Mosca: Washington minaccia di trasformare la Siria in un’arena per il confronto israelo-iraniano


Il capo del Dipartimento generale di stato maggiore delle forze armate russe, Igor Kostyukov, affronta la questione dell’aggressione israeliana contro la Siria e la minaccia americana di trasformare la Siria in una “arena di confronto israelo-iraniana”.

Il capo dell’amministrazione generale dello stato maggiore delle forze armate russe, Igor Kostyukov, ha annunciato oggi, martedì, che esiste una “minaccia per trasformare la Siria in un’arena di confronto israelo-iraniano su suggerimento degli Stati Uniti”.

Durante la Conferenza internazionale sulla sicurezza, Kostyukov ha affermato che “dall’inizio del conflitto siriano, le forze armate israeliane hanno effettuato più di 180 operazioni di distruzione di infrastrutture civili e militari sul territorio della repubblica con il pretesto di combattere la presenza iraniana. “

Ha continuato: “A seguito degli attacchi di israele in Siria, più di 40 civili sono stati uccisi e circa 70 feriti, e le perdite tra l’esercito siriano hanno raggiunto più di 90 persone e fino a 200 sono rimaste ferite”.

Ha sottolineato che “gli Stati Uniti stanno preparando i combattenti dei gruppi armati e dell’Isis a lanciare attacchi terroristici nei territori sotto il controllo di Damasco”, sottolineando che “gli Stati Uniti e l’Europa stanno impedendo il ritorno dei profughi siriani, sebbene Damasco stia creando le condizioni per questo”.

Secondo lui, ciò porta alla destabilizzazione della situazione e all’escalation della tensione in Medio Oriente, aggiungendo: “Allo stesso tempo, è chiaro che gli Stati Uniti sono una parte interessata e un beneficiario della crisi imminente”.

“Gli Stati Uniti stanno portando avanti una serie di rivoluzioni in Medio Oriente e in Africa”, ha aggiunto Kostyukov.

La Siria ha invitato in precedenza il Consiglio di sicurezza dell’ONU e le Nazioni Unite a condannare l’aggressione israeliana contro di essa e ad adottare misure ferme per prevenirne il ripetersi.

È interessante notare che , domenica, le difese aeree siriane hanno affrontato obiettivi ostili nei cieli del Governatorato di Tartus.

Nel frattempo, il corrispondente di Al- Mayadeen a Damasco ha riferito di aver sentito tre esplosioni nel cielo della città siriana di Tartus, indicanti che l’aggressione a Tartous era stata compiuta da aerei israeliani provenienti da oltre il territorio libanese.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM