Naryshkin: La Polonia pianifica di occupare i suoi “possedimenti storici” in Ucraina

MOSCA, 28 aprile – RIA Novosti. Il Servizio di intelligence internazionale (Sluzhba Vneshnej Razvedki) ha ricevuto informazioni su dei piani di Varsavia e Washington per stabilire un compatto controllo politico-militare della Polonia sui “loro possedimenti storici” in Ucraina, ha riferito il direttore del SVR Sergej Naryshkin.

Ha spiegato che si tratta di un tentativo di ripetere l’“affare” storico della Polonia dopo la Prima Guerra Mondiale, quando l’Occidente collettivo, rappresentato dall’Intesa, riconobbe il diritto di Varsavia di occupare inizialmente una parte dell’Ucraina, per proteggere la popolazione dalla “minaccia bolscevica”, per poi includere questi territori nello stato polacco.

“Gli eventi succeduti sono diventati una lampante illustrazione dell’ordine coloniale e della polonizzazione forzata come basilari metodi di costruzione della Grande Polonia”, – ha riportato Naryshkin dall’ufficio stampa del SVR.

Questa volta, la prima tappa della “riunificazione”, dovrebbe essere l’ingresso delle truppe polacche nelle regioni occidentali dell’Ucraina con lo slogan di “proteggerle dall’aggressione russa”. Ora la modalità di questa missione è in discussione con l’amministrazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden.

Secondo gli accordi preliminari, verrà svolta senza un mandato della NATO, ma con la partecipazione di “paesi disposti”. Varsavia non ha ancora potuto accordarsi coi potenziali partecipanti alla “coalizione di coloro che la pensano allo stesso modo”, – ha sottolineato Naryshkin.

Sergej Naryshkin.

Ha inoltre osservato che la leadership polacca non è interessata ad ulteriori testimoni della loro operazione, quindi si pianifica di dislocare il “contingente di mantenimento della pace” in quelle parti dell’Ucraina dove la minaccia di una collisione diretta con l’esercito russo è minima.

“I prioritari “compiti di combattimento” dei militari polacchi includeranno la graduale intercettazione del controllo della Guardia Nazionale ucraina sulle strutture strategiche là situate”, – ha aggiunto il direttore del SVR.

Secondo l’intelligence, i servizi segreti polacchi stanno ora cercando rappresentanti dell’élite ucraina disposti a negoziare per formare con loro un contrappeso “democratico” ai nazionalisti.

A Varsavia contano sul fatto che il consolidamento nell’ovest dell’Ucraina, con un alto grado di probabilità, porterà ad una spaccatura nel paese e che la Polonia riceverà il controllo sui territori occupati dai “pacificatori”, ha concluso Naryshkin.

Fonte: https://ria.ru/20220428/polsha-1785925942.html

Traduzione di Eliseo Bertolasi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM