"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

“Operazione Beluga”: una cospirazione anglo-americana per screditare Putin e destabilizzare la Russia

Questi episodi di spie assassinate? Operazione “Putin al caviale …” In ogni caso, lo aveva detto il Capitano Paul Barril in persona, nel corso di un incontro registrato nel 2016. Un elemento tra gli altri di questa guerra mondiale ora ufficiale grazie a Theresa May, su cui le formidabili pressioni dello Stato Profondo dovevano esercitarsi … OD.

“Il 21 gennaio 2016, il quotidiano Le Monde ha scritto : ” La giustizia britannica non ha esitato, giovedì 21 gennaio, a nominare il presidente russo Vladimir Putin stesso come il “probabile” sponsor dell’assassinio per avvelenamento, a Londra nel 2006, dell’avversario Alexander Litvinenko.

“L’operazione dell’FSB [ex-KGB] per uccidere il signor Litvinenko probabilmente stata approvato dall’onorevole Patrushev [Nikolai Patrushev, ex capo dell’FSB, ora segretario generale del Consiglio di sicurezza della Federazione russa] e anche dal presidente Putin “. Questa è l’indagine … “probabilmente è stato approvato dall’FSB e Putin si è dato da fare così tanto”, sostengono le fonti.

E hop, tutti i media trasmettono questa “teoria della cospirazione accettabile” come ad esempio The Express intitolato ” Mosca, Putin, FSB … Come Litvinenko ha ripreso le tracce dei suoi assassini ” e che non esita a dire che “Alexander Litvinenko ha collaborato fino alla sua morte con gli investigatori di Scotland Yard. È persino riuscito a risolvere il proprio omicidio che si precipita questo giovedì verso il Cremlino e Vladimir Putin. Ora diamo un’occhiata al lato B di questa faccenda e cerchiamo di essere sospettosi del totale colpevole. (“Fawkes. news”) Vedi: youtube.com/Watch

“Un ex funzionario francese che ha ricoperto posizioni importanti in sicurezza nazionale e antiterrorismo ha appena fatto una dichiarazione drammatica annunciando che detiene documenti che provano che Alexander Litvinenko, la spia russa morta di avvelenamento da polonio, è stato ucciso da servizi speciali statunitensi e britannici.

In una lunga intervista che verrà pubblicata a breve, si spinge oltre, affermando che l’assassinio di Litvinenko è stato un’operazione di servizi speciali progettata per diffamare la Russia e Vladimir Putin, a cui ha partecipato il famoso oligarca russo Boris Berezovsky, e è stato ucciso dall’ MI6 quando era diventato fastidioso. Dice persino di conoscere il nome in codice dell’operazione: “Beluga”.

Alexander Litvinenko assassinato dai servizi

Oped News, lunedì 27 marzo :

Operazione Beluga: una cospirazione anglo-americana per screditare Putin e destabilizzare la Federazione Russa

“Il famoso esperto di sicurezza francese Paul Barril appena lasciato una bomba: l’esistenza di Operazione Beluga, un’operazione segreta del sistema di intelligence occidentale a minare la Russia ei suoi leader.

È questa la causa di gran parte dell’attuale retorica della minaccia reciproca tra Stati Uniti e Russia?

Barril ha rivelato Operazione Beluga in una recente intervista con l’imprenditore svizzero Pascal Najadi sulla morte di Alexander Litvinenko nel 2006. Litvinenko era conosciuto come un ex spia e molti dei commentatori (in Occidente NDT) hanno fatto credere che fu assassinato con polonio radioattivo per ordine di Vladimir Putin.

Najadi dice che l’intervista parla della rivelazione che Litvinenko è stato effettivamente ucciso da “un italiano che ha amministrato il micidiale veleno 210”. Ancora più sorprendente, afferma che l’operazione è stata condotta sotto gli auspici degli Stati Uniti e del Regno Unito.

Nei miei libri, “The Phony Litvinenko Murder” e “Litvinenko Murder Case Solved”, ho scritto di una connessione italiana. Ma non posso confermare che Barril stia parlando della stessa persona.

Le accuse di Barril dovrebbero essere prese sul serio. È un noto personaggio dell’intelligence francese, conosciuto in Francia come “Superflic”. Agli occhi del pubblico francese, è una sorta di combinazione di Eliot Ness, James Bond e William Bratton. Per molti anni è stato il secondo in comando di GIGN, la leggendaria unità delle forze speciali d’élite francesi, posizionata in cima alla classifica delle ” forze speciali” nel mondo, e detenendo altre posizioni di comando . alto grado di sicurezza nazionale in Francia.

Da quando ha lasciato il governo, ha lavorato su questioni di sicurezza come imprenditore privato per i capi di stato mediorientali, latino americani e africani. È stato al centro di molte polemiche nel corso degli anni ed è un autore ben noto. Non c’è dubbio che abbia accesso a informazioni a livello statale che gli diano una certa prospettiva su questo caso.

Nell’intervista, Barril dice Berezovsky ha lavorato a stretto contatto con MI6 e la CIA per screditare la Russia e Putin, e che notevoli quantità di questi organismi sono passati per le mani di Berezovsky a persone coinvolte in questi sforzi . Barril, ha detto Litvinenko ,è stato uno dei portatori di valigie di Berezovsky, per accreditare i fondi al destinatario.
Estratto dall’intervista:

La Russia non ha nulla a che fare con (l’omicidio di Litvinenko). Il caso è stato prefabbricato fin dall’inizio. Il polonio fu scelto come veleno perché, a causa della sua produzione in Russia, avrebbe coinvolto la Russia. L’obiettivo dell’intera operazione era screditare il Presidente Putin e l’FSB. Ciò è stato fatto perché la Russia sta bloccando gli interessi degli Stati Uniti in tutto il mondo, specialmente in Siria. È stato un tentativo di indebolire la presa sul potere di Putin, di destabilizzare la Russia “.

Nell’intervista, Barril menzionare quello che appare apertamente come il nemico di Putin, la finanziaria William Browder, come a stretto contatto con Berezovsky a screditare gli sforzi. Egli sostiene inoltre che lui è sicuro che Berezovsky è stato assassinato dai suoi sponsor dei servizi segreti dopo che hanno capito si stava comportando in modo irregolare e doveva tacere prima che andasse swing tutto.

Alla fine, dice che renderà le sue prove disponibili per un’inchiesta pubblica sul caso se è condotto da una persona credibile. Suggerisce a Carla del Ponte una buona scelta per farlo, perché è convinto di non essere sotto il controllo della CIA.

Le accuse di Barril sono sicuri di sollevare più domande circa l’assassinio di Litvinenko nel 2006, che ancora una volta ha fatto i titoli dei giornali nel gennaio 2016, quando una pubblica inchiesta nel Regno Unito in questo caso n ‘ non è riuscito a fare un verdetto conclusivo.

Il caso risale a 10 anni, ma solleva ancora molto ampio interesse pubblico a causa della misteriosa morte di ingredienti in mezzo spie spionaggio barbouzerie – contro-spyware, l’avvelenamento radioattivo, le spese (che erano definitivamente sfatato) che Putin avrebbe “probabilmente” ordinato l’uccisione di un oligarca in disgrazia, uno ch efrequentava discoteche squallide, lo stesso che finisce misteriosamente morto nella sua stanza da bagno, con spettacolo di vedove piangendo, il tutto evidenziato, in assurdo “spettacolo” di un processo politicizzato , grandi posture di politici e molto altro.

Un autore esperto nel campo degli assassini misteriosi farebbe fatica a scrivere qualcosa di così surreale “.

Fonte: Olivierdemeulenaure

Fawked News

Traduzione: Sergei Leonov

*

code

  1. claudio 4 mesi fa

    Se io fossi un agente segreto russo o americano e se avessi tradito il mio paese, accetterei un incontro con un altro agente mio ex collega?? Dovrei essere completamente deficiente, o no?? Più facile che possa essere indotto a dare fiducia ad un agente del paese che mi ospita o di un paese alleato di chi mi ospita.. non c’è bisogno di essere una cima, direi che è buonsenso.. e se io ero litvinenko andavo a prendermi un the con un killer del kgb?? Ma quando mai?? Uno che fa quel lavoro può essere qualunque cosa ma non uno stupido…skripal poi era in pensione da 14 anni… contava come il 2 di picche quando regna bastoni.. dubito fortemente che Putin possa aver ordinato una cosa del genere, anzi, non ci credo proprio.. questi sono tentativi di boicottare la rielezione di putin, una ingerenza nel voto russo, bella e buona.. la may e johnson poi sono 2 deficienti patentati, hanno proprio la faccia da matto.. soffermatevi un attimo a guardarli.. non è questione di bello o brutto, ma proprio di matto scocciato.. non avevo mai visto fare questo tipo di dichiarazioni da una carica istituzionale, da un ministro degli esteri… si vede che i giudei pagano bene..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Fabio franceschini 4 mesi fa

    Abbiamo capito che questi stanno cercando di ripetere in grande una sorta di operazione Iraq. Il diritto degli stati è ormai scomparso la vicenda skripall è eloquente ed è inutile continuare a spiegare articoli come questi.il re è nudo!!!rompere le relazioni con i britannici.se i padroni vogliono parlare con noi lo possono fare ma inutile perdere tempo con pagliacci alla johnson e le sguattere degli USA .anche le parole in una guerra che in gran parte e comunicazione hanno il loro peso . questi credono di essere uno Churchill l’altra la Thatcher e invece sono solo il buffone di corte e la sguattera della padrona! Ma davvero ci vuole tanto a parlare così?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. atlas 4 mesi fa

      ma anche Churchill e la Thatcher…chi erano se non dei gran porci

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. XD 4 mesi fa

        Porcissimi!

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. atlas 4 mesi fa

          liberali e liberisti come BerLuxCohen, il ‘fascista’ del 3000…non muore mai ! Saranno le preghiere cristiano anglosassoni di qualche suo ‘camerata’ (nel senso che gli va a pulire la camera da letto) che è PRESENTE !

          hahaha

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. claudio 4 mesi fa

            Tu, lurido rinnegato, avanzo di bordello tunisino, badogliano di ferro, circonciso nel cervello, ogni volta che scrivi butti via l’occasione per stare zitto e fare bella figura.. il tuo atteggiamento nei miei confronti è tipico di chi, sapendo che il suo interlocutore/ rivale gli è superiore, non perde occasione per attaccarlo.. ed ogni volta fai la tua ormai classica figura demmerda.. vai a dormire, parcheggiatore abusivo, sei un misero approfittore, un parassita dei blog, un rompicoglioni, il classico negro che vuole rimettere il carrello nel deposito.. non te lo do l’euro, puoi morire.. tanto muori prima te…

            Mi piace Non mi piace
  3. Paolo 4 mesi fa

    Ma quale novichok!
    Sto tizio è ancora vivo e vegeto!
    Questo cretino e’ l’attore della false flag.
    Deve solo sperare che i suoi amici non
    decidano di usare il siringone che gli hanno
    preparato. (a lui e a sua figlia)

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Riki 4 mesi fa

      gli han dato il Novi cioc con le nocciole e quest s’è buttat per terr urlaaando aiuuto !!.. e la ggente ha capit al vooolo: ha stato PPPuuutin !!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Riki 4 mesi fa

    se qualcuno mi può rispondere almeno alla seconda domanda… La prima come mai questo signore dei servizi francesi non dice la verità al popolo bue che gli ultimi attentati in francia sono opera dei servizi: Charlie e Marsiglia. La seconda – ..nomina Carla del Ponte del tribunale internazionale: ma chi quella al servizio degli USA?? Non ho parole veramente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Riki 4 mesi fa

      mi sono espresso male scusa – Charlie hebdo e Marsiglia sono operazioni falsa bandiera (per orientare il voto su candidati dell’elite)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Riki 4 mesi fa

        o non ho capito o c’è da ridere .. che questo ha suggerito Carla del Ponte, che ha abbandonato la commissione ONU, per l’impossibilità di processare Assad , dovuta al veto di Russia e Cina

        Rispondi Mi piace Non mi piace