"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Netanyahu recita a Monaco la sua “sceneggiata” teatrale

Netanyahu recita la sua “sceneggiata” a Monaco per dimostrare al mondo che l’Iran è l’aggressore ed il pericolo viene da Teheran

di Luciano Lago

Qualcuno avanza il dubbio che il premier israeliano Netanyahu debba aver avuto nella sua famiglia qualche antenato napoletano da cui deve aver mutuato l’inclinazione alle “sceneggiate”.
L’ultima di tali sceneggiate è stata quella in cui si è esibito a Monaco alla Conferenza sulla Sicurezza durante la quale il premier ha rivolto dure parole all’indirizzo dell’Iran . Il premier israeliano, brandendo un pezzo del drone iraniano abbattuto da Israele sul proprio territorio, la scorsa settimana, ha accusato Teheran di “seminare il terrore in Medio Oriente” ed ha tuonato: “Agiremo se necessario, non solo contro coloro che ci attaccano, ma contro l’Iran stesso”.

Inoltre Netanyahu, premier di un paese che ha sistematicamente aggredito i suoi vicini (dal Libano alla Siria) e che ne occupa i territori illegalmente, ha accusato l’Iran di voler “stabilire un impero dal Caspio al Mediterraneo”. Nel mezzo della sua esibizione teatrale, Netanyahu si è rivolto alla platea in cui era seduto lo stesso capo della diplomazia iraniana, Mohammad Javad Sharif e come un invasato ha gridato: “Non metteteci alla prova”.

ll frammento ostentato da Netanyahu sarebbe parte del drone militare lanciato dalla Siria verso il territorio israeliano. “Ecco un pezzo del drone iraniano, signor Zarif, lo riconosci? Dovresti… E’ tuo, riportatelo a casa”. E ha continuato rivolgendosi anche personalmente contro Zarif, accusandolo di “mentire in modo eloquente”. “Israele non permetterà al regime iraniano di mettere il cappio del terrore intorno al nostro collo”, ha detto il premier israeliano.
“E riporta a casa anche un messaggio: non bisogna mettere alla prova la determinazione di Israele”, ha proseguito con tono minaccioso.

Non è mancata la reazione pacata e ferma di Mohammad Zarif, il ministro degli Esteri iraniano il quale ha accusato Natanyahu di aver organizzato un “circo caricaturale” per aver presentato un pezzo di drone presunto iraniano caduto sul territorio israeliano. Lo stesso Zarif ha dichiarato che “le accuse farmeticanti di Netanyahu non meritano la dignità di una risposta”ed ha lamentato che alcuni stati approfittano di questi consessi internazionali per lanciare accuse infondate contro i loro vicini con l’obiettivo di creare il caos”.

Aerei israeliani in attacco

“Gli Stati Uniti ed i loro alleati stanno subendo le conseguenze delle loro decisioni sbagliate e non serve il sistema di provocare una isteria generale per copriere le loro responsabilità”, ha proseguito Zarif.

Un altro diplomatico iraniano presente al foro di Monaco ha indicato che la prossima volta avrebbe potuto portare alla riunione, a scelta, o un pezzo parte di missile di fabbricazione israeliana caduto sul territorio siriano colpendo obiettivi militari o civili della Siria, oppure un pezzo di bomba a frammentazione saudita caduta su obiettivi civili nello Yemen, dove queste bombe illegali hanno causato migliaia di vittime fra la popolazione civile. Questo per ripagare con la stessa moneta la “sceneggiata fatta dal premier israeliano.

M. Zarif ministro degli Esteri

Come ha dichiarato il ministro degli esteri iraniano Zarif, questo discorso di Netanyahu è niente altro che una caricatura considerando che Israle ha realizzato attacchi aerei continui sul territorio della Siria, ha minacciato ed invaso il Libano più volte e, in questo contesto accusa l’Iran di inviare un drone sul sui territori occupati (il Golan siriano) che è come quando un ladro accusa gli altri che lo stanno rubando e questo quando è noto che è Israele che cerca di dividere gli stati vicini per avere l’egemonia sulla regione, incluso appoggiando i gruppi terroristi.

Risulta evidente che Netanyahu cerca di distogliere l’opinione pubblica dalle aggressioni di Israele e, in particolare in questo momento, quando lo stesso Netanyahu è accusato di corruzione e viene richiesto di dare le dimissioni per lo scandalo in cui è coinvolto. Pertanto queste accuse contro l’Iran che provengono da Netanyahu mancano del tutto di credibilità.

Il primo atto della scena teatrale si è poi chiuso e sul consesso di Monaco è calato il sipario.

 

 

 

 

*

code

  1. max tuanton 6 mesi fa

    Netanyau isterico satrapo Rifiuto d’oriente degno portavoce di quel popolo,Quella banda di esotici Circoncisi fanno sempre le vittime e ‘da secoli che lo fanno e il trucco funziona , frignare Paga ! In un intervista digitate” intervista a gilad atzmon kelebek” uno dei pochi ebrei che parla contro i suoi consanguinei una rarita ‘ nel Suo genere

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. animaligebbia 6 mesi fa

      Il “popolo eletto”(ah ah ah ),amante del ghetto,e’ un po nervosetto,ma non preme il grilletto,perche’ gli faranno il culetto,bastera’ un altro muretto?.

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Geometrio ellittico 6 mesi fa

      Grazie per il link, una bella intervista ad un uomo intelligente

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Coyote 6 mesi fa

    Infatti se si osserva bene a sinistra in alto della lamiera c’è la scritta “Autentico drone made in Iran”. Questo fa il paio con quell’altro che all’ONU agitava la provetta contenente farina di mais spacciandola per chissà cosa.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. animaligebbia 6 mesi fa

      Questo ridicolo pagliaccio ha tirato fuori Monaco 1937,spero che stavolta i popoli europei non si facciano coinvolgere,le loro guerre se le combattessero da soli ,se ne sono capaci,o forse l’eroico tsahal (o come cavolo si scrive) e’ capace di affrontare solo orfani e vedove?

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. atlas 6 mesi fa

        pagliaccio scrivi ? I pagliacci fanno ridere …

        Rispondi Mi piace Non mi piace
        1. atlas 6 mesi fa

          Netanyahu fa vomitare solo a vederlo

          Rispondi Mi piace Non mi piace
          1. animaligebbia 6 mesi fa

            E’ vero,questo fa piangere un sacco di gente,ma arrivera’ il suo turno,e’ scritto.

            Mi piace Non mi piace