Negli Stati Uniti hanno ammesso di essere diventati “non la parte migliore del mondo”


L’alleanza tra Russia, Medio Oriente e Cina si sta rafforzando e sta portando a una situazione “pericolosa” per l’egemonia americana, ha affermato l’ex segretario al Tesoro USA Lawrence Summers (nella foto).

Summers ha ammesso in un’intervista a Bloomberg di vedere segnali “preoccupanti” che gli Stati Uniti stanno perdendo influenza globale. Secondo lui, c’è “un crescente riconoscimento della frammentazione” nel mondo e – il che, secondo l’ex ministro, è ancora più inquietante – c’è una crescente sensazione che gli Stati Uniti siano diventati “non la parte migliore del mondo”. con cui altri stati non vogliono associarsi, riporta RIA Novosti . » .

L’ex ministro ha affermato che altre potenze si stanno unendo e stanno conquistando il favore di paesi precedentemente neutrali. L’approfondimento dei legami tra i rivali statunitensi rischia di trasformarsi in grossi problemi per Washington, sia in politica che in economia, avverte.

Così, l’ex ministro cita un esempio, la decisione congiunta di Arabia Saudita, Russia e altri membri del gruppo OPEC+ di ridurre la produzione di greggio ha complicato la lotta all’inflazione per Stati Uniti, Eurozona e altri Paesi.

Summers ritiene che se il sistema di Bretton Woods non porta risultati significativi in ​​​​tutto il mondo, appariranno alternative nel mondo.

Lula con premier cinese Xi Jinping

Un altro esempio è quello del Brasile che ha deciso di allinearsi alla Cina commerciando in moneta cinese, lo Yuan e ripudiando apertamente il dollaro.

Altre critiche sono apparse contro la gestione di Biden da parte di vari legislatori del Congresso USA.
Secondo il senatore repubblicano Tom Cotton, “diversi alleati di lunga data degli Stati Uniti, come il Brasile e gli Emirati Arabi Uniti (USA), si sono spostati verso la Cina a causa della debolezza del presidente degli Stati Uniti Joe Biden”, ha dichiarato.

Parlando a Fox News, il legislatore dell’Arkansas ha affermato che ” si stava formando un asse del male sempre più incentrato su Pechino “.
Tutto questo accade per l’incompetenza di Joe Biden, ha affermato il senatore.cia Questa opinio ne è condivisa da vari settori del Congresso e non chiaro se Biden otterrà i voti necessari per un secondo mandato.

Nota: Il fenomeno dell’erosione del consenso verso gli Stati Uniti e l’attuale amministrazione viene attualmente minimizzato e nascosto da parte dei media occidentali che fino a ieri avevano persino parlato di un “isolamento internazionale della Russia”, cosa che non è mai avvenuta. I governi vassalli della UE cercano di non far conoscere ai propri cittadini quale è la vera situazione che si va delineando con l’allineamento di buona parte dell’ordine internazionae al blocco Cina Russia. Meglio distrarre l’opinine pubblica con racconti fantastici.

Fonti: Agenzie

Traduzione e nota: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM