OGGI È IL VENEZUELA. DOMANI, CUBA, COREA DEL NORD O IRAN? »: IL DEPUTATO GABBARD CRITICA LA RETORICA BELLICA AMERICANA


La candidata democratica degli Stati Uniti, Tulsi Gabbard, ha dichiarato in un video della sua campagna che tutti i neocon e i media sostengono il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, soltanto quando lui parla di azioni militari di aggressione verso altri paesi.

“Tutti i neocons cantano sullo stesso foglio di canzoni: guerra, guerra, guerra! Trump non ottiene mai mezzi positivi se non sta minacciando una guerra / intraprendendo un’azione militare. Oggi, Venezuela. Domani, l’Iran? Poi Cuba? Chi sarà il prossimo? Non sorprende che la Corea del Nord non rinunci alle sue armi nucleari “, si legge nel sottotitolo del video pubblicato da Gabbard sui loro social network.

Gabbard ha promesso di porre fine alle “controproducenti e inutili guerre per cambiare il regime” e di porre fine a quella che ha definito “La nuova guerra fredda” alla fine della sua dichiarazione, chiedendo il sostegno per reindirizzare le risorse verso i bisogni della politica nazionale.
Il video di Gabbard arriva lo stesso giorno in cui il Washington Post ha pubblicato un articolo in cui dice il consulente per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti. UU. John Bolton stava sollecitando Trump a iniziare un intervento militare a lungo termine in Venezuela. Le fonti del giornale hanno detto che Trump aveva dato a Bolton ampia autorità su questioni relative alla crisi venezuelana.

Le tensioni in Venezuela sono state alte da gennaio, quando il leader dell’opposizione del paese, Juan Guaido, si è autoproclamato presidente ad interim e ha ricevuto un sostegno immediato dagli Stati Uniti e dai loro alleati. Nicolás Maduro, a sua volta, è stato sostenuto dalla Russia e dalla Cina, tra gli altri Stati, come unico legittimo presidente del Venezuela.

Trump: tutto guerre sanzioni


La Gabbard è stata fino ad oggi una degli unici esponenti del Congresso a criticare fortemente la politica estera dell’Amministrazione Trump ed in particolare ha accusato Trump di servire gli interessi dell’Arabia Saudita e di essere complice del genocidio che l’Arabia Saudita sta causando nello Yemen. Inoltre la Gabbard, aspirante democratica alla Presidenza nordamericana, ha detto: “Le critiche del presidente Trump a Ilhan Omar (altra congressista) sono la dimostrazione di una ipocrisia perfetta”, ha denunciato.
Tulsi Gabbard, nel video che ha diffuso dallo scorso Lunedì, ha qualificato il presidente Trump come “il fratello maggiore di Al-Qaeda” per essere il suo maggiore protettore e sponsor in Siria. Le posizioni della Gabbard sono state criticate aspramente dalla cerchia dei neocon che sono preponderanti nell’Amministrazione Trump.

Fonte: News Front

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

3 Commenti

  • Max Dewa
    4 Maggio 2019

    Digitate ” Essi Vivono Film completo Streaming” son Gli Ebrei impestati a comandare Tutto ,Trump tra l’altro e’ Ebreo cripto ebreo per l’esattezza E sua figlia si e’ pure convertita all’ebraismo , film bellisssimo che Svela chi sono I nostril padroni Occulti Gli Ebrei ,Ebrei che si servono Della massoneria presente in tutte le nazioni ,ero in piazza Rizal mi soon ritrovato con dietro al culo il km 0 monumento donato dai massoni del Rotary Club banditi che impoveriscono e saccheggiano i popoli Rotary club presente pure in Italia in Tutte le Citta italiane assieme ai Lions clubs massonerie in embrione postriboli adibiti a traffici Piu loschi

  • Max Dewa
    4 Maggio 2019

    Aggiungo I vari soloni bandieruole guastatori di cervelli come blondet poco tempo fa scrivevano ” Maurizio blondet Maduro ha fatto un golpe ” fate un po voi … e’ andata esattamente al contrario ,a volte I Medici
    piu accreditati invece di curarvi vi avvelenano chiedere a Stalin

  • Kaius
    4 Maggio 2019

    Questa mi fa più paura della Clinton,al contrario suo sembra avere un cervello

Inserisci un Commento

*

code