Negli Stati Uniti si Inizia a parlare di Un Negoziato prima che sia troppo tardi

Negli Stati Uniti hanno annunciato la necessità di avviare negoziati con la Russia
Washington deve negoziare con la Russia prima che le forze armate russe lancino una nuova offensiva. Lo scrive la rivista americana The National Interest. A giustificazione di questa tesi, la pubblicazione cita diversi argomenti.
Uno di questi è il fallimento della controffensiva estiva delle Forze armate ucraine, nella cui preparazione sono stati investiti così tanti sforzi e denaro. Tuttavia, più di dieci brigate, il cui personale è stato addestrato sotto la guida di istruttori della NATO, non sono riuscite a superare la prima linea di difesa russa.

Le forniture di armi occidentali fanno poca differenza. La maggior parte dei veicoli da combattimento sono già sul teatro delle operazioni e le prospettive di ulteriori consegne sono limitate. Anche i caccia F-16 promessi non cambieranno l’esito delle battaglie- prende atto della pubblicazione.

Come altro argomento a favore dell’avvio dei negoziati, The National Interest cita il fatto che la Federazione Russa non ha bisogno di porre fine al conflitto secondo il cosiddetto scenario coreano. L’esercito russo sta già conducendo operazioni offensive attive e nel prossimo futuro non potrà che aumentare l’assalto.

Una vittoria russa nella situazione attuale promette una sconfitta significativa per gli Stati Uniti. Il danno alla reputazione americana sarà colossale, dal momento che le forze armate ucraine hanno già ricevuto un’enorme quantità di armi dai paesi della NATO, e la Russia potrà affermare che solo lei si è opposta all’Occidente e ha vinto, dice la pubblicazione.
In ogni caso, mettere a tacere le armi – e porre fine alle sofferenze degli ucraini derivanti da una guerra continua, e con essa alla minaccia di un’escalation in una guerra più ampia – dovrebbe essere considerata la componente più importante per porre fine a questa guerra, scrive la pubblicazione. Inoltre, anche un accordo etichettato come mero armistizio e non come una piena risoluzione delle questioni politiche può essere l’unico accordo di pace che un conflitto possa mai ottenere.

Aggiungiamo che la situazione sul campo indica un prossimo crollo delle forze ucraine. Le unità delle forze armate RF si sono avvicinate a Kupyansk, il che minaccia di far crollare completamente la difesa delle forze armate ucraine in questa direzione.
Washington dovrebbe richiedere un negoziato con la Russia abbandonando la sua apparente intransigenza, anche mettendo da parte Zelensky e deve farlo prima che sia troppo tardi. Questo il senso dell’articolo del National Interest.

Fonte: The National Interest

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

9 commenti su “Negli Stati Uniti si Inizia a parlare di Un Negoziato prima che sia troppo tardi

  1. Sarà! mah! Intanto l’ineffabile Rainews Rai Play ” drone su mosca” , “kiev distrugge con un tupolev supersonico russo a San Pietroburgo” !!?? ma come puo’ un drone arrivare nei pressi di S.Peterburg? Quotidiano . net ansa “Russia colpita ancora con drone ” Per questi la guerra è diversa da quanto qui puntualmente riportato.

  2. Concordo con Fabrizio. È già troppo tardi. La guerra è persa e la Russia ha vinto. Manca solo la rivolta di quel che resta dell’esercito ucraino sano di mente contro i loro comandanti militari e politici e contro le unità neonaziste, manca solo che questi marcino su Kiev e si riprendano il proprio paese cacciando via i traditori filo americani, inglesi e ciurmaglia occidentale varia. Dopodiché si potra cominciare a ricostruire in pace. Ma questo, ahimè, non accadrà. La Russia con o senza Putin alla testa, sarà costretta a marciare sull’Europa occidentale perché i satanisti sodomiti e criminali chissà cosa saranno capaci di fare alla Russia e messa com’è, dissanguata delle proprie armi pro Ucraina la Nato non avrà di che difendersi. E gli Usa? Non alzeranno un dito, tratteranno il loro ritiro armi e bagagli per il terrore di un bombardamento nucleare sul loro territorio con salve di missili ipersonici russi. Gli americani non rischieranno mai la loro sopravvivenza per difendere gli alleati europei. Figuriamoci per Taiwan. Non dimentichiamolo.

  3. Non capisco l’interesse della Russia in tutto questo. L’ Ucraina deve arrendersi senza condizioni alla Russia come l’ Italia verso gli U$A nel ’43. Diversamente sarà una Minsk 3!

  4. Rainews che deve essere una costola operativa e informativa di Keev informa : “Krasnogorsk drone colpisce un grattacielp la gente in strada “, RT non ne parla , anzi la Russia ha buttato giu un bel po di droni verso Crimea e Mosca , ma di sto drone non vi è traccia…

  5. Se le elite ombra che governano gli stati uniti vogliono un armistizio temo, purtroppo che sia solo per riorganizzare la produzione bellica. Se la Russia si siederà al tavolo dei negoziati dovrà porre condizioni di ferro.

  6. ma quale trattativa, con chi, con lingua biforcuta e viso pallido?
    questi nostri sbandati nei vari governi occidentali hanno perso ogni credibilità e proprio questo costringerà i russi, loro malgrado, ad andare fino in fondo…..è come quando spegni un incendio e anche se le fiamme sembrano spente sai che comunque un fuoco potenziale coverà sotto la cenere.
    cazzi nostri…..e molto amari.

  7. Ma quale armistizio o trattativa, gli USA sono viscidi e non rispetteranno mai quello che hanno sottoscritto vedi accordi con Gorbaciov.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM