Non obbediremo: una campagna contro la tirannia sanitaria


di Brandon Smith.

Ultimamente ho scritto febbrilmente sulle questioni dei mandati do vaccinazione Covid e dei passaporti per i vaccini, e sono sicuro che la maggior parte dei lettori capirà perché: attualmente siamo sull’apice di un grande conflitto contro i poteri forti; persone che stanno sfruttando la crisi Covid (ampiamente inventata) per esercitare un controllo politico ed economico senza precedenti. E quando dico “fabbricato” , intendo dire che non c’è crisi, non c’è bisogno di mandati, non c’è bisogno di contenimento e non c’è bisogno di passaporti vaccinali.

Abbiamo a che fare con un virus a cui il 99,7% delle persone sopravviverà facilmente secondo studi e statistiche dell’establishment medico e numerosi studi indipendenti , ma per qualche ragione i media e i governi ci stanno bombardando di allarmismo.

Perché l’unica soluzione offerta al pubblico implica la rinuncia a tutte le nostre libertà e alla nostra autonomia medica? Perché il 99,7% della popolazione dovrebbe rinchiudersi, mascherarsi e sottoporsi a un vaccino sperimentale a mRNA la cui sicurezza non è stata dimostrata da test a lungo termine? Perché lo 0,26% delle persone che sono davvero a rischio di morire di virus non prende semplicemente precauzioni o resta a casa mentre il resto di noi conduce una vita normale?
Diavolo, non mi dispiacerebbe contribuire a un fondo destinato a sostenere lo 0,26% delle persone a rischio, aiutare le loro famiglie e pagare le spese mediche.

La Federal Reserve e altre banche centrali hanno speso trilioni di dollari in incentivi e prestiti PPP per impedire alle aziende di chiudere l’attività e per evitare che i lavoratori “non essenziali” muoiano di fame durante le chiusure anticipate della produzione. Ma avremmo potuto semplicemente far andare avanti l’economia per tutto questo tempo e pagare una frazione di quel costo per aiutare la piccola minoranza di persone che hanno effettivamente sofferto della malattia.

Sì, è vero, lo dirò ancora e ripetutamente perché vedo a tuttoggi i media e i seguaci disinformati di Covid-19 ancora affermare che il tasso di mortalità per Covid-19 è molto più alto. Questo non è il caso. Il tasso medio di mortalità per infezione da Covid è SOLO dello 0,26%. È un fatto. È scienza secondo la stragrande maggioranza degli studi medici sull’IFR.
Lascia che te lo ripeta: il mondo intero è rinchiuso e ci viene detto che dobbiamo rinunciare alle nostre libertà umane intrinseche perché lo 0,26% della popolazione potrebbe avere più di un raffreddore e la nebbia del cervello a causa dell’infezione. Come mai ?

Bene, è facile; perché la risposta e le restrizioni sul Covid-19 non hanno nulla a che vedere con la salute pubblica e tutto piuttosto con il controllo pubblico.

Questo articolo è un po’ diverso da quello che scrivo di solito, in quanto non è tanto un appello alla ragione pura o alla scienza pura, quanto ai principi. Molti lettori ultimamente mi hanno chiesto se non sia meglio argomentare contro i mandati pandemici basati su ideali e principi piuttosto che martellare la scienza. Penso che sia importante fare entrambe le cose, ma prendiamoci un momento per considerare la questione morale e solo la questione morale. Per fare ciò, dobbiamo porci alcune semplici domande:

Chi ha il diritto di controllare le tue decisioni mediche? Chi è qualificato per controllare il tuo diritto costituzionale alla vita, alla libertà e al diritto di cercare la prosperità? Chi dovrebbe avere il potere di dirti cosa puoi dire, dove puoi lavorare, dove puoi comprare, dove puoi vendere, dove puoi camminare, dove puoi viaggiare, in cosa credere?

La risposta è NESSUNO tranne te stesso. Ma ovviamente, il culto del Covid e coloro che beneficiano della pandemia sosterranno che i tuoi diritti non si applicano più quando “metti a rischio la vita degli altri”. Questo è il vecchio argomento del contratto sociale – Sei “parte di un’azienda”, quindi l’azienda ha aspettative che prevalgono sui tuoi diritti. Non ha alcun senso, ma è una strategia classica utilizzata da tutti i totalitari moderni. Non si è mai trattato di ciò che vuole la “società”, non si è mai trattato di ciò che vogliono i tiranni.

Come ho notato in molti articoli, con infiniti fatti e prove scientifiche, nessuno che vuole rimanere libero da mandati di vaccinazione o passaporti di vaccinazione sta mettendo a rischio gli altri. Ancora una volta, il tasso di mortalità mediano per Covid è dello 0,26% e né i mandati, le maschere né i vaccini hanno posto fine alla pandemia. È interessante notare che sono gli stati con le misure di contenimento più severe e le restrizioni sulle maschere che hanno registrato i più alti tassi di infezione negli ultimi 18 mesi. Anche ora, migliaia di persone completamente vaccinate contraggono il Covid in “casi isolati” e alcuni di loro sono morti. I contagi e i decessi sono diminuitia gennaio, molto prima che i vaccini venissero prodotti in serie. A febbraio, solo il 5% della popolazione degli Stati Uniti era stato vaccinato con una singola dose. Il punto è che i vaccini non hanno funzionato .

Anche se facevo parte dello 0,26% delle persone a rischio di morte, non chiederei MAI che il restante 99,7% della popolazione rinunci alle proprie libertà e a quelle dei propri figli per potermi sentire un po’ più al sicuro. Sarebbe un atto di follia egoistica.

Ma diciamo per un momento che mettiamo da parte tutta la scienza che sostiene la posizione anti-mandato. E se il tasso di mortalità del virus fosse molto più alto? E se avessimo a che fare con l’Ebola o qualche altro pericoloso agente patogeno? E se 1 persona su 100 fosse a rischio? E se 1 persona su 10 fosse in pericolo? Allora la tirannia medica e la reclusione di massa sarebbero accettabili? La risposta è no, non lo sarebbero.

Come mai ? Onestamente, è una questione di chi è al potere e chi attua tali mandati. Perché dovremmo avere una fede cieca in governi composti da elitari e globalisti corrotti? Chi sono loro per curare i nostri interessi? In che modo queste persone sono qualificate per proteggere la fiducia del pubblico? Non sono qualificati e non lo saranno mai.

A loro non importa di noi. Stanno solo cercando di servire i propri interessi e portare avanti i propri programmi. Basta vedere fino a che punto le istituzioni globaliste come il World Economic Forum si siano lasciate trasportare, definendo la pandemia ” un’opportunità ” per forzare il loro programma di “Grand Reset”. Questi ghoul non sono il tipo di persone che il pubblico vuole vedere incaricate di micro-gestire le loro vite.

Spetta quindi all’individuo proteggersi come meglio crede, ma l’establishment ci dice che non siamo in grado di farlo. Piuttosto, dobbiamo fare affidamento sul loro “miglior giudizio”. Dovrebbero essere più intelligenti di tutti noi e, in quanto tecnocrati “benevoli”, solo loro hanno la conoscenza e la rettitudine per determinare il corso del futuro di ogni persona vivente.

Globalisti come Gideon Lichfield del MIT ci hanno detto esattamente quale fosse il piano nel marzo 2020 in un articolo intitolato ” Non torneremo alla normalità “. Ammettono che l’obiettivo è sempre stato quello di mettere in atto restrizioni sui passaporti dei vaccini che dureranno per molti anni, se non per sempre. Estratto dall’articolo:

Alla fine, tuttavia, prevedo che ripristineremo la capacità di socializzare in sicurezza sviluppando modi più sofisticati per identificare chi è a rischio di malattia e chi no, e per discriminare legalmente coloro che lo sono. .

… Si può immaginare un mondo in cui, per prendere un volo, potrebbe essere necessario registrarsi a un servizio che traccia i propri movimenti tramite il telefono. La compagnia aerea non sarebbe in grado di vedere dove sei stato, ma verrebbe avvisata se sei stato nelle vicinanze di persone infette o noti focolai di malattie. Requisiti simili si applicherebbero all’ingresso di grandi sale per spettacoli, edifici pubblici o piattaforme di trasporto pubblico. Ci sarebbero scanner di temperatura ovunque e il tuo posto di lavoro potrebbe richiedere di indossare un monitor che monitora la temperatura o altri segni vitali. Laddove i locali notturni chiedono una prova dell’età, in futuro potrebbero chiedere una prova di immunità: una carta d’identità o una sorta di verifica digitale tramite il telefono,

Ti sto dicendo che è la filosofia classica di quasi tutti i mostri semi-umani che siano mai vissuti. Questa è l’ideologia dei sociopatici narcisistici. La religione dei robot senz’anima. Alcuni dei più grandi mali conosciuti dall’umanità sono stati commessi in nome del “più grande bene dei molti”. Questo mantra non può essere tollerato in nessuna circostanza; non possiamo lasciare che infetti la nostra nazione e soppianta i nostri valori più profondi. Perché se ciò accade, potremmo ritrovarci schiavi del sistema per molto tempo.

Come ho avvertito nell’ultimo anno, molti governi stanno mantenendo o ripristinando (nel caso degli Stati Uniti) misure di contenimento e restrizione della pandemia, e dovrebbe essere chiaro a tutti che questo processo circolare di tirannia medica non si fermerà . Non è mai destinato a finire. L’obiettivo dell’establishment, dei globalisti e dei governi, è mantenere le restrizioni in vigore a tempo indeterminato.

I media mainstream hanno costantemente attaccato l’affermazione secondo cui i governi applicano i passaporti dei vaccini come teoria della cospirazione. Ora ammettono apertamente che il piano è quello di istituire passaporti per i vaccini e lo stanno difendendo con forza. Discutono con fervore desideroso di come potrebbero essere in grado di FORZARE o costringere ogni persona a essere vaccinata, anche se non lo desiderano e anche se il vaccino non è di alcuna utilità.

Ho i miei dubbi sul vaccino, sul suo scopo e sulla sua sicurezza, ma non dimentichiamo che il vaccino è almeno un trampolino di lancio verso i passaporti vaccinali. I passaporti sono la chiave di tutto. Senza passaporti, la tirannia medica non può essere stabilita. Senza passaporti, non hanno alcuna leva sulla popolazione per dettare gli aspetti fondamentali della nostra vita. HANNO BISOGNO di passaporti per ottenere il loro “Grand Reset”. Senza un sistema di credito sociale del tipo “documenti per favore” in atto, il loro “Reset” crollerà.

È quindi imperativo soprattutto che i passaporti dei vaccini non possano mai attecchire. Il programma deve essere fermato e distrutto.

Non sono un grande “influencer” nei circoli conservatori o nel movimento per la libertà. Non sono una grande personalità di YouTube o un colosso dei media. Non ho il sostegno di una grande azienda o le tasche profonde per stimolare una campagna nazionale. Non amo particolarmente parlare in pubblico, anche se ho imparato a farlo. Sono semplicemente uno scrittore che ama i valori della libertà, i valori della ragione, e in molti casi i valori della fede che danno un senso all’umanità. E quello che vedo è un bisogno estremamente serio; la necessità di un fronte organizzato contro la tempesta della dittatura che è su di noi.

Proteste contro la vaccinazione obbligatoria

Quello che sto suggerendo è semplice: una campagna nazionale contro i passaporti medici. Globalisti, socialisti e corporativi comprendono il concetto di “pressione” e sanno come applicarlo per ottenere ciò che vogliono. Credo che dobbiamo anche imparare a esercitare pressioni nella direzione opposta. Non basta stare seduti nelle nostre case, isolati gli uni dagli altri, sapendo che milioni di altre persone si sentono come noi. Dobbiamo anche agire.

Dobbiamo inviare un messaggio: NON ACCETTIAMO!

Non sono sicuro che una sola persona abbia il “peso” per condurre questa campagna da sola, e probabilmente è meglio così. Ciò che serve è un movimento di massa basato sui principi, non un movimento impigliato nel culto della personalità.

Ci sono molti modi per farlo, da semplici azioni a strategie più complesse. Qualsiasi attivista per la libertà può inviare un messaggio attraverso cartelli, adesivi per paraurti, pubblicità, cartelloni pubblicitari, ecc., ricordando all’istituzione che rifiuteremo di sottoporci al vaccino o ai passaporti vaccinali in tutte le circostanze. Devono capire che niente che possano fare cambierà le nostre menti. Niente.

La strategia principale della setta Covid è stata quella di lavorare con le grandi aziende per richiedere la prova della vaccinazione (passaporti dei vaccini). Dobbiamo chiarire a queste aziende che cesseremo di qualsiasi supporto ai consumatori per le loro attività. Non lavoreremo per loro e non daremo loro un centesimo dei nostri soldi. Invece, contatteremo le piccole imprese locali per scoprire se fanno parte della campagna “We Will Not Comply” e, in tal caso, le sosterremo. È tempo di dare una lezione a queste aziende e chiuderle togliendo loro soldi e lavoro dalle loro tasche.

La successiva strategia dell’establishment è stata quella di rendere obbligatoria la vaccinazione dei dipendenti pubblici. Ancora una volta, gli scioperi di massa sono la soluzione. Lasciali sudare perdendo metà della loro forza lavoro. E poi magari portarli in tribunale. Seppelliscili nelle prove mentre strangola la loro capacità di funzionare.

Alla fine, l’amministrazione Biden tenterà di mettere in atto chiusure e controlli sui vaccini a livello federale. È solo una questione di tempo. È qui che l’organizzazione è vitale. Le contee e gli stati a maggioranza conservatrice e difensori delle libertà devono unirsi e dire ancora una volta “Non ci inchineremo”. Se il tuo governo statale è d’accordo e sfida Biden, sarà ancora più utile, ma non commettere l’errore di credere che i governi statali saranno gli unici a proteggerti. Devi essere organizzato a livello locale, con la tua comunità e le aziende locali pronte a prendere posizione. Deve iniziare adesso, prima che sia troppo tardi.

Infine, se la setta Covid decide di utilizzare la forza diretta come opzione, dobbiamo essere preparati a reagire. Senza almeno un’organizzazione locale, difendersi sarà difficile se non impossibile. Questo significa riportare in auge una vecchia tattica dei Padri Fondatori: la milizia.

C‘è un tempo per prepararsi e un tempo per correre dei rischi. Senza rischio non c’è libertà. Ci stiamo rapidamente avvicinando a un momento in cui i giocatori e i veri credenti potrebbero decidere il destino del mondo per il prossimo secolo. Un movimento popolare e organico deve essere riunito per combattere la marea crescente del totalitarismo. Ognuno di noi può fare solo la sua piccola parte, ma insieme, insieme, credo che possiamo fermare la tirannia medica e Resettare nei suoi binari e persino invertire il danno fatto.

Credo che viviamo qui a questo bivio per un motivo. Credo che siamo fatti per essere qui, che siamo abbastanza fortunati da essere le persone giuste nel posto giusto al momento giusto. Credo che possiamo porre fine a questo male, ma solo se osiamo provarci. Si comincia con un semplice gesto: Dire al mondo “Non ci sottomettiamo!” E poi dobbiamo mantenere la nostra promessa.

fonte: https://alt-market.us

Traduzione: Gerard Trousson

18 Commenti
  • Mario
    Inserito alle 10:46h, 25 Agosto Rispondi

    EBREI IL MALE ASSOLUTO

  • Monk
    Inserito alle 11:29h, 25 Agosto Rispondi

    Soluzioni: AK-47 per lo scontro a breve-medio raggio, meglio se con una squadra addestrata, da evitare il fuoco incrociato amico; RPG7 per demolizioni in sicurezza, anche abitazioni e caserme, per poi essere ripulite; revolver a volontà e se ci scappa un blindato dopo avere seccato una casermetta, dove si interra in modo strategico vicino al campo dei guerriglieri a fianco di una grotta con più uscite (afghani insegnano). Un’ora di ginnastica e attività aerobica tutti i giorni, ciccioni e pigri sono i primi a morire.

    • atlas
      Inserito alle 15:23h, 25 Agosto Rispondi

      sempre Briganti. Il FLN Due Sicilie esiste da 30 anni, ma per ufficializzarlo non siamo ancora pronti https://www.facebook.com/SudCivilta/videos/833862973985423

      • Fratello Marcus
        Inserito alle 19:09h, 25 Agosto Rispondi

        Certo Atlas…..parafrasando Ernest Junger….meglio brigante che servo vile.

    • Fratello Marcus
      Inserito alle 18:48h, 25 Agosto Rispondi

      Montanari che con un RPG7 opportunamente modificato allo scarico, abbattevano gli Hind sovietici.

  • Farouq
    Inserito alle 12:37h, 25 Agosto Rispondi

    In Italia il loro obiettivo è di arrivare a vaccinare l’ottanta per cento della popolazione entro la fine di settembre.
    Fare una legge ancora più restrittiva per i rimanenti è un gioco da ragazzi
    Non c’è più niente da fare purtroppo, se non interviene il Cielo

    • Giorgio
      Inserito alle 13:42h, 25 Agosto Rispondi

      Farouq non gettare la spugna …….
      nel mio vocabolario le parole “arrendersi” o “non c’è più niente da fare” ……. non esistono ……
      Una possibilità è quella descritta da MONK ……
      Se non combattiamo è morte certa …… se combattiamo forse pure ……. ma la sconfitta non è per niente scontata ……
      Meglio morire liberi che vivere schiavi ……..

    • atlas
      Inserito alle 14:51h, 25 Agosto Rispondi

      fanno quello che vogliono, sono armati. La novità potrà essere se uno in divisa verrà mandato a ficcare il siero con la forza al figlio che lo rifiuta

  • atlas
    Inserito alle 14:44h, 25 Agosto Rispondi

    il sovranista (cioè non democratico) “costringere i cittadini a vaccinarsi contro il covid è inaccettabile”, Vladimir Putin, Presidente della Federazione Russa

    • Arditi, a difesa del confine
      Inserito alle 17:46h, 25 Agosto Rispondi

      si, ancora con la favola di Putin contrario ai vaccini obbligatori

      • atlas
        Inserito alle 02:01h, 26 Agosto Rispondi

        quì di imbroglione ci sei rimasto soltanto tu. Più ti leggo e più mi rendo conto che le scelte che feci nella mia vita furono giuste, cc e galera compresi. Meglio crepare che tradire. Meglio morire che finire nella democrazia più immonda. Che sia di destra, di sinistra o di centro non cambia un kazzo. Fra Berlusconi, Renzi, Cirinnà, Letta e Salvini non c’è alcuna differenza, tutti juden

        • Arditi, a difesa del confine
          Inserito alle 02:59h, 26 Agosto Rispondi

          minchione, Blondet ci ha scritto un articolo al riguardo, ora pure lui è un democratico troll giudeo ?
          .
          come diceva il buon Antonio de Curtis, ma mi faccia il piacere
          71, omm’e mmerd

          • atlas
            Inserito alle 14:08h, 26 Agosto

            Blondet io l’ho conosciuto di persona, e non è tipo che si siede nemmeno a prendere un caffè con ‘minkioni’. Tuttavia è un umano come tutti noi. La Verità assoluta ce l’ha Dio e la riconfermerà per bocca del Suo Messia Isa Figlio di Maryam quando ridiscenderà sulla terra. E allora sì che saranno kazzi amari per gl’imbroglioni. Nel frattempo studia. Ti piace la storia ? Devi apprenderla tutta, non solo quella che ti appassiona. Due Sicilie con la Russia. Non da adesso, da sempre. E Dio stramaledica l’ammi raglio Nelson. E sappi che i paesi nel mondo che hanno in vigore il ‘green pass’ sono solo la TUA italia e la Francia. Paesi latini democratici di merda. Di gentaglia dalle razze mescolate di merda. In una parola bastardi.

            https://www.facebook.com/vincenzo.guli/videos/4050568441694388

  • atlas
    Inserito alle 15:13h, 25 Agosto Rispondi

    certe restrizioni sono presenti solo nei paesi democratici

    • Anonimo
      Inserito alle 18:03h, 25 Agosto Rispondi

      Democrazia è da almeno 30 anni il nome in codice della nuova dittatura gesuitica che ha ambizioni totalitarie….oltretutto portata avanti in nome di dio

  • rossi
    Inserito alle 20:50h, 25 Agosto Rispondi

    prepararsi a tutto! Non so come la pensate voi, ma passati i cinquant’anni non sarà poi una gran pena morire per i propri ideali, e se la situazione dovesse sfuggire ai golpisti, di sicuro le potenze antioccidentali (antisataniste) se ne avvantaggeranno e alla grande. Quindi: Credere, in Dio, Obbedire al proprio Sè, Combattere, per un ideale più alto di noi. CONTRO SATANA

  • Fratello Marcus
    Inserito alle 23:13h, 25 Agosto Rispondi

    Caro Rossi sarebbe sufficiente già togliersi qualcuno dei proverbiali sassolini nella scarpa…..a Dio piacendo.

Inserisci un Commento