Oltre 595 mila cittadini vogliono che Bill Gates sia accusato di “crimini contro l’umanità”

Una petizione per indagare su Bill Gates per “cattiva condotta medica” e “crimini contro l’umanità” ha accumulato, in modo sorprendente, oltre 595.392 firme da cittadini interessati, quasi sei volte il numero totale richiesto per ottenere una risposta dalla Casa Bianca.
La petizione “dell’associazione “We the People” invita il governo federale a chiedere al Congresso di indagare sulla Bill and Melinda Gates Foundation. Il Congresso e tutti gli altri organi di governo sono in servizio fino a quando un’indagine approfondita e pubblica non sarà completata.

La petizione creata il 10 aprile ha raggiunto i 100.000 marchi in pochi giorni ed è attualmente una delle petizioni più popolari sul sito Web.

La Petizione „We the People“ rappresenta la richiesta di centinaia di migliaia di cittadini di indagare e mettere sotto processo le attività criminali di Bill Gates (We the People).
Questa è una petizione ufficiale e non – come spesso accade – una pseudo-piattaforma per i diritti civili sponsorizzata da miliardari che serve solo a rubare dati.

Un deputato italiano al Parlamento di Roma, Sara Cunial, si è unita a tale petizione ed ha anche accusato Bill Gates di essere un “maniaco criminale” che è stato accusato dalla Corte penale internazionale di “crimini contro l’umanità”.
Durante un discorso di 7 minuti al parlamento nazionale, la deputata Sara Cunial ha accusato il presidente italiano Giuseppe Conte per aver collaborato con Bill Gates in un “colpo di stato globale”.

Ecco una citazione dallo straordinario discorso:

“Noi, il popolo, espanderemo i fuochi della resistenza a tal punto che non è possibile sopprimere tutti noi. Ti chiedo, Presidente del Parlamento, di essere il nostro portavoce che consiglierà il Presidente Conte: la prossima volta che riceverai una chiamata dal “filantropo” Bill Gates, lo inoltrerai direttamente al Tribunale penale internazionale per i crimini contro l’umanità.
“Se non lo fai per noi, dicci come dovremmo definirti, l ‘” avvocato amichevole “che prende ordini da un criminale”, ha detto Cunial.

Una foto che mostra Bill Gates (S) e Giuseppe Conte

Robert F. Kennedy Jr., nipote dell’ex presidente John F. Kennedy, ha anche fortemente criticato Gates per ciò che chiama “la convinzione messianica di essere destinato a salvare il mondo con la tecnologia dei vaccini”.
“I vaccini sono una filantropia strategica per Bill Gates, alimentando le sue numerose attività di vaccinazione (inclusa l’ambizione di Microsoft di controllare un’azienda globale di Vac-ID) e dandogli il controllo dittatoriale sulla politica sanitaria globale – la punta di diamante del neoimperialismo aziendale. ha scritto Kennedy Jr. .

“L’ossessione di Gates per i vaccini sembra essere guidata dalla convinzione messianica di essere destinato a salvare il mondo con la tecnologia e la volontà divina di sperimentare la vita delle persone più povere e indifese”.

Fonte: News Front

Traduzione: Gerad Trousson

8 Commenti

  • Farouq
    10 Luglio 2020

    Peccato che ne muoiono di più sotto i colpi delle sue iniezioni che quelli che salva, da cosa poi?

    • Simone
      16 Luglio 2020

      Basta dittatura!!

  • marte
    10 Luglio 2020

    Questi sono i risultati del liberismo sulla psiche degli individui che se la passano bene, figuriamo gli effetti nefasti su tutti quelli che non hanno un centesimo, ovvero la maggioranza delle persone.

  • Idea3online
    10 Luglio 2020

    Se l’Elite guidata da Lucifero, alzerà il livello di controllo delle masse, quasi diventando Dio, se le parole di controllo diventeranno azioni come fossero i mandriani e noi le bestie. Ecco che a breve nei prossimi mesi o anni, segni spettacolari turberanno la massa scheletrica elitaria, come una mano che scriveva sul muro turbò il Re dell’Impero Babilonese, tanto più strani accadimenti turberanno Babilonia la Grande, sempre se abbia deciso di sfidare Dio, in attesa che il nuovo condottiero Anticristo diventi suo Re.

  • Teoclimeno
    10 Luglio 2020

    Le “gloriose gesta” del noto filantropo Siringa Bill sono ben conosciute in questo sito.

  • Sandro
    10 Luglio 2020

    Le donne sono un po’ come i napoletani. Difficile trovarne di normali. La mia esperienza personale con i napoletani e che o sono persone da cui guardarti o persone amabili che si farebbero “in quattro” per un amico.
    Così le donne; di norma scialbe prive di personalità propria. Ma tra di esse ve ne sono alcune, come appunto la Sara Cunial, dal dirompente carattere che la induce a dire senza timore “pane al pane vino al vino”. E’ un po’ una “spina nel fianco” in seno parlamento. Che il destino la preservi per l’intera sua esistenza.
    In merito al ragazzo Bill, se è vero ciò che di lui taluni sostengono, che evitino, quest’ultimi, di sognare di vederlo tra le sbarre. Il denaro, quando è tanto, mal si concilia, anzi, affatto, secondo la cultura odierna, alle sbarre di cui sopra.

  • atlas
    11 Luglio 2020

    gli usa in se stessi sono un’entità democratica criminale, da non portare vivi innanzi alcun tribunale. Unica opzione la loro distruzione e nulla da accettare come cosa buona e giusta

    diffido disinteressatamente di certi art.li che provengono da presunti ‘dissidenti’ giudei e ameri cani. Nulla mi accomuna a loro, nulla m’interessa davvero se non la loro distruzione. Non sono ‘democratico’ dopotutto (nè mai lo sarò)

  • Simone
    2 Agosto 2020

    Un punto di vista molto interessante – per chi crede a una possibile interpretazione dell’aura di una persona – dà il filosofo tedesco Heinz Grill nel contributo “BILL GATES E LA SUA AURA CHE SI RIFLETTE NEL TEMPO CONTEMPORANEO”, https://heinz-grill.de/it/aura-bill-gates-3/

    Una citazione: “Tante persone oggigiorno puntano il dito su Bill Gates, definendolo con una sorta di radicalismo come il male in persona. Il filantropo sta distruggendo il mondo, spesso si sente dire, con i suoi soldi sottomette gli esseri umani attraverso vaccinazioni, rendendoli utili infine per un perfetto sistema di digitalizzazione. Ma dove sta davvero il male? Quelle persone che si mostrano al mondo con atti di beneficenza, anche se non sempre molto adeguata, non sono la vera causa della sfortuna del materialismo. Entrano sul fronte del piano mondiale solo in conseguenza di obiettivi malefici molto più profondi e incisivi.”

Inserisci un Commento

*

code