Mosca: la fornitura di armi a lungo raggio a Kiev potrebbe spingerci a una risposta forte

Russia: siate certi che respingeremo i neonazisti lontano dai nostri confini.

Il capo della delegazione russa ai negoziati di Vienna sulla sicurezza militare, Konstantin Gavrilov, ha annunciato mercoledì 27 luglio che “un aumento della fornitura di armi occidentali all’Ucraina potrebbe costringere la Russia ad adottare una risposta ferma e adatta alla portata dei missili utilizzati da Kiev. »

“L’aumento della fornitura di armi occidentali a Kiev potrebbe costringere la Russia a reagire con forza”, ha affermato Gavrilov, rivolgendosi alla sessione plenaria del Foro OSCE di cooperazione per la sicurezza.

Ha osservato che “le caratteristiche tattiche e tecniche delle armi e delle attrezzature occidentali utilizzate in Ucraina rappresentano una minaccia per i cittadini russi”.

“In queste circostanze, respingeremo i neonazisti dai nostri confini in proporzione alla portata dei sistemi missilistici utilizzati da Kiev”, ha affermato.

Il segretario alla Difesa britannico Ben Wallace aveva precedentemente indicato che la Gran Bretagna intende “fornire dozzine di obici e oltre 1.600 pezzi di armi anticarro all’Ucraina”.

Confusione negli Stati Uniti sulla natura dell’armamento fornito a Kiev

Una settimana fa, il capo di stato maggiore americano Mark Milley ha affermato che gli Stati Uniti ei loro alleati “si sono impegnati a fornire all’Ucraina più di 20 sistemi missilistici HIMARS, 12 dei quali sono già stati trasferiti in Ucraina negli ultimi mesi”.

Sistemi missilistici USA HIMARS

Tuttavia il consigliere per la sicurezza nazionale della Casa Bianca Jake Sullivan ha annunciato all’inizio di questa settimana che il presidente degli Stati Uniti Joe Biden “non è pronto a consegnare i missili Atacms della gittata 300 chilometri” in Ucraina.

Ha sottolineato che Biden “farà tutto il necessario per sostenere e difendere l’Ucraina, ma a condizione che non finiamo in una situazione in cui scivoliamo in una terza guerra mondiale”.

Mosca: risponderemo duramente all’armamento dell’Ucraina

Nel frattempo, il ministro degli Esteri russo Sergey Lavrov ha avvertito che “se l’Occidente fornirà a Kiev armi a lungo raggio, gli obiettivi geografici dell’operazione speciale in Ucraina andranno oltre gli attuali limiti”.

La Russia ha già inviato un memorandum ai paesi della NATO a causa della fornitura di armi all’Ucraina.

In precedenza, Lavrov aveva indicato che qualsiasi carico “contenente armi diretto all’Ucraina sarebbe diventato un obiettivo legittimo per la Russia”, considerando che l’armamento dell’Ucraina da parte della NATO costituisce “un gioco di fuoco”.

Le forze armate russe prendono spesso di mira obiettivi che secondo l’intelligence sono depositi e stazioni di distribuzione di armi occidentali destinate a Kiev.

Fonte: Al Mayadeen

Traduzione: Lucino Lago

6 Commenti
  • Pietro
    Inserito alle 19:41h, 28 Luglio Rispondi

    Dovrebbero buttare giù gli aerei prima che arrivino in Polonia o romania compresi gli aerei spia

  • Farouq
    Inserito alle 20:13h, 28 Luglio Rispondi

    Putin sta combattendo contro l’impero del male e non contro gli ucraini
    In adriatico presenza anomala di batteri escherichia coli, chiuse molte spiagge
    Così l’impero del male gestisce il proprio impero, tramite stragi oscure (vedi anche Covid)

    • Dolphin
      Inserito alle 21:28h, 28 Luglio Rispondi

      Ho sempre sostenuto che il Presidente Putin va supportato nella sua guerra in ogni modo, questa guerra ci riguarda tutti e una vittoria della Russia, se daremo manforte. sarà una vittoria di tutti noi. La dobbiamo smettere di girarci dall’altra parte, é ora di scegliere da che parte stare, é ora di tirar fuori quello che negli ultimi anni non abbiamo mai avuto, é proprio il caso di dire: quì o si fa il nuovo Mondo o si muore. L’apatia della gente a partecipare attivamente, é dovuto sicuramente al fatto che non ci siamo ancora resi conto con quale centrifugato di criminalità abbiamo a che fare, la realtà é spaventosa!!! Per cui alziamo le chiappe e diamoci da fare, dobbiamo combattere in ogni modo per regalare ai nostri figli un mondo che sia lontano anni luce da quello che lasceremo. Questi sono capaci di tutto, la loro fantasia malefica non ha confini e quindi devono essere annientati.

  • Andrea1964
    Inserito alle 12:29h, 29 Luglio Rispondi

    Bisogna lanciare senza preavviso dei missili a lunga gittata su obbiettivi USA-UK-UE-NATO !
    Solo cosi questi Stati Canaglia Finiranno di usare il TERRORISMO INTERNAZIONALE COME ARMA !

  • Andrea1964
    Inserito alle 12:32h, 29 Luglio Rispondi

    State tranquilli non ci sarà nessuna reazione militare USA-UK-UE-NATO !
    Se volevano scatenare la Terza Guerra mondiale lo avrebbero già fatto con la scusa della guerra tra Ucraina e Russia !

  • Andrea1964
    Inserito alle 14:41h, 30 Luglio Rispondi

    Siamo tutti contro di te Bimbomix !