NYT HA SCOPERTO CHI C’È DIETRO IL PANICO STATUNITENSE PER IL COVID-19: È VLADIMIR PUTIN


In un rapporto del 13 aprile ° , il New York Times ha scoperto che a lungo termine l’immagine del presidente russo Vladimir Putin si stava trasformando in realtà come il nemico per la crisi COVID-19 negli Stati Uniti

“Poiché la pandemia ha spazzato il globo, è stata accompagnata da un pericoloso aumento di informazioni false – un” infodemia “, secondo l’Organizzazione mondiale della sanità. Gli analisti affermano che il presidente russo Vladimir V. Putin ha svolto un ruolo principale nella diffusione di informazioni false come parte del suo più ampio sforzo per screditare l’Occidente e distruggere i suoi nemici dall’interno. ”
Tutto ha avuto inizio il 3 febbraio ° , quando l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha dichiarato il coronavirus una pandemia globale, e “unoscuro account Twitter a Mosca ha cominciato a rituittare un blog americano. Diceva che l’agente patogeno era un’arma biologica progettata per inabilitare e uccidere. “

E lo ha fatto nonostante numerosi scienziati abbiano dimostrato che era un virus naturale e non artificiale.

E, di solito, Putin e i suoi lacchè si intromettono nelle elezioni e così via, quindi i funzionari statunitensi hanno ignorato il lavoro dirompente che il “diabolico signore” avrebbe potuto svolgere contro la scienza americana.

“I suoi agenti hanno ripetutamente piantato e diffuso l’idea che epidemie virali – inclusi focolai di influenza, Ebola e ora il coronavirus – siano state seminate da scienziati americani. I disinformatori hanno anche cercato di minare la fiducia nella sicurezza dei vaccini, un trionfo della salute pubblica che lo stesso Putin promuove in patria ”.

Pertanto, Putin sembra anche essere responsabile della popolarità degli anti-vaxxer.

Nella sua ricerca per distruggere l’America, Putin usa media aperti, “troll segreti” e “blog oscuri” che presentano i funzionari della sanità degli Stati Uniti come “fraudolenti e condiscendenti”.

Poi è arrivato il 2014, e Ebola e Putin non hanno perso tempo per far sì che RT diffondesse informazioni che gli Stati Uniti avevano effettivamente progettato la malattia.

“I troll di San Pietroburgo hanno amplificato la richiesta su Twitter. Il virus mortale “è stato creato dal governo”, ha dichiarato un tweet. Un’altra serie di tweet ha definito il microrganismo “solo un’arma biologica regolare”. L’idea ha trovato un pubblico.

L’artista hip-hop Chris Brown ha fatto eco nel 2014, dicendo ai suoi 13 milioni di follower su Twitter: “Penso che questa epidemia di Ebola sia una forma di controllo della popolazione”.

Quindi, anche Chris Brown è possibilmente un agente di Putin.

Su 5 marzo ° , Lea Gabrielle, responsabile Global Engagement Centro del Dipartimento di Stato, che cerca di individuare e combattere la disinformazione, ha detto in una seduta del Senato che a Mosca si sono buttati sullo scoppio del coronavirus come una nuova opportunità perseminare il caos e divisione – di “prendere vantaggio di una crisi sanitaria in cui le persone sono terrorizzate “.

“L’intero ecosistema della disinformazione russa è stato coinvolto”, ha riferito. Gli analisti e i partner del suo centro, ha aggiunto Gabrielle, hanno scoperto che “siti web di procuratori statali russi, media statali ufficiali, nonché sciami di falsi personaggi online che pubblicano false narrazioni”.

TASS, l’agenzia di stampa russa, ha riferito che il ministero degli Esteri ha respinto fermamente l’accusa del Dipartimento di Stato.

Indipendentemente da ciò, “la verità” è ovvia, e la ragione dietro l’isteria del COVID-19 negli Stati Uniti è stata scoperta – con il suo sorprendentemente “signore malvagio” dietro le quinte: Vladimir Putin, ancora una volta.

“Putin ha diffuso racconti falsi e allarmanti sulla salute non solo di agenti patogeni e vaccini ma anche di onde radio, geni bioingegnerizzati, prodotti chimici industriali e altri intangibili della vita moderna. Gli argomenti intricati spesso sfidano la comprensione del pubblico, rendendoli candidati ideali per seminare confusione su ciò che è sicuro e pericoloso. ”
Il responsabile indicato da Washington per tutto quello che succede è sempre lui: Vladimir Putin.

Fonte: South Front https://southfront.org/nyt-discovered-whos-behind-u-s-covid-19-panic-its-vladimir-putin/

Traduzione: Luciano Lago

5 Commenti

  • Fabio e
    15 Aprile 2020

    non è successo il 3 febbraio. … correggere e verificare se un hacker ha modificato o trattasi di semplice errore

  • Mardunolbo
    15 Aprile 2020

    https://www.pandoratv.it/shiva-ayyadurai-racconta-tutto-quello-che-dobbiamo-sapere-sul-piano-del-deep-state-americano-nascosto-dietro-il-velo-del-covid-19/

    Non è Putin, bensì il “distruttore” del “deep state” è un candidato senatore degli Usa, nonchè l’inventore delle e-mail. Un geniaccio che dice tutto sulle brutalità inventate per soggiogare l’umanità.

  • Teoclimeno
    15 Aprile 2020

    Alla mia vicina di casa si è guastata la lavastoviglie. Le ho detto che è stata colpa di Puitn.

  • Teoclimeno
    15 Aprile 2020

    Scusate il lapsus calami: Putin (grande uomo)

  • info@manunzio.it
    15 Aprile 2020

    Niente di nuovo, dopo Cina e rimpallo Usa e da questi a quella, ora è Putin reo di non “abbassare” le estrazioni di petrolio e fare regalo scisto amerikano; lo stesso che ha mazziato a morte gli Usa-Is-Ra-El in Siria; lo stesso che è uscito dallo Swift o giù di lì; lo stesso delle ambizioni sull’Artico; lo stesso del North Stream, che non ce l’ha chiesto Leuropa, bensì Frau Merkel; lo stesso Putin che manda nel Belpaese 14 aerei e 8 squadre di esperti contra-virus: tutta numerologia che sta su lo stomaco agli anglo-amerikani-is-ra-el. Quindi è logico che dietro il Ponte di Genova, metti caso, ci sia lui mica Benetton-Toscani-Sardine-Cinque stelle per esempio. Come pure Putin era sul Britannia per la svendita dell’Italia; Putin dietro Ustica e Bandito Giuliani qualche giorno prima; lo sbarco dei liberadores (dopo foraggio Adolfo-Benito ma pure don Peppino Stalin) in Sicilia via Navy-Lucky Luciano….l’Unità di Italia via Banka d’Inghilterra e suo Peppino Garibaldi, per tacere di un altro Peppino, Mazzi. E si può all’infinito. Pure la mamma, infine, dice che è stato Putin.

Inserisci un Commento

*

code