Nota a chi va a vaccinare i propri figli: Il mio pensiero, il mio impegno, la mia libertà

di Olivier Legendre.

È particolarmente angosciante per me che le persone (presumibilmente) consapevoli (perché sto parlando a quelli con un minimo di coscienza per capirmi), generalmente riconoscano e affermino che le politiche sono inaffidabili con le loro molte bugie, il loro mancato rispetto delle loro parole e questo, tutte le parti politiche confuse come dimostrano tutti i casi schifosi che siamo abituati a vedere negli ultimi decenni. Questo è, come chiunque può essere d’accordo, un sentimento radicato in molti di noi. E ancora …

Nonostante ciò, sei in grado di arrivare al punto di seguire le istruzioni di vaccinazione o di accettare un lasciapassare da un governo che ha solo dato informazioni e contro informazioni, ordini e contro ordini, mostrando una totale incompetenza in 2 anni di crisi, che di per sé non applicare i protocolli, disprezzando il personale sanitario e soprattutto iniziando a denigrare e sfatare tutti i grandi specialisti riconosciuti a livello mondiale (che hanno ragione sui loro soggetti) opponendoli a referenze mediche di livello completamente nuovo e spesso senza un vero professionista di sfondo eccezionale (Véran, Cymes e altri parvenu sono il fiore all’occhiello) ricevuto in pompa magna sui canali TV.

Queste persone, voi, per la maggior parte, vedete che da un lato la situazione non migliora, mentre vengono alla luce problemi sempre più frequenti, che l’incoerenza è ovunque, senza però assistere a una strage come il pericolo segnalato e, sono in grado non solo di farsi vaccinare ma anche di far nascere i propri figli, pur sapendo benissimo che non esiste una forma seria o impattante nel pubblico giovane. Stai consegnando i tuoi figli a qualcosa che non puoi giustificare razionalmente a loro. Consegni i tuoi figli a un’esperienza senza senno di poi e inoltre, sei auto-persuaso (assistito da un medico) che stai agendo per il loro bene, vedi per il bene della società.

Siamo al centro del più grande scandalo sanitario globale e, se non l’avete percepito fin dall’inizio dalla violenza dell’onda d’urto, ok, ma dopo due anni di pasticci multiforme, è totalmente irrazionale e non responsabile . Mi dispiace dirtelo, ma questo non può nemmeno essere attribuito al fatto che siete sotto gli effetti della sindrome di Stoccolma poiché la maggior parte di voi non ha alcun attaccamento alla propria libertà di pensiero o alla libertà di azione per la maggior parte. Il tuo unico sdoganamento che metti su è un “non abbiamo scelta”.

Chi non ha la possibilità di opporsi allo stupro dell’integrità del proprio bambino, del proprio corpo quando segnali irrazionali lampeggiano da tutte le parti e nessun segnale di pericolo sta colpendo la tua prole? (Chi ha conosciuto fin dall’inizio un bambino della sua cerchia vittima del COVID?) Quello che non ha scelta è quello che non vuole pensare e si sottomette automaticamente.

Sai oggi che la tessera sanitaria è lo strumento di ricatto che ti costringe a subire il numero di dosi che ti verranno imposte perché altrimenti perderai il famoso sesamo che ti sei offerto e che, nonostante tutto, limiti in tutto nella vita di tutti i giorni poiché non hai altro che accesso a luoghi di piacere. Luoghi di piacere in cambio della sovranità del tuo corpo è esattamente l’immagine di vendere la tua anima al diavolo.

Atleti vaccinati d’obbligo e senza eccezioni crollano di numero, il governo si concede le proprie zone franche (concerto soggetto a tessera ma riunione politica senza tessera proprio come il Senato tra gli altri. Personale infermieristico obbligato ai vaccini ma forze dell’ordine e non -detenuti sottomessi, ecc.).

A quest’ora, vaccinato come sei, vedi ogni giorno che c’è motivo di pensare che ci sia un’anguilla sotto lo scoglio, ti accorgi che siamo in crisi ma che nessun letto è stato aggiunto agli ospedali e non vengono dati mezzi per loro, noti tutte le incongruenze e tuttavia convalidi l’azione dell’incoerente sottomettendoti a loro. Che tipo di essere libero sei? Che tipo di razionalità pretendi? Quali sono i tuoi limiti a “obbedire o sopportare”?

Una Guadalupa o una Martinica si stanno ribellando contro il governo e direttamente, togliamo gli obblighi (perché si sono sollevati in massa). La maggior parte di voi non ha la consapevolezza e il coraggio di queste persone, semplicemente perché il vostro conforto è diventato la fonte dell’abnegazione e paradossalmente la fonte del vostro individualismo. Semplicemente perché sei inoculato con la paura, questa paura di perdere ciò che ti rende dipendente. La paura di perdere la tua dose di “felicità” e sicurezza. Ma la felicità non è sopportare la sua vita e l’idea di sicurezza non è la vendita di suo figlio per lucrare aziende mentre guarda Élise Lucet sul suo divano, dicendo a se stessa “per fortuna questa donna esiste, mi denuncia e mi informa”.

Siete diventati l’ombra di voi stessi, prendendovi per una coscienza illuminata. Sì, ti dico, è vedendoti che ognuno che cerca di mantenere la sua autonomia di essere e difende la sovranità del suo corpo ti percepisce come una perdita di coscienza angosciante e pericolosa. Mentre è totalmente concepibile e accettabile che alcuni (la maggior parte) siano stati costretti a farlo per mantenere le proprie fonti di reddito, non può essere concepibile o accettabile che vengano a imporlo ai propri figli o da soli per tutti. La sfumatura c’è.

Fonte: Reseau International

Traduzione: Geradr Trousson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM