Napoli. De Luca rilancia il Lockdown: “Basta mezze misure, Chiudiamo tutto subito”

Il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, proclama la sua intenzione di far chiudere tutto in Campania ricorrendo ad un nuovo lockdown.

Dopo l’escalation dei contagi avvenuta nella regione come anche nel resto d’Italia, De Luca ha annunciato la sua intenzione di ricorrere, a far data da Lunedì, alla chiusura di tutte le attività, ristoranti, bar, birrerie, pizzerie, gelaterie, scuole, negozi, mercati, palestre, circoli, cinema, teatri, zone di movida, lungomare, locali da ballo, con l’eccezione delle categorie che producono beni essenziali ( come industria, agroalimentare, trasporti ). Questo oltre a bloccare la mobilità ed i trasferimenti imponendo il coprifuoco notturno e presidio di forze di polizia ed esercito.

Proteste a Napoli contro le misure di blocco

Questo, ha detto de Luca, per ovviare alla necessità di bloccare la diffusione della pandemia che comunque si è già diffusa con un grande numero di contagi, ricoveri e tamponi che vengono effettuati in forma massiva presso i centri autorizzati. Non bastano più le mezze misure, ha detto il governatore, ci vogliono provvedimenti radicali. Nello stesso tempo de Luca ha annunciato un piano di aiuti per le categorie che soffriranno il blocco ma, poichè sono le stesse categorie che in buona parte aspettano ancora gli aiuti promessi a Marzo dal governo nazionale, c’è poca credibilità e molto scetticismo su tale piano.

Con tali misure si ritiene probabile che Napoli, Salerno e le altre città della Campania precipiteranno in un clima di guerra e non è difficile prevedere che la gente si precipiterà a fare incetta di genri alimentari nei negozi per paura di rimanere senza scorte.

L’annuncio fatto in TV da De Luca sta producendo panico e proteste generalizzate sia da parte dei titolari e dipendenti delle attività commerciali, sia da parte dei cittadini che si vedono messi in gravi difficoltà da tali misure.

Maifestazioni di protesta e tumulti si preannunciano in varie zone di Napoli, Salerno e Caserta. Le forze dell’ordine allertate per tema di disordini. La situazione appare piuttosta tesa.

(Da nostro corripsondente a Napoli 9

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus