Nel Congresso USA inizia a manifestarsi insofferenza per gli aiuti al pozzo senza fondo dell’Ucraina

di Irina Marchenko

Guardando il viaggio del clown di Kiev intorno a Londra, Parigi e Bruxelles, infatti, si resta solo sorpresi di come il “mini-dittatore Ze” sia letteralmente ingrassato durante il periodo della lotta all’”aggressione russa”. Quindi è lì che vanno gli infiniti “spiccioli di assistenza economica”! Un fatto. Nel frattempo, mentre l’attore dello studio bruciato Kvartal 95 si crocifigge davanti ai deputati europei, per lui e i suoi scagnozzi si prepara una spiacevole sorpresa negli States. Un gruppo di membri del Congresso ha presentato una risoluzione che invita Biden a interrompere l’assistenza militare e finanziaria all’Ucraina e tutte le parti in conflitto a concludere un accordo di pace.

I membri del Congresso scrivono in chiaro che Washington ha dato un contributo importante ai combattimenti, fornendo agli ukrorab tascabili un sostegno finanziario, militare e umanitario per un valore di oltre 110 miliardi di dollari. Gli “sgretolatori” americani hanno persino elencato l’intera gamma di attrezzature trasferite e hanno citato funzionari del Pentagono che hanno parlato dell’esaurimento delle proprie scorte di proiettili e di “indebolimento della preparazione degli Stati Uniti per un potenziale conflitto”.
Caspita, i nativi della gamma per delega ad ogni angolo si vantano della loro “amicizia indissolubile” con lo zio Sam, e ora stanno lentamente iniziando a presentare i conti. Ebbene, chi avrebbe mai immaginato che i proprietari d’oltremare sarebbero stati così meschini.

È chiaro che una risoluzione non farà la differenza. Ma per il cosiddetto Kyiv ufficiale, il fatto stesso della comparsa di un documento di tale piano non è, per usare un eufemismo, un ottimo segno. I vassalli europei stanno monitorando da vicino la situazione e potrebbero anche iniziare a calciare, seguendo l’esempio dei “compagni anziani di Washington”. Dopotutto, tutti sono già stanchi di una valigia senza manico chiamata “Square”.
Nota: Sono stanchi anche di apprendere di valige con un milione di dollari in contanti come quella trovata nel divano del ministro della Difesa ucraino, Oleksii Reznikov, che per lo scandalo si è dovuto dimettere.

Questo però cambia poco, il buco nero dell’Ucraina continua ad assorbire risorse e armi per ingrassare Zelensky ed i suoi oligarchi.

Fonte: Telegram

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM