ONU: Qualsiasi cambio di governo in Siria è fuori questione

L’inviato delle Nazioni Unite per la Siria afferma che la situazione nel Paese arabo si è stabilizzata e che nessun partito siriano sta cercando un cambio di governo.

L’inviato del Segretario generale delle Nazioni Unite (ONU) per la Siria, Geir Pedersen, domenica ha descritto la situazione in Siria come stabilizzata e ha sottolineato che nelle circostanze attuali, nessuna delle parti siriane sta parlando di un cambio di governo in Siria.

Pedersen, che ha pronunciato queste parole in un incontro con il ministro degli Esteri iraniano Hossein Amir Abdolahian a Teheran (capitale iraniana), ha anche sottolineato la necessità di proteggere la sovranità nazionale, la stabilità politica e l’integrità territoriale della Siria.

Da marzo 2011, la Siria vive un conflitto in cui le forze governative hanno affrontato fazioni armate di opposizione e gruppi terroristici che, secondo le autorità siriane, ricevono sostegno da alcuni paesi occidentali e regionali guidati dagli Stati Uniti.

L’Iran denuncia il ruolo di Israele e degli Stati Uniti nel prolungare la crisi siriana
Tuttavia, negli ultimi anni, il governo siriano, presieduto da Bashar al-Assad, è riuscito a liberare quasi tutto il territorio siriano dalle mani di gruppi estremisti, ad eccezione di un’area situata nella provincia di Idlib (nordovest) .

La Siria denuncia che il terrorismo e le misure coercitive dell’Occidente sono la sfida più grande che deve affrontare il paese arabo, a causa dei loro impatti catastrofici.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM