NUOVA ONDATA DI «MIGRANTI»: 660.000 PERSONE IN LIBIA SONO PRONTE A PARTIRE


di Luciano Lago

Il pericolo di un’altra invasione di migranti è osservato non solo sulla “rotta balcanica” ma anche nel Mediterraneo. Nella Libia devastata dalla guerra, da quando il paese è stato oggetto di aggressione della NATO, la guerra civile, il terrorismo e l’insicurezza sospingono le masse di migranti a riunirsi e a preparsi ad entrare in Europa.

Benché nell’ultimo anno dal Mediterraneo siano arrivate meno persone, dal Mar Libico, a causa della severa politica dei “porti limitati” del ministro degli Interni italiano, Matteo Salvini, attualmente esiste un grande potenziale per gli immigrati clandestini in Libia che sono da tempo in attesa del loro sbarco in Europa.

La recente detonazione di una bomba a Tripoli, esplosa su un centro di detenzione, cosa che è stata probabilmente sfruttata dai terroristi, ha causato la morte di circa 44 migranti provenienti da paesi africani.

Tali incidenti aumentano la pressione sui migranti in Libia, costringendoli a imbarcarsi verso Malta, verso l’italia o la Spagna, vista la minore possibilità di sbarco in Italia. Circa 660.000 migranti, secondo un rapporto dell’ONU, sono attualmente seduti e pronti su borse impacchettate. La maggior parte proviene da paesi dell’Africa centrale.
Le forze sorosiane della sinistra globalista in Italia sono all’attacco in questi giorni per cercare un varco sulle coste del sud Italia, a Lampedusa e in Sicilia, che permetta l’ingresso di migliaia di migranti clandestini. Questa ondata di migrazione è favorita da tutto il fronte della sinistra italiana, lo richiede la Commissione Europea, lo pretende l’ONU, lo invoca persino il Papa Bergoglio.
Queste forze possono contare sulla complicità di una parte della magistratura politicizzata, come avvenuto nel caso della ONG Sea Watch che, una volta entrata forzando il blocco, ha trovato un giudice che ha scarcerato la capitana Carola e stabilito che valgono le leggi internazionali del salvataggio in mare prima di tutto.

La nave della ONG Sea Watch con la sua capitana Carola


Sulla base di quel provvedimento, attualmente, qualunque gruppo di migranti che si metta in mare, basta che abbia l’acqua del mare fino alla cintola, diventa gruppo di naufraghi che, come tale, deve essere prioritariamente “salvato” e deve essere portato in Italia, escludendo gli altri porti vicini (Tunisi e Malta).
Questa tesi del “salvataggio a tutti i costi” ,strombazzata dalla sinistra e cavalcata dai media, crea un forte pericolo di invasione di masse di migranti verso le coste italiane, con tutte le conseguenze derivanti da tale fenomeno.
La strategia della sinistra mondialista pro migrazioni è quella di isolare la posizione di Salvini nel governo, mettendogli contro i suoi stessi alleati del 5 Stelle, come Fico e altri, puntando sul sostegno della magistratura e sull’appoggio della UE.
Sulla base di questa strategia, da ultimo sono anche arrivate accuse, non provate, contro il partito di Salvini, la Lega, di essere finanziato dalla Russia. Tutti si domandano oggi in Italia se il governo resisterà e se Salvini sarà in grado di reggere alle pressioni delle potenti forze del fronte mondialista pro migrazioni, finanziato da Soros e da altre centrali finanziarie transnazionali.

30 Commenti

  • kaius
    11 Luglio 2019

    Evvivaaa altri negri,negri e ancora negriii!!!
    Ormai sta storia ha del comico,basterebbero fucili,fruste e cannoni per cacciarli dalle coste e per cacciarli dal paese.
    Ma tanto si sa che la maggior parte degli italiani sono mezzi finocchi che farebbero stuprare perfino moglie e figlia per salvare la pelle e sopratutto per non passare da ”intolleranti incivili e retrogradi”.
    Se abitassi all estero,mi frantumerei dalle risate che mi causa questo paese e company.

  • Sed Vaste
    11 Luglio 2019

    Eh no io ci sto male come un cane ,prima e’ vero mi stavate tutti sui coglioni voi italiani e l’italia poi ho scoperto In internet I’ll Duce i suoi dicorsi al popolo interi non remixati dai rabbini che siedono in Rai come Paolo mieli che su rai stioria riscreve la storia secondo Giuda non secondo gli apostoli e gesu’ e poi leggevo niccolo giani ( lettera al figlio) Leon degrelle rutilio sermonti Giovanni preziosi ecc ho scoperto che I governi Italiani e Europei tutti dal 45 in poi sono stati Messi In mano ai Vili Traditori ai venduti ai mafiosi ai massoni e agli ebrei ai farabutti in odors di galera vedi Berlusca renzi verdini formigoni Sala ( condannato 6 mesi di galera) , adesso I traditori vi danno il colpo dell’asino asino come salvini salvini che finge di stare dalla vostra parts ma che non ha cacciato un Negro dei 600000 che aveva promesso

  • MONDO FALSO
    11 Luglio 2019

    Solo con una guerra in casa gli europei si sveglieranno

    • Monk
      12 Luglio 2019

      Non si svegliano adesso che è il momento giusto, quando arriverà il punto di non ritorno doneranno mogli e figlie ai negher per non essere razzisti

  • atlas
    11 Luglio 2019

    pochi Arabi, solo negroidi. Però in Marocco non vanno. Eppure la Spagna è ancora più vicina

    https://www.gazzettadiparma.it/archivio/2018/09/25/news/marina_marocco_spara_su_barcone_di_migranti_4_feriti-60643/

    Marocco, ci ho vissuto un mese e mezzo l’anno scorso, una Nazione Africana, una Nazione civile. In Marocco uno come Fi ano non diventa nemmeno sottosegretario.

  • atlas
    11 Luglio 2019

    razza negroide invade l’Europa perché invasa in passato dagli Europei ?

    Un momento: io non ho mai fatto parte di milizie invasive. Né sono mai andato lì al loro paese ad impossessarmi delle loro risorse. Sono stati i giudei multinazionali a prendersi oro, caffè e diamanti ? Se la prendano con loro, non che li devo mantenere io !

  • Sed Vaste
    11 Luglio 2019

    Digitate” Che Fine hanno fatto I 600000 rimpatri promessi da salvini” ma che vada affan… Sto maniaco del selfie di Salvini , prima c’erano quelle streghe Della boldrini e Della Bonino poi renzi detto I’ll bomba adesso salvini che spara palle a ripetizione di sciagura in sciagura

    • atlas
      12 Luglio 2019

      ” Si vuole stabilire il principio che avere rapporti con Putin è reato, di cui bisogna scandalizzarsi. Perché ad esempio, il fatto che Soros abbia pagato la Bonino e Più Europa per 200 mila euro, è bello e onesto. ”

      questo lo scrive Blondet

    • Silvia
      12 Luglio 2019

      I rimpatri non si possono fare perche’ mancano gli accordi con I Paesi di provenienza, e Salvini da solo non puo’ farli. Poi, dei bravi cristiani devono accogliere tutte le persone in difficolta’. l’ha detto il Papa.

      • Monk
        12 Luglio 2019

        Vaticanilandia adora le mazze dei negher

      • atlas
        12 Luglio 2019

        io so che se non hai il passaporto valido per almeno 6 mesi in Tunisia non entri. Il visto turistico vale 3 mesi, scaduto il tempo ti vengono a prendere. Sanno dove sei, chi frequenti e perché sei lì. Su 2 persone una è poliziotto e l’altra informa.

        In Egitto se entri illegalmente ti mettono in galera a pane, latte e polpette di fave. Poi quando arriva il biglietto aereo dall’ambasciata o dalla famiglia te ne vai e lì non ci entri più, altro che ti rimpatriano a loro spese. Se decidi di vivere lì lo puoi fare, ma devi avere lavoro, casa e conto in banca, ma anche dopo 40anni non avrai MAI la nazionalità egiziana, per costituzione.

        Il Marocco non accetta indietro persone sprovviste di passaporto.

        Scontro di civiltà o in confronto noi a civiltà stiamo a zero …

  • atlas
    11 Luglio 2019

    io sicuramente sarò il primo della lista, se un giorno sparirò dalla circolazione è perché sarò seviziato in qualche cella sotterranea dalla milizia di regime democratico

    QUESTO SITO FA CAPO ALL’INTERNAZIONALE MASSONICA DEL PD USA, CHIAMATA ‘TODAY’. UNA VOLTA FACEVANO PURE COMMENTARE, POI NON L’HANNO PERMESSO PIU’ PERCHE’ RESISI CONTO CHE ERA PER LORO CONTROPRODUCENTE IN QUANTO LA GENTE IN GRANDE MAGGIORANZA ESPRIMEVA DISSENSO NEI CONFRONTI DELLE LORO POSIZIONI

    Fascismi e razzismo sotto la lente d’ingrandimento: nasce l’Osservatorio provinciale

    „ Secondo il presidente Stefano Minerva, “in un momento storico così delicato, in cui assistiamo ad uno sdoganamento di movimenti neofascisti, abbiamo l’esigenza che le istituzioni diano un segnale chiaro e inequivocabile”.
    Il Coordinamento provinciale antifascista, già costituito lo scorso 18 giugno dalle organizzazioni firmatarie, garantirà un controllo capillare del territorio, consentendo poi all’Osservatorio di varare dei report periodici sullo stato della democrazia. “

    http://www.lecceprima.it/politica/fascismi-razzismi-sotto-lente-ingrandimento-nasce-osservatorio-provinciale.html

  • atlas
    11 Luglio 2019

    SIGNORI SIAMO ALLO SCOPERTO, MENTRE LA P2 LAVORAVA AL COPERTO CON GLI USA ED E’ STATA GIUDICATA UN’ASSOCIAZIONE DI GIOVIALI COMPAGNI DI MERENDE. DITE LE ULTIME COSE CHE AVETE DA DIRE, POI I DEMOCRATICI CI VERRANNO A PRENDERE TUTTI, CASA PER CASA: VIETATO AVERE IDEE, VIETATO PARLARE, VIETATO COMUNICARE

    Tutti gli amici di Putin a Strasburgo

    „ Mosca modello per l’estrema destra

    L’estrema destra europea vede Mosca come un modello di governo conservatore e semi-autoritario da seguire, ma anche come un’alternativa geopolitica all’Europa e alla Nato. In questo senso non è infatti solo la destra a guardare con interesse a Putin ma anche alcune forze della sinistra. “

    http://europa.today.it/attualita/amici-putin-strasburgo.html#_ga=2.246415680.516413279.1562879346-1911815811.1562879346

  • atlas
    12 Luglio 2019

    quindi dopo Salvini la Russia finanzierà i Borbone. Speriamo.

  • Monk
    12 Luglio 2019

    Il flagello di Dio si abbatterà sui miserabili europei incapaci di farsi rispettare, ed è giusto così. Morirò pregando con i miei peccati, preparatevi.

  • Sandro
    12 Luglio 2019

    Vi ricordate la nave mercantile (giustamente mercantile per il carico commissionato) Vlora che nel 1991, stracarica di ben 27.000 albanesi, arricchì l’Italia di (per i non malintenzionati) manodopera a bassissimo costo?

    Che strano! Qui in Italia per mettere d’accordo tre teste occorre faticare e non poco. All’estero invece convincere 27.000 persone, per di più selezionate per sesso (maschile), ad imbarcarsi all’unisono e in un sol giorno, in una nave offerta generosamente da…… non saprei, avviene in un baleno. Comunque tutto bene ciò che finisce bene (per gli albanesi).

    Ma, se ci fate caso, tali avvenimenti si somigliano sorprendentemente per un particolare degno di nota. Coloro disposti ad essere trasferiti sono tutti , a parte qualche caso – quando occorre per facilitare l’operazione – uomini giovani e in buona salute. In merito ai migranti di ultima generazione mi pongo la seguente domanda: ma le bombe dalle quali essi dicono di fuggire, sono forse di tipo intelligente? Colpiscono, cioè, solo giovani uomini sani , evitando, con cura, donne , bambini e vecchi che non figurano tra i migranti ?

  • Werner
    12 Luglio 2019

    Bisogna scoprire se i 600 mila irregolari da espellere di cui Salvini parlava quando era all’opposizione e in campagna elettorale sono davvero esistiti, oppure una volta diventato Ministro dell’Interno afferma che sono 90 mila perché non riesce ad espellerli. Personalmente spero che erano stati numeri gonfiati, perché se fosse diversamente rischia di fare la fine del Matteo di Rignano. Si mettono a dire che si sono ridotti da 600 mila a 90 mila, perché sono andati in altri paesi europei: in così poco tempo?

    Non credo che per fare le espulsioni di massa sia necessario stabilire accordi bilaterali con tutti i paesi di provenienza: secondo me è sufficiente stabilirli con un solo paese africano, e pagarlo per scaricare lì tutti i clandestini. Siamo sicuri che è questione di possibilità, se non proprio di volontà politica?

    Comunque, se questi 660 mila migranti subsahariani arriveranno davvero dalla Libia, ci dimostra quanto sia inaffidabile il Governo di Tripoli riconosciuto dall’Italia e da altri paesi.

    • atlas
      13 Luglio 2019

      voi parlate/scrivete di Salvini deve fare questo, Salvini deve fare quello …

      e vi dimenticate che siete in una democrazia

      uno squilibrio di poteri violento, ingiusto, raccapricciante e vomitevole

      • Werner
        14 Luglio 2019

        Non lo dimentico affatto, le democrazie liberali sono complesse perché sono troppe le teste al potere, per cui non è facile prendere delle decisioni e metterle in pratica…

  • Max Dewa
    13 Luglio 2019

    A me blondet fa venir freddo non lo leggo neppure ,magari un accenno ma mi ci vogliono I sali piuttosto e’ dagli utenti che si Puo avere qualche imbeccata , sulla Silvia che in 2 righe riesce a essere sintetica come Pochi nel dire piu cazzate vedi l’idea che per espellere I negher ci vogliono degli accordi le sfugge che questi che arrivano non hanno uno Straccio di documento sono dei fuorilegge sono dei delinquenti come I Delinquenti che li fanno entrare e cioe’ Guardia di finanza polizia militarily sono inconsciamente dei Delinquent I che aiutano altri delinquenti, I governanti sono solo dei pupazzi delle vedette da TV gente che tradirebbe anche LA propria madre sul punto di morte, Questi miltari delinquenti ricordano quando in Spagna gli Ebrei aprivano le porte delle citta’ agli Arabi invasori ,per 1000 anni LA spagna si e’ dovuta ciucciare quei beduini vestiti di stracci

    • atlas
      13 Luglio 2019

      ” lo spirito cavalleresco Castellano è in realtà un’eredità degli Arabi. Meglio sarebbe stato se a Poitiers Carlo Martello avesse perso, perché l’Europa era destinata a subire il condizionamento giudaico ” Adolf Hitler

  • Eugenio Orso
    13 Luglio 2019

    Non m i stupiscono le nuove “ondate”, dopo che minniti, come si è fatto credere, aveva ridotto i flussi …
    Le “ondate” sono funzionali al progetto elitista di “sostituzione” per l’Italia (e l’Europa) e, inoltre, servono come strumento di pressione e – perché no? – di distrazione dai gravi problemi sociali, di reddito e di lavoro che ci attanagliano, suscitati dalle politiche economiche dell’élite stessa.

    Luciano Lago si chiede se “il governo resisterà e se Salvini sarà in grado di reggere alle pressioni delle potenti forze del fronte mondialista pro migrazioni”.
    Personalmente credo che il governicchio in carica resisterà fino a quando lo vorranno gli agenti strategici finanz-globailsti-giudaici, in attesa di essere sostituito con uno più affidabile, di loro diretta emanazione.
    Nel frattempo, in attesa di creare le premesse per l’insediamento in Italia di un nuovo governo collaborazionista, continueranno le “ondate” di migranti forzati e la situazione economico-sociale continerà a peggiorare ….

    Cari saluti

    • atlas
      13 Luglio 2019

      cosa proponi per migliorare le situazioni economico sociali, l’internazionalizzazione del proletariato o una forza proletaria internazionale

      idee utopiche, di eletta emanazione

      • Eugenio Orso
        13 Luglio 2019

        Dovresti aver capito che il proletariato, come classe e mondo culturale, non esiste più.
        Inoltre, l’internazionalizzazione proletaria auspicata da Marx non si è mai verificata.
        Il discorso oggi è lettera morta e io non lo ripropongo.
        Piuttosto, vista l’attuale situazione, solo una vittoria della Russia e della sua coalizione, a livello geopolitico, potrebbe rimettere in moto èositivamente la storia.

        • atlas
          14 Luglio 2019

          purtroppo le classi in una comunità democratica e non in una Società Nazionale esistono ancora

          dove sta scritto che una persona che indossa una divisa di polizia sia migliore di un’altra persona che spazza strade o serve in un ristorante

          dove sta scritto che un maresciallo abbia un potere militare per decidere della libera iniziativa di polizia su atti compiuti da un carabiniere

          dove sta scritto che un colonnello abbia un potere militare per decidere della libera iniziativa di polizia su atti compiuti da un brigadiere

          dove sta scritto che un magistrato possa impunemente definire giudiziariamente Salvini un ‘sequestratore’ innanzi a tutto il mondo politico internazionale senza concepire che le funzioni e gli atti di un ministro esulano dal comportamento e dalle responsabilità personali

          io credo nell’anima, nella valorizzazione delle risorse umane; nell’individuo, nelle corporazioni che formano una Società egualitaria il cui ultimo fine è il benessere della sua Nazione

  • Alessandro Cattaneo
    13 Luglio 2019

    Orso ha ragione salvini rimarra tanto come sparacazzate e’ una garanzia ha una faccia di tolla non da poco doveva fare I’ll presentatore alla mengazzi e invece si e’ buttato in politica a fare I suoi sermoni da maniaco seriale un deficente digitate” salvini 117 cani mineo youtube ” un demente almeno che uno di quei can I gli mozzasse LA lingua a sto rincoglionito pensa si can I invece che ai negher che sono sguinzagliati per tutta italia

Inserisci un Commento

*

code