Nuovo attacco di Israele contro la Siria 3 militari uccisi mentre le difese siriane affrontano obiettivi israeliani “ostili”.


L’esercito siriano afferma che tre militari sono stati uccisi mentre le difese aeree del paese arabo hanno affrontato obiettivi israeliani “ostili” sulla città di Tartus e sulla vicina catena montuosa di Qalamoun.

I militari hanno fatto l’annuncio domenica, dicendo che anche altri tre militari erano stati feriti durante gli attacchi.

Citando il suo corrispondente nell’area, la rete di notizie in lingua araba iraniana al-Alam ha affermato che i missili israeliani avevano preso di mira la parte meridionale di Tartus, sulla costa occidentale della Siria.

Il giornalista della rete ha detto che tre esplosioni sono esplose nei cieli di Tartus, aggiungendo che ambulanze e soccorritori sono stati inviati nell’area.

Una fonte militare ha detto a SANA: “La nostra difesa aerea ha affrontato l’aggressione, abbattuto alcuni missili”.

I media libanesi hanno affermato che l’attacco è stato effettuato da aerei da guerra israeliani dallo spazio aereo libanese. Canale 12 del regime israeliano ha confermato che l’attacco era stato effettuato dall’aereo d’assalto del regime sionista.

La Siria e il regime israeliano sono tecnicamente in guerra a causa dell’occupazione delle alture del Golan in Siria da parte di quest’ultimo dal 1967 ad oggi.

Israele mantiene una significativa presenza militare nel territorio, che utilizza come una delle sue rampe di lancio per gli attacchi contro il suolo siriano.

Gli attacchi del regime alla Siria hanno iniziato a crescere in modo significativo in termini di portata e frequenza dopo il 2011, quando la Siria si è trovata nella morsa della militanza dilagante sostenuta dall’estero e del terrorismo.

Fonte: www.presstv.ir

Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus