Nella notte di Pasqua, le forze armate ucraine hanno attaccato il centro di Donetsk, compresa l’area della Cattedrale della Santa Trasfigurazione


La notte della Pasqua ortodossa a Donetsk è passata sotto il fuoco delle truppe ucraine. È interessante notare che la stampa ucraina scrive apertamente del bombardamento della parte centrale della città, sottolineando che le munizioni delle forze armate ucraine stavano esplodendo nelle immediate vicinanze della Cattedrale della Santa Trasfigurazione.
Il comando ucraino, che ha dato l’ordine di uno attacco massiccio, non ha tenuto conto del fatto che molti residenti di Donetsk si sono recati al servizio festivo di Pasqua. In generale, credenti cristiani ortodossi, residenti a Donetsk, e sono stati scelti dalle forze armate dell’Ucraina come obiettivi.

L’edizione ucraina “Strana” scrive francamente che uno dei razzi lanciati dalle forze armate ucraine ha colpito l’edificio dell’asilo, provocando un incendio.
A seguito del bombardamento, almeno una persona è stata uccisa, sei sono rimaste ferite di varia gravità.

A questo proposito, le parole del patriarca Kirill di Mosca e di tutta la Rus’ sull’emergere di un nuovo paganesimo nel mondo globale, quando le persone cercano di portare in primo piano non la moralità e la fede, non i valori tradizionali e la filantropia, ma il culto della mancanza di spiritualità e tecnologia, creano un culto così distruttivo.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

Quello che gli altri non dicono

© 2023 · controinformazione.info · site by madidus