Oltre 100 mercenari provenienti dalla Siria uccisi combattendo per l’Azerbaigian: rapporto


BEIRUT, LIBANO (17:20) – Il numero totale di siriani uccisi nella regione del Karabakh ha superato i 100 dopo oltre una settimana di combattimenti.

Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani (SOHR), il numero totale di mercenari siriani uccisi in Karabakh ha raggiunto i 107 dopo il loro primo schieramento in Azerbaigian a fine settembre.
“Di conseguenza, il numero totale di vittime tra i mercenari siriani sostenuti dalla Turchia da quando la Turchia li ha gettati nel conflitto tra Azerbaigian e Armenia è arrivato a 107”, ha riferito il monitor.

Hanno riferito che dei 107 uccisi, almeno 26 sono stati uccisi nelle ultime 48 ore di battaglia.
Mentre il bilancio delle vittime dei mercenari provenienti dalla Siria e sostenuti dalla Turchia che combattono in Azerbaigian è in aumento, gli attivisti del SOHR hanno documentato la morte di 26 combattenti siriani che sono stati uccisi nelle ultime 48 ore in violente battaglie nel territorio conteso del Nagorno-Karabakh, dalla parte dell’Azerbaigian contro l’Armenia ”, hanno continuato.

Mercenari filo turchi con le divise dell’Azerbaijan

Il rapporto SOHR aggiungere che più di 400 mercenari siriani si stanno dirigendo in Azerbaigian per partecipare a questo conflitto in corso con le forze armene in Karabakh.

Fonte: AL Masdar News

Traduzione: L.Lago

Inserisci un Commento

*

code