Nella DNR, il 15 marzo è stato dichiarato giorno di lutto per le vittime causate dal razzo lanciato dalle Forze Armate ucraine su Donetsk

DONETSK, 14 marzo. /TASS/. Il 15 marzo è stato dichiarato giorno di lutto nella Repubblica Popolare di Donetsk (DNR) per le vittime causate dal colpo lanciato dalle Forze Armate ucraine nel centro di Donetsk. Lo ha annunciato il Capo della Repubblica Denis Pushilin sul suo Telegram-канале.

Oggi i nazisti ucraini hanno compiuto un mostruoso atto di terrorismo contro i civili del Donbass: hanno utilizzato il sistema missilistico Tochka-U con carica a frammentazione nel centro di Donetsk <…> Cari connazionali! Domani, 15 marzo, sarà dichiarato un giorno di lutto. Esprimo le mie condoglianze alle famiglie e ai parenti delle persone uccise. Auguro una pronta guarigione ai feriti”.

Pushilin ha riferito che, secondo gli ultimi dati, 17 persone sarebbero rimaste uccise, altre 28 rimaste ferite, tra loro un bambino, i dati verranno definiti. Ha sottolineato che il colpo è stato sferrato di giorno, quando c’è molta gente per strada, le banche e i negozi sono aperti.

Un missile “Tochka-U” lanciato dalle forze di sicurezza ucraine si è abbattuto lunedì. I suoi frammenti sono caduti nel centro di Donetsk. Come ha chiarito Pushilin, il razzo trasportava una carica a frammentazione e, se non fosse stato abbattuto, ci sarebbero state enormemente più vittime.

Nota: vediamo se ora i media italiani si decideranno finalmente di dare notizia anche di questa tragedia, come pure se i pacifisti de “noantri” si stracceranno le vesti dal dolore.. Oppure, essendo queste vittime “filo-russe” finiranno subito nel dimenticatoio – sorte sciagurata che in questi ultimi 8 anni di guerra ha sempre accompagnato le vittime del Donbass.

Fonte: https://tass.ru/mezhdunarodnaya-panorama/14063149

Traduzione e nota di Eliseo Bertolasi
Foto inedite da contatti sul posto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus