Opinione non conforme di Peter König. Il coronavirus : un modo per destabilizzare la Cina?

All’inizio di febbraio 2020: il nuovo coronavirus si diffonde rapidamente. 11.221 casi sono già stati registrati in Cina. Per evitare che la malattia si diffonda ulteriormente, la Cina ha isolato più di 45 milioni di persone dal mondo esterno in diverse città. L’OMS ha dichiarato un’emergenza sanitaria internazionale. Ma da dove viene questo virus, è naturale? L’analista Peter König spiega i suoi dubbi …

All’inizio di gennaio, l’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) ha annunciato che una malattia polmonare accompagnata da febbre e tosse è stata causata, nella Cina centrale nella metropoli di Wuhan, da un nuovo coronavirus chiamato 2019-nCoV. Il numero totale di casi di malattia confermati in Cina all’inizio di febbraio è attualmente di 11.221. Per evitare che la malattia si diffonda ulteriormente, la Cina ha isolato oltre 45 milioni di persone in diverse città del mondo esterno. Per paura della diffusione del virus, molti stati stanno attualmente abolendo i collegamenti con la Cina e chiudendo i loro posti di frontiera.

Laboratorio USA per la guerra biologica in Georgia

Jerome Powell, direttore della Federal Reserve degli Stati Uniti, ha dichiarato il 29 gennaio che il coronavirus è stato un grave problema e che potrebbe influenzare l’attività economica globale in Cina e Giappone. Il 30 gennaio 2020, l’OMS ha dichiarato un’emergenza sanitaria internazionale.


L’economista e analista geostrategico Peter König ha scritto un commento il 28 gennaio sull’epidemia di coronavirus e ha confrontato questa con altre malattie del coronavirus come la SARS, che è stata scoperta in Cina nel 2002 . Secondo Mr. König, il nuovo virus 2019-nCoV e la SARS hanno la particolarità di colpire principalmente le persone di origine cinese. Secondo lui, è del tutto possibile che il nuovo coronavirus sia stato prodotto artificialmente e in modo mirato.
“Va anche notato in questo contesto che l’aspetto del virus 2019-nCoV è curiosamente simile ad altre malattie del coronavirus, come la sindrome respiratoria del Medio Oriente (MERS), che è stata identificata in Arabia Saudita nel 2012 si è poi diffuso in altri paesi del Medio Oriente e nell’Africa sub-sahariana; e quindi anche la sindrome respiratoria acuta grave (SARS), scoperta per la prima volta in Cina nel 2002. La SARS si è poi diffusa in tutto il mondo, ma è stata rapidamente portata sotto controllo. Non sono state segnalate altre infezioni dal 2004.
Entrambe le infezioni sono sospette e si può ritenere che i coronavirus siano stati prodotti in esperimenti di laboratorio su animali, visto che la trasmissione del virus all’uomo era possibile solo con l’aiuto di l’uomo. I virus sono quindi mutati per consentire che l’infezione potesse essere trasmessa da un essere umano a un altro. La SARS, come il nuovo virus 2019-nCoV, ha la particolarità di colpire principalmente persone di origine cinese.
Esistono, sparsi in tutto il mondo, oltre 100 laboratori segreti e poco conosciuti, sponsorizzati dalla CIA o dal Pentagono. Laboratori la cui missione è quella di produrre e testare agenti per la guerra biologica. Alcuni anni fa, un laboratorio simile è stato scoperto in Ucraina e questo è stato segnalato, un altro in Georgia, fotografato e individuato, rimane misterioso per quanto si testa in tale struttura.
Questi laboratori stavano lavorando su un virus che avrebbe infettato persone di origine russa. Tuttavia, poiché non esiste una popolazione russa omogenea, i primi tentativi sarebbero falliti.
Dato che l’impero non rinuncia mai ai suoi maliziosi tentativi di dominare il mondo, possiamo presumere che la ricerca sui bio-agenti [sostanze prodotte in laboratorio] sviluppate per popolazioni specifiche continuerà.

Disinfezione in Cina

Questo progetto occidentale, e in particolare americano (CIA, Pentagono e NATO), che mira a sviluppare armi biochimiche, che uccidono le persone per malattia piuttosto che per proiettili e bombe, è molto più economico! E sebbene sia difficile da credere: esso esiste e non si può negare. E’ possibile trarre le conclusioni per scoprire se SARS e il nuovo NCOV 2019 si adattano a questo modello.
Il momento della suo scoperta è stato particolarmente strano. Il virus è stato segnalato per la prima volta a Wuhan il 31 dicembre 2019, quindi si è diffuso così rapidamente che ha completamente oscurato la festa più importante della Cina, il Capodanno lunare. Certo, questa potrebbe anche essere una pura coincidenza …
Uno dei modelli di guerra maligna di Washington è la destabilizzazione della Cina (e della Russia) a tutti i costi. Nel tentativo di destabilizzarla, la Cina è costantemente molestata e attaccata (come a Hong Kong, Taiwan, la regione uigura dello Xinjiang, il Tibet, le guerre tariffarie); perché non provare un virus contagioso pandemico questa volta?
Tuttavia, resta da vedere – e anche l’Occidente, con suo disappunto e frustrazione, deve vedere – che la Cina ha estremi poteri di resistenza e sta dimostrando adattabilità e resistenza – con uno spirito potente e ingegnosità per salvare il suo popolo.
Vedi: https://www.globalresearch.ca/chinese-resilience-silent-simple-steady-resistance/5702102

https://gisanddata.maps.arcgis.com/apps/opsdashboard/index.html?fbclid=IwAR0EA4t77tl-Yrr_W66RF97yp22Y0rKveAgbsjOAZa0ki4j9XaUFEwu5SEY#/bda7594740fd40299423467b48e9ecf6

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM