Mosca: La Francia e il Belgio stanno preparando una provocazione con armi chimiche in Siria per poi accusare la Russia


Il capo del Centro Russo per la Conciliazione in Siria, Víktor Kupchishin, ha affermato che gruppi armati nella zona di Idlib stanno pianificando di utlizzare sostanze chimiche tossiche per poi colpevolizzare la Russia e il Governo siriano.
Secondo Kupchishin, il 23 di Marzo “sotto il controllo dei servizi segreti francesi, le sostanze velenose sono state trasferite dalla città di Serakab” a tre località della Siria.
La provocazione a cui parteciperebbero i famosi “White Elmets” (caschi bianchi) notoriamente collegati con gruppo terrorista e protetti dai servizi di intelligence occidentali.

Tale provocazione servirebbe come pretesto (False Flag) per far intervenire le forze della coalizione dirette dagli USA per attaccare l’Esercito siriano, come già avvenuto in Aprile dello scorso anno.
La coalizione occidentale cerca gli abituali pretesti delle armi chimiche o delle armi di distuzione di massa per poter attaccare e bombardare le foze governative ed ottenere quel cambio di regime che fino ad oggi, nonostante il fortissimo appoggio ai gruppi terroristi, non sono riusciti ad ottenere.
I servizi di intelligence russi e siriani sono al lavoro per sventare e smascherare tale provocazione.

Fonte: Sputnik Mundo

Inserisci un Commento

*

code