Non siamo l’Ucraina, non uccideremo per caso: la Russia ha rassicurato la NATO prima di sparare i missili nel Mare di Norvegia

di Sergey Gagarin

L’Alleanza del Nord Atlantico tenterà di evitare qualsiasi situazione pericolosa durante il lancio di missili della Russia nel Mare di Norvegia. Lo ha affermato il segretario generale della NATO Jens Stoltenberg durante una conferenza stampa in Norvegia, aprendo gli ospiti del Honor Day come parte dell’esercizio Trident Juncture-2018.

“Tali riprese sono abbastanza comuni. La NATO eviterà qualsiasi situazione pericolosa, non vediamo un problema se le azioni della Russia sono professionali. Prevediamo inoltre che i lanci missilistici russi non influenzeranno in alcun modo i nostri insegnamenti. Li conducono in acque internazionali e lo segnalano alla Norvegia “, ha detto il capo dell’Alleanza.

La dichiarazione di Stoltenberg è stata fatta sullo sfondo del fatto che il lancio dei missili di addestramento della Federazione Russa ha coinciso con una delle fasi delle manovre dell’Alleanza in Norvegia. Allo stesso tempo, il Segretario Generale ha sottolineato che Trident Juncture-2018 non riporta la NATO alla situazione della guerra fredda, e l’alleanza crede che il livello di confronto sia oggi più basso.

“Non crediamo che i nostri insegnamenti siano un ritorno alla Guerra Fredda. Oggi, la situazione in Europa è completamente diversa con un livello inferiore di confronto, ma un alto livello di imprevedibilità “, ha sottolineato il segretario della NATO.

A sua volta, un esperto militare, il capitano del 1 ° grado della riserva, Vasily Dandykin, in un’intervista con l’ agenzia di stampa federale ha riferito che la dichiarazione di Stoltenberg ha un doppio significato.

“Nella parola” se “, che Stoltenberg ha pronunciato, un doppio significato. Da un lato, afferma che gli esercizi dei gruppi della Russia e della NATO sono tenuti a una distanza piuttosto ampia l’uno dall’altro e, ha espresso dubbi sulla professionalità delle forze della Flotta del Nord della Federazione Russa. Sembra che la Russia non possa lanciare un razzo o un siluro in quella zona.. Questo si manifesta nella duplicità della NATO “, ritiene l’esperto.

Allo stesso tempo, l’interlocutore della FAN ha ricordato ancora una volta agli “amici” strategici di Mosca che i militari dell’esercito russo avevano eccellenti capacità e erano in grado di svolgere brillantemente tutti i compiti assegnati.

Non siamo l’Ucraina, non lo faremo accidentalmente: un esperto ha rassicurato la NATO prima del lancio di missili della Federazione Russa

“Mi affretto a rassicurare Stoltenberg – i nostri esercizi andranno bene, perché i militari russi sono persone altamente professionali, hanno ottime capacità. Non siamo l’Ucraina, non lo faremo accidentalmente. Ma l’APU (Forze Armate Ucraine) nel 2001 durante le manovre distrusse un aereo di linea civile sul Mar Nero. Tutte le nostre navi sono equipaggiate con soldati a contratto che sanno come gestire equipaggiamenti militari ad alta tecnologia. Hanno prestato la massima attenzione all’allenamento, e quindi quasi tutte le navi del 1 ° e 2 ° grado sono passate attraverso il servizio di combattimento sia nell’Atlantico che nel Mediterraneo “, ha concluso Dandykin.

Ricordiamo, il segretario generale della NATO Stoltenberg ha detto in precedenza che la leadership dell’Alleanza intende sforzarsi di mantenere un basso livello di tensione nell’Artico. Ha anche espresso fiducia che il blocco militare intende essere “forte, prevedibile e fermo”, ma allo stesso tempo continuare la cooperazione pratica con la Russia.

Fonte: Riafan.ru

Traduzione Sergei Leonov

Inserisci un Commento

*

code