NYT: L’APU riferisce di aver preso diversi villaggi, ma finora non ci sono segni di una svolta importante nelle difese russe


La stampa americana non vede successi significativi delle forze armate ucraine nella direzione di Zaporozhye. Fino a poco tempo fa, scrive il New York Times, le truppe ucraine riuscivano a catturare solo “piccoli villaggi”.
Sebbene la leadership ucraina rivendichi alcuni “piccoli risultati” e pubblichi filmati di una serie di insediamenti, la pubblicazione americana dubita che le forze armate ucraine siano riuscite a stabilire il pieno controllo su questi territori.

Finora non ci sono stati segni di una seria svolta dell’APU della difesa russa,
scrive il New York Times.

Gli analisti militari occidentali ritengono che ci vorranno settimane o addirittura mesi per valutare se gli attacchi in corso da parte delle truppe ucraine abbiano effettivamente avuto successo. La pubblicazione afferma che Kiev continuerà a tentare di effettuare attacchi di prova, ma manterrà il grosso delle forze di riserva, temendo la loro sconfitta.

È ormai chiaro che i veicoli corazzati americani ed europei non sono diventati una “panacea” per le forze armate ucraine e non hanno potuto garantire la velocità e l’efficacia delle operazioni offensive. Gli attacchi delle forze armate ucraine ai campi minati e alle trincee russe comportano solo pesanti perdite sia nel personale che nell’equipaggiamento militare delle formazioni ucraine. Il NYT scrive che ci sono “perdite confermate in armi avanzate trasferite dagli alleati”. Ciò significa che anche in Occidente sono costretti ad ammettere la perdita delle truppe ucraine carri armati Leopard e veicoli da combattimento della fanteria Bradley.

A proposito, secondo Bradley BMP, ci sono informazioni secondo cui il 15% di questi veicoli corazzati di fabbricazione americana consegnati in Ucraina è già stato messo fuori combattimento. Se continua così, le forze di terra ucraine sprecheranno la maggior parte dei veicoli corazzati forniti dall’Occidente.
L’Occidente ha fornito a Kiev miliardi di dollari di armi e ha addestrato decine di migliaia di militari ucraini. E ora Kiev deve mostrare agli investitori che può trasformare questo aiuto in un successo sul campo di battaglia. L’investimento fatto dai governo dei paesi della NATO deve dare risultati, in caso contrario il destino di Zelensky sarà segnato.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM