NIENTE REGALI DI CAPODANNO: RUSSIA E UCRAINA SI SCAMBIANO ATTACCHI


Alla vigilia di Capodanno, gli attacchi di entrambe le parti in guerra in Ucraina si sono intensificati.

La mattina del 29 dicembre, le truppe russe hanno lanciato un altro massiccio attacco missilistico sul territorio dell’Ucraina.

Dieci infrastrutture critiche in dieci regioni ucraine sono state danneggiate a seguito di attacchi, ha detto un portavoce del servizio di emergenza statale ucraino.

Sono stati colpiti impianti energetici, sistemi di difesa aerea e zone industriali sia nelle regioni occidentali che orientali del paese.
Poco prima, le forze armate della Federazione Russa hanno colpito diversi obiettivi militari con UAV kamikaze “Geranium-2”.

Durante la massiccia offensiva in Ucraina questa si è intensificata nei giorni 30 e 31.

Nel corso del massiccio attacco in Ucraina, un missile antiaereo ha attraversato lo spazio aereo della Bielorussia. È stato abbattuto dalle forze di difesa aerea. I suoi frammenti sono stati trovati in un campo agricolo vicino al villaggio di Gorbakh nella regione di Brest. Il relitto appartiene a un missile guidato antiaereo S-300 lanciato dal territorio dell’Ucraina.

Minsk sta valutando due versioni della caduta di un missile lanciato dal territorio ucraino: un “lancio involontario” o una provocazione delle forze armate ucraine.

Nella notte del 30 dicembre sono proseguiti gli attacchi sul territorio dell’Ucraina.

Gli UAV russi Geranium-2 hanno preso di mira la città di Kiev. Secondo i rapporti locali, l’edificio amministrativo nel distretto di Goloseevsky è stato danneggiato durante l’attacco.

A sua volta, il sindaco di Kiev Vitali Klitschko ha annunciato la distruzione di sette droni kamikaze da parte delle forze di difesa aerea. Secondo lui, due sono stati abbattuti mentre si avvicinavano alla capitale ucraina, altri cinque sono stati distrutti su Kiev.
Tuttavia, le dichiarazioni di Klitschko spesso esagerano i successi delle forze ucraine.
Le forze armate dell’Ucraina nel frattempo continuano i loro tentativi di colpire obiettivi sul territorio della Russia.

Il 29 dicembre, un altro attacco di un drone ucraino è fallito nella regione di Saratov, dove si trova un aeroporto di aviazione a lungo raggio. Le difese aeree russe hanno abbattuto l’UAV. Di conseguenza, i detriti hanno danneggiato solo la recinzione di una casa privata, un’auto e un garage.

Dopo l’incidente, sui social network sono state nuovamente diffuse false notizie sull’evacuazione dei residenti della città. Le autorità locali hanno nuovamente smentito tali rapporti.
Nella regione russa di Bryansk, le forze ucraine hanno preso di mira il villaggio di Klintsy con un drone, ma la difesa aerea ha abbattuto l’UAV.
Anche i villaggi di confine delle regioni di Belgorod e Kursk rimangono sotto il fuoco dell’artiglieria ucraina.

Sono continuati i massicci bombardamenti di strutture civili nelle Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk.

Di notte, l’esercito ucraino ha colpito la città di Alchevsk nella LPR con missili americani. I nazisti ucraini hanno lanciato 12 missili dall’HIMARS MLRS.
I missili Himar dell’esercito ucraino hanno sparato anche contro l’hotel “Victoria” nel distretto di Kiev a Donetsk.

Il numero delle vittime non è stato immediatamente rivelato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM