MSF: Gli ospedali di Gaza sono sull’orlo del “collasso” a causa dell’attacco israeliano

L’ONG Medici Senza Frontiere (MSF) ha lanciato l’allarme contro il collasso degli ospedali di Gaza in seguito alla nuova ondata di attacchi israeliani contro il centro dell’enclave palestinese.

“Il sistema è così saturo che molti pazienti rimangono molto più a lungo del dovuto in questo pronto soccorso”, ha detto Karin Huster, ufficiale medico di MSF presso l’ospedale dei Martiri di Al-Aqsa, dopo un ultimo attacco dell’esercito israeliano ad Al-Nuseirat campo profughi palestinese, che ha provocato la morte di 210 palestinesi e il ferimento di almeno 400.

Huster ha osservato che i bambini colpiti dall’attacco israeliano sono completamente “grigi o bianchi per lo shock” e gridano chiamando i loro genitori.

Abbas sollecita una riunione del Consiglio di Sicurezza sul massacro di Al-Nuseirat
Ha anche descritto l’interno del centro sanitario e la stanza rossa dove si trovano i pazienti più gravemente feriti come “caos”, sottolineando che altre aree dell’ospedale sono completamente “stipate di pazienti sul pavimento” a causa dell’attacco israeliano.

Huster ha riferito di essere riusciti a indirizzare numerosi pazienti al Naser Hospital e che il team medico ha svolto un “lavoro incredibile” per salvare la vita delle vittime. “Non è difficile immaginare l’orrore che abbiamo visto”, ha osservato.

Le risorse mediche sono molto limitate

In questo contesto, il capo dell’équipe medica di MSF all’ospedale Naser, Chris Hook, ha dichiarato che ci sono persone con fratture aperte multiple e gravi agli arti e alcune hanno ustioni molto gravi.

“Le sale operatorie funzionano a pieno regime. Le risorse di cui disponiamo sono molto limitate; “Il pronto soccorso è stato in grado di evacuare un gran numero di pazienti che erano già qui, ma c’è carenza di capacità per eseguire scansioni TC”, ha sottolineato.

Allo stesso modo, ha sottolineato che il reparto di terapia intensiva è già pieno e che ancora più pazienti stanno arrivando in questo ospedale.

L’ONU inserisce Israele nella “lista della vergogna” per l’infanticidio di Gaza
Dallo scorso ottobre, Israele ha distrutto 33 ospedali, 55 centri sanitari, 160 istituzioni sanitarie e 131 ambulanze nella Striscia di Gaza.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione: Luciano Lago

Un commento su “MSF: Gli ospedali di Gaza sono sull’orlo del “collasso” a causa dell’attacco israeliano

  1. Un orrore senza fine. Gli adunki sono autentici mostri stragisti, la disumanità e l’odio feroce che li contraddistingue non sono umani. Andrebbero ripagati con la stessa moneta. Su eye.on.palestine (Instagram) , dove vengono postate immagini di stragi d’innocenti raccapriccianti, mi ha colpito un filmato nel quale si vede un padre alzare al cielo il suo bimbo appena nato, ma già ucciso dagli infami. Il neonato ha un grande buco sanguinolento sul viso e la fronte. Un commentatore ebraico scrive “he’s just a doll” postando vari emoticon di risate. Non aggiungo altro, non commento, mi fermo qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM