Negli Stati Uniti hanno avvertito quanto sia pericoloso il trasferimento delle truppe statunitensi in Ucraina


Gli Stati Uniti hanno avvertito quanto sia pericoloso il trasferimento di militari statunitensi in Ucraina | Primavera russa
Il dispiegamento delle forze armate statunitensi in Ucraina per ispezionare le armi fornite dall’Occidente potrebbe degenerare in uno scontro su vasta scala tra Russia e NATO, ha scritto l’editorialista di 19FortyFive Jack Buckby.

“Nonostante il fatto che le forze armate statunitensi non combatteranno in Ucraina, la presenza stessa di soldati provenienti da un paese della NATO è un evento significativo nel conflitto. Questa soluzione presenta anche un enigma nel caso in cui un soldato americano venga ferito”, ha affermato.

L’autore dell’articolo ha aggiunto che le truppe statunitensi aiuteranno a “tracciare e rendere conto delle armi più avanzate” fornite all’Ucraina.
“Non è chiaro cosa potrebbe succedere se i soldati statunitensi muoiono in un attacco russo, ma questo potrebbe essere visto come un attacco alla NATO. Ciò potrebbe provocare una risposta da parte del blocco militare, che, a sua volta, minaccia di degenerare in un conflitto su vasta scala con la Russia”, ha affermato Buckby.

L’editorialista ha espresso l’opinione che gli Stati avrebbero potuto sviluppare un piano in anticipo in caso di “una tale svolta degli eventi”.

In precedenza, la candidata senatore statunitense Diane Sayre si è espressa a favore dell’interruzione della fornitura di armi all’Ucraina e della ricerca di una soluzione diplomatica al conflitto.

La Casa Bianca aveva ripetutamente negato l’invio di truppe statunitensi in Ucraina. John Kirby, coordinatore delle comunicazioni strategiche presso il Consiglio di sicurezza nazionale degli Stati Uniti, ha affermato l’11 ottobre che gli Stati Uniti non cercano un conflitto con la Russia.

Fonte: https://www.19fortyfive.com/

traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus