"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

OBIETTIVI U.S.A. NEL MEDITERRANEO: SONO AGRICOLI E COMMERCIALI. APPOGGIATI DALLA VIOLENZA

di Antonio de Martini

Il titolo di questo post posso riassumerlo così: gli Stati Uniti hanno destabilizzato il Mediterraneo per difendere il loro tenore di vita perseguendo una serie di obiettivi, tutti economici e quasi tutti raggiunti. La Unione Europea ha collaborato perché la sua classe dominante ha gli stessi, anche se minori, interessi. Questi interessi non coincidono con quelli italiani e dei paesi mediterranei che hanno economie differenti.


Ecco gli obbiettivi:

a)bloccare” la nuova rotta del mediterraneo ai cinesi, visto che la pirateria alimentata nello stretto di Bab el Mandeb non è stata sufficiente. Adesso scegliere un porto mediterraneo come “hub” per le proprie merci, mentre l’intero bacino è instabile, è un rischio che potrebbe costare caro a chi cerca di venire nel Mediterraneo e snobbare i porti del Nord a partire da Amsterdam, Rotterdam e Amburgo. I cinesi devono accettare di allungare di quattromila chilometri le loro rotte per mantenere la centralità dell’Atlantico. ( obj raggiunto)
b) “sconsigliare” ai cinesi di restare come primo investitore in Africa.

36.000 mila cinesi sono stati rimpatriati dalla sola Libia al costo di 3 miliardi di dollari;

le 2.000 società cinesi presenti in Africa per un totale di 32 miliardi di dollari sono considerati ormai ad alto rischio e sono in continua diminuzione.

Sinosure ( la SACE cinese) a partire dal primo trimestre del 2011 ha visto salire del 167% le richieste ( loss claims). I nuovi contratti scendere del 70,8% sempre nel solo 1 trimestre in Algeria e del 46,9 in Libia.( obj raggiunto)

c) controllare le rivolte della fame e attribuirla ad altro: ce ne sono state 37 nei primi 4 anni, poi ho smesso di contarle.

L’agricoltura USA è sovvenzionata al doppio di quella UE. Le agricolture africane non lo sono affatto e quindi non riescono a stare al passo e gli euro-americani hanno collaborato per distrarre le masse affamate con chiachiere sulla democrazia.

Nella sola Libia, la farina è aumentata di sette volte nell’ultimo anno. La Tunisia non conta più le rivolte locali per il caro vita. In Egitto la situazione degli agricoltori peggiora di continuo e si rimedia con l’emigrazione in Italia dove giungono ex agricoltori egiziani spesso ormai tubercolotici.

Si finge che le difficoltà provengano dalla fame di democrazia in maniera da continuare a arricchire le proprie agricolture ( e agricoltori) che sono la base elettorale di quasi tutti i governi occidentali. ( obj raggiunto)

d) dare ai governanti arabi di che preoccuparsi per l’interno in modo che non si interessino di politica estera e favorire così una soluzione al problema palestinese. ( obj raggiunto, ma non concluso)

d2) alleggerire la pressione sul dollaro internazionale che si sta facendo sempre più forte. Ormai raggiungere il plafond massimo di indebitamento pubblico previsto dalla legge USA non fa più nemmeno notizia. IL RAPPRESENTANTE DELLA BANCA CENTRALE CINESE ( il primo tesaurizzatore dei bond USA) HA PIÙ VOLTE UFFICIALMENTE AMMONITO GLI USA A “SCHERZARE COL FUOCO”. Questa notizia l’ha data solo l’agenzia Italia e poi nessuno l’ha più ripetuta.

e) accelerare la “democratizzazione” dei paesi arabi: Libia, Siria, Yemen e Bahrain hanno resistito. L’Arabia Saudita prende provvedimenti umoristici. La Giordania, pressata ad attaccare la Siria, non può permettersi il lusso di affrontare l’argomento nemmeno in teoria e il Sudan fa orecchie di mercante felice di non avere più la grana del Sud Sudan. L’Algeria forte del ricordo della vittoria sulla Francia incute timore. Il Marocco sembra un’isola felice grazie all’assenza di critiche “american-democratiche” e periodiche iniezioni di gerovital americano. Serve come piattaforma futura di sbarco e non si tocca. ( obj non raggiunto)

f) liberarsi del pericolo finanziario rappresentato da Gheddafi e dalla sua proposta di dinaro oro .

Persino il presidente sud africano ha accusato USA e GB e Francia di aver attaccato ” per favorire una fazione e l’occupazione straniera della LIbia”.

Gheddafi è morto, i cinque presidenti dei paesi africani che ne appoggiavano l’idea sono stati tutti sostituiti con la forza, ma l’idea di far valere le proprie materie prime si è ormai fatta strada. Il Senegal ha recentemente detto che non vuole più esportare cacao, ma fabbricare cioccolata. Un modo come un altro per dire che non vuole essere pagato in dollari.( obj fallito)

g) intimidire Turchia e Iran che andavano coagulandosi ( grazie alla complicità nata dall’aggiramento dell’embargo e sviluppata nella lotta anti kurdi) in una media potenza-alleanza nucleare.

Qui la situazione è ancora in evoluzione e il “plateau” turco-iranico si sta trasformando in un più vasto agglomerato includendo l’Afganistan e la Mesopotamia che continuano a resistere alla occupazione e controllano il golfo persico e i pipeline che affacciano il mediterraneo.

La Turchia è continuamente tentata di rompere l’alleanza atlantica e mettersi a capo della “nuova” area geopolitica e l’abortito golpe anti Erdogan e l’interdetto alla adesione alla UE non hanno migliorato i rapporti con l’occidente.

Atene vende il porto del Pireo

In Europa non abbiamo una guerra dal 1945 ( a parte qualche convulsione balcanica). Non c’è mai stato un così lungo periodo di Pace in Europa. La prima e seconda guerra mondiali sono entrambe iniziate in agosto. La prima guerra mondiale noi l’abbiamo vista come “quarta guerra di indipendenza” ma è stata la guerra più carica di contenuti economici della storia umana.

La seconda guerra mondiale è stata presentata come crociata di libertà, ma si è ormai capito che era la rivincita tentata da chi non era convinto di meritare la prima sconfitta. Meditate sulla situazione agricola mondiale che è la minaccia più vicina ed egoista nonché la più probabile causa di guerra che ci minaccia. L’Inghilterra si vuole svincolare perché i suoi interessi agricoli sono trascurabili rispetto al resto della sua economia.

Fonte: Il Corriere della Collera

*

code

  1. Giorgio 4 mesi fa

    Più volte ho dichiarato di essere un contadino ed in Italia abbiamo un ministero dedicato all’agricoltura chiamato Mipaaf e dopo mezzo secolo di attività nel settore non ho ancora capito a cosa serva, serve invece alle cartiere, ma c’è già quello dell’industria, per la quantità di documenti che l’agricoltore deve compilare e gestire, una enormità di burocrazia, come se nel piatto mettessimo scartoffie e dentro i baccelli dei legumi trovassimo appallottolati codici fiscali.
    Ridicolo, ridicolo, ridicolo.
    Il pianeta Terra è al servizio della perfida Albione, dei suoi scugnizzi yankee e dei suoi suggeritori sionisti.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Renè 4 mesi fa

    ..era meglio se Antonio non avesse riassunto il titolo del suo post, vabè, ora vedo di smontarlo insieme col resto del delirio: il tenore di vita degli amerikani è al livello “sub-pezzente” circa la metà degl’americani ha meno di mille dollari sul conto e sono i ricchi, perchè quelli che hanno solo debiti… ci sono baraccopoli e tendopoli, chi perde il lavoro si arrangia, chi si ammala si arrangia… non sto a descrivere oltre, però l’1% sta benissimo.
    Nello specifico, grazie all’oculata strategia ammerikana/sionista (due geni si elidono) per la prima volta nella storia dell’umanità, una flotta da guerra cinese è entrata nel Mediterraneo in supporto ai siriani (obbiettivo fallito o raggiunto?)
    D’accordo che se si guarda un mappamondo la Terra è principalmente blu, ma non è tutta blu: ai cinesi non gliene frega niente delle rotte marittime, quando sarà completata la “via della seta” per mare ci andranno solo i pesci, al limite si useranno rotte costiere, ma la Cina non è mai stata una talassocrazia, non ne ha bisogno, il supercontinente che parte dall’Europa o dal Sudafrica e finisce in Cina è attraversabile per intero senza bagnarsi i piedi.
    Gli inglesi e gl’ammerikani invece sono totalmente dipendenti dal mare, infatti furono loro a sobillare la Grande Guerra 1914-18 quando la Germania iniziò la ferrovia che avrebbe unito l’Europa all’Irak ed al suo petrolio.
    In Africa nera i cinesi sono stabili, in Nordafrica c’è “temporale” ma i cinesi usano come unità di tempo, in politica, le generazioni: sanno aspettare. La Libia gli ammerikani UK francesi, devono tenerla, creare il caos è facile, il dopo è difficile, l’Egitto è ormai filorusso e grazie alla geniale strategia dei panzoni ammerikani imposta ai servi francesi (sanzioni alla Russia e niente Mistral) ora ha anche una marina da guerra con capacità di proiezione di potenza, geniali (obbiettivo raggiunto?)
    Comunque, i sionisti, lo stato profondo USA, senza dimenticare UK ed i galletti Hollandesi… pardon: francesi, combinano tutto ‘sto can can per ARRICCHIRE I CONTADINI USA, (…) “che sono la base elettorale di quasi tutto l’occidente” (…) rimango basito per la seconda volta… cerco nei cassetti della mia memoria delle sterminate pianure agricole libiche, ma non le trovo: mi vengono in mente solo pozzi di petrolio e l’oro della banca centrale libica (A proposito le 1.200 circa TONNELLATE d’ORO della banca d’Italia “custodite” in USA dalla FED ci saranno ancora? Non è il caso di andarle a prendere? chiusa parentesi)
    Dunque ‘sta gente mette a soqquadro il mondo per arricchire i quelli che spregiativamente chiamano “red neck”?! Bizzarro, questa me la segno e domani faccio ridere qualcuno.
    Poi al paragrafo d) vorrei sapere quali nazioni arabe si interessano ai palestinesi, sicuramente Libano e Siria, ma c’hanno altro a cui pensare (già da un bel po’) le altre nazioni arabe se ne fregano dei palestinesi.
    Paragrafo d2) Meglio non scrivere di economia se si “sa” per sentito dire: il dollaro non può che andar su, ora EUR/USD è a 1,1086 ma per questo lascio la parola a Martin Armstrong (armstrongeconomics.com) NIENTE può far crollare il Dollaro, sul lungo periodo (quanti mesi durerà ancora l’Euro?) ma in economia non si ciancia si fanno vedere gli eseguiti, comunque gli USA possono stampare tutti i Dollari che vogliono e se Antonio non lo sa i cinesi hanno STAMPATO SOLDI per il 60% del loro PIL perchè hanno una MONETA SOVRANA i cinesi STAMPANO CARTA e COMPRANO ATTIVITA’ in Italia, Europa… ed i delinquenti della BCE invece per far arricchire gli obbligazionisti… vabè, qui il discorso si fa troppo complesso per la piccola mente di Antonio…
    f) il dinaro d’oro è la più grande minchi@#@ che abbia sentito: le valute a base aurea sono come l’euro, deflazionistiche, sono limitate dalla base aurea, ma quando l’economia si espande che si fa… si crolla perchè manca il denaro circolante, perchè manca il “sottostante” dunque non si può “stampare” e niente credito, l’economia soffoca, lo stiamo vivendo adesso con l’euro, ma Antonio vive su Marte.
    g) Non ho capito dove sarebbe il “nucleare” tra Turchia ed Iran, Antonio …azz scrivi (?!) OK è il segreto di Pulcinella che la Turchia ricevette le istruzioni dal moss@(d) per sbloccare le vecchie bombe atomiche tattiche custodite nelle basi USA ma ora arrivano le “nuove” ed i rapporti tra turchi e sionisti con lo schizzofrenico (leggi: imbecille) Erdogan non sono dei migliori e poi… ci vai te a sbloccare una bomba atomica con le istruzioni kosher?!
    Infine: le cause della Seconda Guerra Mondiale, l’ignornate Antonio poteva anche risparmiarcele, non sto neanche a confutarle, sono talmente stupide che m’ha depresso. Capisco che Antonio scriva sul “Corriere della Collera” scrive delle idiozie così enormi che spera di far inkazzare la gente, ma non è così Antonio, leggere simili stupidaggini non fa inkazzare: all’inizio fa ridere, poi è deprimente.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giorgio 4 mesi fa

      Chissà perché io mi sono speso sul titolo e lei sul contenuto?
      E pensare che l’ho stigmatizzato!
      Lei cosa mangia oro? Valute?Swaps? Derivati? Azioni? Flottante? Rotte marittime? Linee ferroviarie? Empatie tra popoli? O cos’altro?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Silvia 4 mesi fa

        Ma anch’io questo legame con l’agricoltura non lo vedo. Queste destabilizzazioni sono certamente volute per altri motivi.

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. Giorgio 4 mesi fa

          Più in alto si sale e più lontano si vede, provi a strisciare come un serpente od a volare in alto come un’aquila.
          Data l’età anagrafica non ho più rinnovato il brevetto di volo, le garantisco che ad una certa altezza gli uomini non si distinguono dal paesaggio.

          Rispondi Mi piace Non mi piace
        2. Giorgio 4 mesi fa

          Silvia, mi permetto d’indicarle la lettura come a Renè dell’articolo di seguito linkato: http://www.ereticamente.net/2017/05/la-democrazia-e-i-suoi-inganni-antonio-filippini.html

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. Mardunolbo 4 mesi fa

            Che triste sito ! “dove la moralità è troppo forte, l’intelletto perisce. Nieztsche ” Ah, beh, siamo a posto, con questa frase un sito si delinea.
            Il superuomo (satanico) che compete con Dio lo lascio a quelli che intendono sottoporsi alla collera di Dio!
            Io cerco di tenermi alla larga dai superuomini che mi ricordano molto gli “eletti” …di Sion.
            Facce apparentemente contrapposte ma sempre della stessa visione antropocentrica ed atea, ovvero specchi, a differenti colori, del demonio.
            Riguardo all’analisi, lunga, noiosa ed arzigogolata sulla democrazia, sono personalmente d’accordo, ma non c’era bisogno di una lenzuolata filosofica..

            Mi piace Non mi piace
          2. Giorgio 4 mesi fa

            La curiosità è indice d’intelligenza e le fa onore, ma, Mardunolbo, non era a lei indirizzato l’invito alla lettura, ma ai due internauti che non hanno ancora consapevolizzato che l’agricoltura è il settore primario, vorrà pur ben dire qualcosa. Non mi risulta che a questo settore facciano parte tutti i movimenti ed attività finanziarie e monetarie.
            Sarà un caso ma l’unico importante imprenditore che hanno “suicidato” è stato il contadino per antonomasia: Raul Gardini che “presuntuosamente” voleva sfilare da sotto il culo il monopolio del commercio mondiale della soia ai soliti noti.

            Mi piace Non mi piace
        3. Unoqualunque 4 mesi fa

          Infatti. Figurati se si fanno problemi per l’agricolura… Loro vogliono tutto perchè hanno in mano tutto il debito mondiale.
          Loro vogliono un mondo perfetto, dove sono loro a comandare, e forse vi riusciranno.
          Per farla semplice, diciamo che, i pardoni, si accertano che tutto fili liscio per un nuovo ordine mondiale. Tutti uguali, tutti connessi alla centrale. Tutti colpevoli fino a prova contraria, tutti sorvegliati da tutti senza via di scampo. Ricorda qualcosa?
          Benvenuti nel nuovo comunismo.

          Rispondi Mi piace Non mi piace