Non ci sarà un “lieto fine” per la controffensiva di Kiev, ammette Zelenskyj

Riferendosi alle perdite ucraine, Volodymyr Zelensly ha dichiarato in un’intervista alla televisione americana che la controffensiva del suo esercito non avrà un “lieto fine”.
Non è un film a lieto fine. Non avremo diritto a un lieto fine “, ha detto Volodymyr Zelenskyj in un’intervista trasmessa dalla televisione americana il 10 settembre.
Interrogato dalla CNN sullo stato di avanzamento della controffensiva, il presidente ucraino ha insistito sul fatto che il suo successo dipende da “ molti fattori ”, tra cui la riconquista dei territori, ma anche dalle perdite umane.

“ Tutti vogliamo avere successo e un lieto fine. Innanzitutto non è un film. Non dura un’ora e mezza. Questa è una controffensiva ”, assicura il presidente ucraino. E ha chiarito: “ Abbiamo perso tante persone. Non ci sarà il lieto fine, dobbiamo ammetterlo ”. L’8 settembre, lo stesso giorno in cui è stata registrata l’intervista alla CNN , Volodymyr Zelenskyj ha puntato il dito contro la superiorità aerea russa, imputando ad essa l’insuccesso della sua controffensiva.

Sebbene “ grato ” all’Occidente per il suo sostegno, il presidente ucraino ha affermato che il tempo impiegato per decidere di inviare armi a Kiev aveva permesso ai russi di preparare le loro difese. “ Abbiamo aspettato troppo, hanno piazzato delle mine ”, insiste con il suo intervistatore americano. Quando quest’ultimo gli chiede se le sue richieste vengono ascoltate dagli occidentali quando va a trovarli, Volodymyr Zelenskyj snocciola subito la sua lista dei desideri.

La controffensiva è in fase di stallo, Kiev vuole più armi
“ Prima di tutto, ciò di cui abbiamo bisogno sono sistemi d’arma a lungo raggio, artiglieria, proiettili, ecc. “, ha dichiarato, assicurando che ” parlerà ” con Joe Biden degli ATACMS , questi missili con una gittata di 300 km che possono essere lanciati dagli Himar e che Washington si è finora rifiutata di fornire agli ucraini, che tuttavia continuano a chiederli. Secondo il Washington Post , il Pentagono ritiene che Kiev ” abbia altri bisogni, più urgenti”.» di questi missili, ed è preoccupato che consegnarne troppi alle forze ucraine potrebbe compromettere la capacità degli Stati Uniti di affrontare altri possibili conflitti. A Washington si levano voci che sottolineano la tendenza degli ucraini a restare soli nella propria strategia .

Cimitero ucraino dei caduti

Approvata a inizio giugno, la controffensiva ucraina è in fase di stallo, non avendo consentito a Kiev di ottenere notevoli guadagni territoriali. All’inizio di settembre, l’esercito ucraino rivendicò la cattura di Rabotino, un villaggio prebellico di 400 abitanti, sul fronte meridionale.

Da parte russa, il ministro della Difesa Sergei Shoigu, ammettendo i violenti combattimenti nella regione di Zaporižja, il 5 settembre , tre mesi dopo l’inizio della controffensiva, stimava che le forze armate ucraine “non avevano raggiunto i loro obiettivi in ​​nessuna delle due direzioni ” e avevano subito “ perdite colossali ”.

Fonte: RT Francia

Traduzione: Gerard Trousson

11 commenti su “Non ci sarà un “lieto fine” per la controffensiva di Kiev, ammette Zelenskyj

  1. “non ci sarà lieto fine” …. per gli ucrogni di sicuro! Fra sfollati, caduti e feriti, una tragedia immane (povera gente). Mentre il tossico sarà pancia all’aria a godersi i soldi rubati (anche i nostri) in qualche villa lontano. Spero che se Dio esista gli si manifesti sotto sembianze cecene.

  2. E pensare che il sig. Zalensky si era presentato alle elezioni qualche anno fa come uomo di pace!? 400.000 ucraini cristiano-ortodossi a gonfiare i cimiteri e 18.000.000 di ettari a gonfiare il portafoglio di Rotschild & Co. Questo il risultato del governo dell’ ebreo Zalensky…

  3. I russi hanno vinto la terza guerra patriottica contro la NATO, e i politicanti italiani e europei che dopo averci fatto il lavaggio del cervello sono sconfitti e falliti, non si tolgono dai piedi, anzi si ripropongono come Mario Draghi.

  4. Il criminale dittatore Ucraino burattino degli USA adesso si sveglia dopo oltre 18 mesi di sonore sconfitte militari Ucraine e delle truppe Filo-USA ?
    Il feroce dittatore burattino USA e assassino di Zelenskyj solo ora si rende conto dei suoi errori politici è militari ?
    Dovrebbe essere ucciso lentamente a furore di popolo !

  5. Il mona non capisce che non ci sono scuse, non è stato il fatto che usa ha aspettato proma di mandare le armi, come non è colpa di grande puffo e nemmeno del cambiamento climatico. Una guerra alla Russia non si fa. Se uno stato come l’America facesse guerra alla Russia non ci sarebbero vincitori, perché si pretende di vincerla da Ucraina?

  6. M cosa sono tutte queste pubblicità che sono comparse d improvviso sulle vostre pagine ? È un virus o la nuova impostazione del giornale ? spero nel virus , la pubblicità di banca intesa e del Esselunga fanno a pugni con i vostri piacevoli testi … buona serata …

  7. Se non si è capito male i suoi gestori lo stanno scaricando in quanto vogliono affrontare la Cina la quale sta raggiungendo traguardi tecnologici avanzati come i microchip da 7 nanometri troppo presto, forse pensavano di avere abbastanza tempo per distruggere la Russia e poi affrontare la Cina, in fondo il bagno di sangue slavo-ortodosso lo hanno avuto, l’Europa l’hanno deindustrializzata, un altro giro di vaccini MRNA sui bianchi cristiani lo stanno per fare, quello che a lui gli rode è che non sa dove andare a nascondersi, i russi hanno già detto che presto verranno fuori tutti i crimini del suo regime, quindi non avrebbe un futuro molto tranquillo.
    Comunque se si illudono di poter affrontare la Cina mettendo insieme una coalizione scalcagnata come USA, Canada, Sud Corea, Giappone, Filippine e Australia sono in pieno delirio di onnipotenza, le Filippine sono un paese completamente dipendente dalla produzione di merci ad alta di manodopera delocalizzata dai cinesi, oltre che dai loro investimenti, Sud Corea e Giappone esportano molto in Cina e hanno molte fabbriche sul posto, perfino la scalcagnata Italia l’anno scorso ha avuto un’interscambio commerciale con la Cina di 80 miliardi di dollari.
    L’oligarchia speculatrice apolide che ha completamente deindustrializzato gli USA non sa ragionare in termini di industria ma solo di moneta, loro arrivano in un paese, lo saccheggiano, lo distruggono e si spostano, i BRICS+ stanno cercando di togliere l’acqua al pesce apolide rimandando indietro l’enorme massa di dollari che hanno messo in giro.
    Durante la Repubblica di Weimar stamparono miliardi di marchi per pagare con moneta svalutata le enormi riparazioni chieste dall’Intesa, rovinarono la classe media tedesca e resero dipendente la Germania dai prestiti dei loro affini americani, i quali poi distrussero l’economia americana con i loro disastri borsistici e di conseguenza la classe media tedesca produsse il nazismo che li punì.

  8. Milioni di cristiani ortodossi li hanno gia’ massacrati con la rivoluzione del 1917 finanziata dalle banche ebraiche di WallStreet , attraverso il gruppo di comando in grandissima parte ebraico( …non solo Trosky…): infatti la guerra feroce alla religione ..non sembra aver coinvolto l’ebraismo (…fatalita’…)
    La loro famelica fame di potere e conquista delle grandi ricchezze russe sembra non conoscere limiti….Nuland,Kagan,Zelensky, Blinken,Kolomoyski,Sullivan,Yellen, Kissinger….etc…
    Questi(e i loro servitori…) devono capire che non possono portarci fino alla nostra distruzione nucleare per salvaguardare i loro interessi che non sono i nostri …Anzi…
    Senza questa piovra sanguisuga , la maggioranza vivrebbe meglio.
    P.s per Eusebio : grazie per la tua analisi !
    Vorrei aggiungere che alla conferenza di Versailles , dove vennero decise le ” mostruose ” condizioni dei risarcimenti di guerra imposte alla Germania ( che divento’ Weimar….) la delegazione Usa era composta da 102 funzionari ebrei (.. tranne cuochi e autisti..)…
    Un proverbio dice : dove c’e’ fumo…c’e’ arrosto…. Ma…
    Dove sono sono soldi e prestiti ad usura….chi c’ e’…..Mah??!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM