Nuova fonte di preoccupazione per gli Stati Uniti: la Cina pubblica dati scientifici di alta qualità

Il quotidiano americano The Conversation ha riferito che ” gli scienziati cinesi stanno pubblicando sempre più articoli scientifici di alta qualità, più di qualsiasi altro paese al mondo, sollevando preoccupazioni negli Stati Uniti “.

In dettaglio, il quotidiano americano ha affermato: ” La Cina è ora il leader mondiale nella produzione scientifica di alta qualità e gli scienziati cinesi ora pubblicano più articoli scientifici di alta qualità rispetto a qualsiasi altro paese “.
” La Cina non è l’unico Paese ad aver notevolmente migliorato le proprie capacità scientifiche negli ultimi anni, ma la sua ascesa è particolarmente sorprendente “, ha aggiunto il giornale.
Inoltre, ha sottolineato che ” questa notizia ha lasciato gli esperti di politica americana e i funzionari del governo preoccupati per come la supremazia scientifica della Cina altererà l’equilibrio di potere globale “.
5,2 milioni hanno studiato all’estero
Secondo The Conversation , ” la recente ascesa della Cina è il risultato di anni di politica del governo per essere all’avanguardia nella scienza e nella tecnologia “.

Il Paese ha compiuto, secondo il quotidiano, ” passi chiari per arrivare dov’è oggi, e gli Stati Uniti ora devono fare una scelta su come rispondere a una Cina scientificamente competitiva “.
Ha aggiunto che questa ricerca fa parte dello studio ” come gli investimenti del governo nella scienza, nella tecnologia e nell’innovazione hanno migliorato il benessere sociale nel corso di decenni “.
Negli ultimi tre decenni, la Cina, secondo The Conversation , ” ha investito denaro per sviluppare capacità di ricerca interna, per inviare studenti e ricercatori all’estero a studiare e per incoraggiare le aziende cinesi a concentrarsi sulla produzione di prodotti ad alta tecnologia” .
“ Dal 2000, la Cina ha inviato circa 5,2 milioni di studenti e studiosi a studiare all’estero. La maggior parte di loro ha studiato scienze o ingegneria. Molti sono rimasti all’estero, ma un numero crescente è tornato in Cina ”, ha osservato.
La Cina non imita più
Oggi, secondo lo stesso articolo, la Cina è al secondo posto dopo gli Stati Uniti per quanto riguarda l’ammontare della sua spesa in scienza e tecnologia, e le università cinesi ora assegnano il maggior numero di dottorati in ingegneria nel mondo, e la qualità delle università cinesi è migliorata significativamente in anni recenti.

Tecnologia robotica

“ Grazie a tutti questi investimenti e a una forza lavoro sempre più qualificata, la produzione scientifica della Cina è aumentata costantemente negli anni ”, ha aggiunto il giornale, osservando che “ nel 2017 gli scienziati cinesi hanno pubblicato per la prima volta più articoli scientifici dei ricercatori americani ”.
Ha anche osservato che ” quantità non significa necessariamente qualità “, affermando: ” Per molti anni i ricercatori occidentali hanno etichettato la ricerca cinese come di bassa qualità, ritenendo che spesso imiti semplicemente la ricerca statunitense e quella europea “.

E per concludere: “ Mentre la Cina continua a investire nella scienza, non è più un imitatore o un produttore di scienza di scarsa qualità. Al contrario, la Cina è ormai una potenza scientifica alla pari di Stati Uniti ed Europa, per quantità e qualità . »

Fonte: Al-Manar

Traduzione: Luciano Lago

5 Commenti
  • afrin
    Inserito alle 13:07h, 13 Gennaio Rispondi

    Bombardare le scuole e sanzionare i docenti, soluzione semplice. Il mondo è fatto di “regole” e il standard di vita occidentale non si tocca…

  • nicholas
    Inserito alle 15:14h, 13 Gennaio Rispondi

    Ormai l’occidente è in declino su tutto.
    Ciò dimostra che il mondo sta cambiando.
    Soltanto, in Occidente questo ancora non si vuol capire.

  • artemisia m.
    Inserito alle 15:48h, 13 Gennaio Rispondi

    il mondo è multipolare e gli States faranno una pessima fine se insistono con la violenza morale e l’imposizione dettata dalle elités.
    la loro falsa narrazione si è rivoltata contro di loro.
    e la Russia è il faro del nuovo risorgimento.

  • Giusepoe
    Inserito alle 16:49h, 13 Gennaio Rispondi

    L’intelligenza scientifica, la storia insegna, appartiene al mondo anglosassone, con qualche inserimento russo. Affermazioni contrarie sono fatte per ottenere maggiori finanziamenti

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 11:06h, 14 Gennaio Rispondi

    Anche superiorità scientifico tecnologica occidentale sempre più… presunta!…!!…https://ilgattomatto quotidiano.wordpress.com/

Inserisci un Commento