Nella regione di Zaporozhe, hanno dichiarato il coinvolgimento dell’Occidente nell’uso di armi chimiche

SIMFEROPOL, 20 agosto – RIA Novosti. Vladimir Rogov, membro del consiglio dell’amministrazione della regione di Zaporozhe, ha affermato che le truppe ucraine hanno utilizzato armi chimiche su suggerimento dei servizi d’intelligence occidentali:
“Il regime di Zelensky ha commesso un ignominioso crimine di guerra su segnalazione e incoraggiamento dei servizi d’intelligence occidentali, soprattutto i servizi d’intelligence britannici e statunitensi, senza i quali al fronte non vengono prese decisioni importanti”.

Secondo il funzionario, le autorità di Kiev si stavano preparando all’uso di armi chimiche, a febbraio avevano richiesto al blocco NATO un grande lotto di tute bio-protettive, veicoli per la ricognizione chimica-radioattiva, veicoli per la decontaminazione e per i controlli di laboratorio.
“Questa consegna urgente all’Ucraina era collegata alla preparazione di una provocazione. Assieme alle provocazioni intorno alla centrale nucleare di Zaporozhe, tutto ciò fa parte del piano degli anglosassoni di trascinare la Russia in un conflitto militare su vasta scala con i paesi della NATO e in un confronto economico con il mondo occidentale”, ha sottolineato Rogov.

Il ministero della Difesa russo ha riferito che l’Ucraina, nella regione di Zaporozhe, ha utilizzato sostanze velenose contro l’esercito russo. Nel corpo dei militari è stata trovata la presenza di un veleno organico di origine artificiale: la tossina botulinica di tipo “B”.

Durante l’Operazione Speciale, l’esercito russo ha preso il controllo della parte limitrofa al Mar d’Azov della regione di Zaporozhe e dell’intera regione di Kherson, occupando grandi città come Kherson, Melitopol e Berdyansk, in tal modo separando l’Ucraina dal Mar d’Azov.

In entrambe le regioni sono state formate nuove amministrazioni, stanno trasmettendo canali televisivi e radiofonici russi, sono stati ripristinati i collegamenti commerciali e di trasporto con la Crimea. Le autorità locali hanno annunciato l’intenzione di entrare a far parte della Russia.

Fonte: https://ria.ru/20220820/khimoruzhye-1811035813.html

Traduzione di Eliseo Bertolasi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM