No” , allora tutto crolla.

Proteste contro il passaporto sanitario

Benvenuti al quinto passo

A causa di questa instabilità, di questa fragilità, ora spetta a noi dire “No” ovunque. Minacce di perdita del lavoro a causa della vaccinazione? No, fa’ in modo che ti licenzino. Dozzine di avvocati sfileranno per portare il tuo caso davanti alla giustizia.
A Mosca, i ristoranti hanno perso l’80% del loro fatturato durante la notte dopo che la città ha istituito un passaporto di vaccinazione per mangiare fuori. La risposta ? I russi hanno appena detto “No” e hanno cucinato. Questo è il tuo modello.

Durante la ” pandemia ” nella mia città, ho evitato i luoghi in cui era obbligatorio indossare una maschera e ignorato gli avvertimenti dei luoghi che cercavano di costringermi a indossarne una.
Sono entrato, sono stato educato, ho fatto le valigie e me ne sono andato.

Ho indossato maschere per cortesia verso i residenti fuori dalla mia città natale. Ma questo è tutto.

Oggi siamo costretti ad accettare di essere cittadini di serie B perché non ci facciamo vaccinare, mentre i vaccini non fanno nulla per fermare la diffusione del virus. Questo viene presentato come irresponsabilità, poiché i vaccinati hanno una carica virale più elevata, il che li rende potenziali vettori che mettono in pericolo tutti gli altri.
Non ho bisogno di una terapia genica sperimentale per convalidare le tue scelte di vita.
Ho bisogno che tu capisca che c’è di più nella vita che seguire il mandato di psicopatici e bugiardi patologici e peccare per eccesso di cautela.

Non c’è da stupirsi che ci sia una crescente coorte di persone che fanno il quinto passo, dicendo solo ” No “. Il tempo degli impegni di virtù è finito. Sono finiti i giorni delle bugie sulle maschere, le statistiche sulla morte e le basi della virologia. È un’operazione politica e come tale dobbiamo trattarla.
Se hai la puntura, bene. Se non hai avuto effetti collaterali, bene!
Se in seguito hai contratto il COVID, hai avuto sintomi lievi e ti sei ripreso, è ancora meglio. Sono contento che tu sia sopravvissuto.

Ma, si ferma qui. Non preoccuparti per me. Ora è tua responsabilità capire i problemi reali e trovare un futuro che non finisca con il disordine, un sottoproletariato permanentemente emarginato e la morte di massa.

Quindi, smettiamola di fingere che tutto riguardi la salute pubblica, e lo è da più di un anno. In effetti, si è sempre trattato della tua salute personale e quindi ottenere il vaccino dovrebbe essere una scelta personale.

Tutto ciò che va oltre è pura politica che serve gli interessi di coloro che sono colti nell’atto di mentire su tutto e traggono sfacciatamente profitto dalla nostra condizione comune.

È l’incapacità dello stato di mantenere le sue promesse fondamentali per decenni e l’obbligo di mantenerle onestamente. Ora le bugie dello stato su Covid-19 e sui vaccini ci distraggono dai loro fallimenti, dividendoci non solo per mantenere quel potere, ma anche per espanderlo in modo esponenziale.

La nostra fiducia in loro è andata. Questo è palese e cristallino. Ciò che non è ovvio per molti è che è svanita anche la loro fiducia nella nostra disponibilità a seguirli. Questo è il motivo per cui vanno così velocemente al 4° passaggio.
Perché è la situazione più spaventosa per loro.

Più saremo semplicemente pronti ad andare al 5° passo e dire ” No “, più velocemente l’intera operazione crollerà e saremo in grado di andare al 6° passo, per riparare ciò che è stato rotto.

fonte: https://tomluongo.me

Traduzione: Gerard Trousson

9 Commenti
  • atlas
    Inserito alle 20:47h, 25 Agosto Rispondi

    ho saputo dal diretto interessato, paziente (che ha pazienza, con tutti noi), che non è stato e non sta bene in salute. Chiedo a tutti gli altri utenti di volersi unire nel chiedere al Creatore di far guarire bene e al più presto il nostro caro Luciano Lago. Con tutti gli auguri possibili. Chiunque legga sa che anche lui stesso ha avuto dei momenti in malattia, e che pertanto, pur non potendo fare nulla in merito, anche solo una visita, o, in questo caso, una parola buona, serve ad allietare una persona, un amico, un Camerata. Nobis Luciano

    • Hannibal7
      Inserito alle 22:54h, 25 Agosto Rispondi

      Mi associo a te amico Atlas nel fare i più sinceri auguri di buona e pronta guarigione al sig Luciano LAGO

  • Fratello Marcus
    Inserito alle 23:33h, 25 Agosto Rispondi

    Sono molto dispiaciuto e per questo più forte è la mia invocazione a Dio l’ Altissimo perché lo guarisca.

    • atlas
      Inserito alle 01:43h, 26 Agosto Rispondi

      colpa dell’ardito troll giudeo democratico che si era piazzato quì per lungo tempo. Luciano aveva la barba bianca, gliel’ha fatta diventare scura

  • Arditi, a difesa del confine
    Inserito alle 02:55h, 26 Agosto Rispondi

    auguri al sig. Lago di pronta guarigione, purtroppo il decerebrato continua ad insultare, poverino, non si riprende dallo shock del 1860

    • atlas
      Inserito alle 13:54h, 26 Agosto Rispondi

      allora eri tu quello che seminava zizzania da tutti i pori sotto una miriade di nomignoli fuorvianti ? TU l’hai scritto (anche se non ci credo, quello era troppo intelligente e perfido per te)

  • Giorgio
    Inserito alle 11:48h, 26 Agosto Rispondi

    Auguri di pronta guarigione a Luciano Lago ….. sincero anti anglosionista e anti liberal-globalista …….

Inserisci un Commento