Obice norvegese M 109 in Ucraina distrutto da missile russo vagante

L’esercito russo ha distrutto uno degli obici semoventi M109A3GN da 155 mm che sono stati recentemente forniti dalla Norvegia alle forze di Kiev vicino al fronte a Mykolaiv con una munizione vagante Lancet.

Il 9 agosto, fonti russe hanno condiviso filmati dell’attacco avvenuto da qualche parte sul fronte di Mykolaiv. Il filmato mostra il missile vagante che colpisce l’obice mentre è in movimento con alta precisione. Vale la pena notare che l’obice è stato erroneamente identificato nel filmato come un Panzerhaubitze 2000 di fabbricazione tedesca.

Il Lancet, sviluppato dal Gruppo ZALA Aero, è dotato di un sistema ottico-elettore che gli consente di rilevare, tracciare e agganciare bersagli in movimento. La versione standard della munizione vagante, la Lancet-3, ha una portata di 40 chilometri e una durata di volo fino a 40 minuti.

A giugno, il Ministero della Difesa norvegese ha confermato di aver donato a Kiev 22 obici M109A3GN, oltre ad attrezzature, pezzi di ricambio e munizioni. Il ministero ha affermato che i membri del servizio ucraino sono stati addestrati sugli obici in Germania.

L’M109A3GN di fabbricazione statunitense ha un raggio di tiro massimo di 21 chilometri con proiettili regolari e fino a 30 chilometri con proiettili a razzo. L’obice può sparare fino a quattro colpi al minuto.

Il regime di Kiev ha ricevuto più di 200 pezzi di artiglieria dall’inizio dell’operazione militare speciale russa in Ucraina. Nonostante ciò, le sue forze sono ancora superate dall’artiglieria russa. Molti dei sistemi di artiglieria occidentali consegnati di recente sono già stati distrutti, danneggiati o addirittura catturati dall’esercito russo e dai suoi alleati.

Fonte: South Front

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM