Ora c’è completa chiarezza nelle relazioni tra Russia e Stati Uniti.


L’attacco e gli insulti di Biden contro Putin non sono un incidente, ma una posizione politica degli Stati Uniti.
Tutto è andato a in questa direzione. Per coloro che hanno seguito a lungo e da vicino lo sviluppo delle opinioni delle élite americane sui rapporti con la Russia, il riconoscimento di Biden non è stato una sorpresa. Solo la sua forma aperta e insolente era inaspettata.

La realtà è cambiata molto tempo fa. Ora la sua dichiarazione pubblica è cambiata e focalizza la realtà.
Non bisogna ingannare né se stessi né l’opinione pubblica: questo non è un incidente, ma lo sviluppo logico di una posizione politica costruita in modo olistico e moralmente motivata.
Biden ha registrato l’opinione generale dell’intera élite politica americana, di tutti coloro che prendono decisioni a Washington.
Questo è il motivo per cui, anche se si adotteranno misure ritenute “sufficienti compensi” (scuse e chiarimenti), la realtà non cambierà. In un certo senso, andrà anche peggio.

Putin con i suoi ufficiali studia le misure da adottare contro l’ostilità degli USA e della NATO

Gli affari, compresi le relazioni come al solito, non sono facili da fare con qualcuno che ti considera un assassino.
È impossibile fare affari con qualcuno che ti accusa di omicidio.
Gli affari con coloro che, dopo tali pubbliche accuse, riprendono le loro parole abituali: questa sarebbe la condotta più suicida.

Alexey Chesnakov
Nota: Sulla base degli ultimi commenti arrivati dalla Russia, l’accusa di assassino a Putin proviene da un presidente di un paese che, secondo i calcoli degli esperti, ogni 12 minuti sgancia una bomba ovunque sul pianeta.

Fonte: News Front

Traduzione e nota. Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM