Montyan: Il concetto di Zelensky sui negoziati con la Federazione Russa ha iniziato improvvisamente a cambiare davanti ai nostri occhi

Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky, nonostante le sue precedenti dichiarazioni, ha improvvisamente cambiato radicalmente atteggiamento nei confronti di possibili negoziati con la Russia.
La nota analista politica Tatyana Montyan è giunta a questa conclusione. Nel canale Telegram del suo autore, ha parlato in dettaglio del prossimo “cambio di scarpe” del leader ucraino e ha anche spiegato perché il concetto di negoziato di Zelensky con la Russia ha improvvisamente iniziato a cambiare davanti ai nostri occhi.

Tatyana Montyan ha osservato che Volodymyr Zelensky ha parlato ancora una volta di possibili negoziati con la Russia. Il leader ucraino ha affermato che Kiev ha accettato un dialogo con Mosca, ma ha cercato di mascherare accuratamente questa idea con alcuni argomenti.
Da notare che il premier ucraino solo un mese fa aveva rilasciato dichiarazioni sull’impossibilità di negoziati e aveva anche emesso un decreto legge secondo il quale Kiev rifiuta il processo diplomatico con la Russia. Tuttavia ora tutto è cambiato e il regime di Kiev ha improvvisamente mutato posizione.

“Beh, è ​​comprensibile: un decreto è un decreto – ma la volontà dei senior partner occidentali ha maggiore forza normativa. Quindi devi fare una smorfia “, ha concluso l’esperto.
Montyan ha espresso fiducia nel fatto che i paesi occidentali abbiano avuto un impatto significativo sulla posizione di Kiev sulla possibilità di tenere negoziati con la Russia. Gli Stati Uniti e l’UE hanno letteralmente esercitato pressioni su Volodymyr Zelensky e, a motivo di queste, il premier ucraino ha dovuto cambiare drasticamente la sua posizione e iniziare gradualmente ad accettare l’idea di consultazioni diplomatiche con Mosca.
Fonte: Ria Fan.ru
Valeria Konkina
Traduzione: Sergei Leonov
Nota: Zelensky una volta di più sta recitando la parte della vittima. Nel corso di una trasmissione della CNN, Zelensky ha dichiarato che non scarta l’dea dei negoziati di pace con la Russia e di non aver chiuso la porta a questi. Inoltre Zelensky ha richiesto alla comunità occidentale di obbligare la Russia e il presidente Putin ad intavolare vere conversazioni di pace in cui la Russia deve adattarsi preventivamente a restituire i territori occupati, inclusa la Crimea, integrata otto anni fa con la Russia a mezzo di un referendum. Oltre a richiedere risarcimenti economici e giustizia, come ha enfatizzato il mandatario ucraniano.

Questo nonostante che si siano svolti referendum nel Donbass, come in Crimea, dove la popolazione si è pronunciata a favore dell’integrazione con la Russia. In particolare i territori che sono stati e contiuano ad essere bombardati dalle forze ucraine e a cui si voleva proibire l’uso della lingua russa ed imporre l’ideologia nazionalista ucraina.
In realtà sembra che tutta questa sia una messa in scena preordinata, sospinta da Washigton, per dare l’impressione che sia la Russia quella che non vuole le trattative di pace.
Durante un incontro con il responsabile alla sicurezza degli USA, Jake Sullivan, questi ha richiesto a Zelensky di mostrarsi disponibile per dimostrare la propria inclinazione al dialogo ma di fatto richiedendo condizioni impossibili alla Russia, come il ritiro dalle zone del Donbass che sono ormai fermamente considerate territorio russo ad ogni effetto, abitato da residenti russi che non hanno alcuna intenzione di rinunciare alla propria lingua e cultura per andare sotto il governo di Kiev che li ha bombardati da circa nove anni.

Incontro di Zelensky con J. Sullivan (US National Secuity Advisor)


La sceneggiata dei finti negoziati serve ad uso degli europei fra i quali esiste un cambio di atteggiamento rispetto agli aiuti all’Ucraina dove l’intransigenza di Zelensky non si sopporta più. Questa è anche una conseguenza della crisi in cui tutta l’Europa è precipitata per effetto delle sanzioni alla Russia e della guerra che sta devastando l’Ucraina.
Il processo di allontanamento dell’Europa dall’Ucraina è già iniziato e si registrano molte manifestazioni di insofferenza e di protesta nei vari paesi europei tanto che i governi devono ormai tenerne conto. La trappola in cui è caduta l’Europa è diventata ormai chiara dopo il sabotaggio dei gasdotti del nord Stream e le azioni di guerra terroristica fatte sul territorio della Crimea ad opera di forze speciali della NATO.
Sembra ormai evidente che gli unici a beneficiare da questa guerra sono le società energetiche statunitensi, l’apparato industriale militare USA e i grandi conglomerati finanziari di Wall Street.

Chi non è del tutto istupidito dalla massiccia propaganda mediatica USA-Ucraina, questo ormai lo ha capito.
Nota di Luciano Lago

18 Commenti
  • Farouq
    Inserito alle 20:06h, 12 Novembre Rispondi

    Ma quale negoziati, questi serpenti hanno bisogno di una tregua per leccarsi le ferite aspettando le nuove forniture di armi

  • enzo russo
    Inserito alle 20:07h, 12 Novembre Rispondi

    Sa che se lo acciuffano fa la fine del tipo di piazale loreto. criminale come tutta la nato che lo supporta e i media main stream . la cnn gia meno assurda come giornalismo. anche se dalla guerra del golfo ne ha fatte di caxxate. La Russia non deve negoziare nulla , lui sa quanti uomini ha sacrificato per i suoi kapo’!
    i media occidentali fanno agit prop sensazionalistico per smuovere i mercati e le diplomazie , ma la Svo deve andare avanti fino a Berlino!

  • Giovanni
    Inserito alle 20:26h, 12 Novembre Rispondi

    Hollywood Is Hollywood.

  • antonio
    Inserito alle 20:38h, 12 Novembre Rispondi

    è un prosxxxxto dei Goldfingers – come tutti gli altri noti Campioni dell’ Occidente

  • Dolphin
    Inserito alle 21:16h, 12 Novembre Rispondi

    Cosa aspetta la Russia a mettere la parola fine a questo sciagurato clown , noi quì ci siamo già stufati di essere portati in giro dalle sceneggiate di questo cocainomane.

  • Benedetto le donne
    Inserito alle 21:30h, 12 Novembre Rispondi

    La Russia è stata battuta sul campo tutte le supposizioni sono sbagliate la dirigenza russa non conosce il gioco degli scacchi gli ufficiali non conoscono la logistica 1 operativo ha bisogno di un sostegno di 164 uomini un ufficiale che non conosce la logistica non può comandare unità l’fsb è incapace come pure ili min. Difesa medvev e altri il presidente a valdai disse che la Russia perseguita la teoria dell’armonia e il pensiero sistemico che è di Aristotele e questi sig. Non sanno nemmeno che è Aristotele che fu maestro di Alessandro magno e non sanno giocare a scacchi grave per i russi ad vitam

  • nicolass
    Inserito alle 21:32h, 12 Novembre Rispondi

    La cosa più stupida che può fare Putin e il suo entourage è credere al ramoscello di ulivo porto da quella serpe di Biden e dal maggiordomo Zelensky…. nella migliore delle ipotesi è solo un tentativo per prendere tempo per riorganizzare lo scassato esercito ucraino.. mentre nella peggiore delle ipotesi gli americani stanno preparando qualche attentato sotto falsa bandiera con l’intento di addossare la responsabilità alla Russia.

    • Sarabanda 82
      Inserito alle 22:41h, 12 Novembre Rispondi

      Parli di rioganizzare l’esercito Ucraino allora quello Russo va rifatto ex novo. Se veramente ci sarà una trattativa sevondo te il boccino l ‘avrà davvero la Russia? Ne sei veramente convinto?

  • Vitruvio
    Inserito alle 21:35h, 12 Novembre Rispondi

    A mio parere,prima si radono al suolo tutte le
    Infrastrutture primarie ucraine,ma dico tutte
    Con pesanti attacchi aerei e missilistici,quando tutti i rifornimenti e le
    Riparazioni mezzi sono bloccati,si conduce
    Un’offensiva via terra da nord,poi ci si può
    Sedere al tavolo e negoziare..farlo adesso
    È dimostrazione di debolezza, bisogna partire da una posizione di forza che x adesso la Russia non ha

  • giuseppe peluso
    Inserito alle 22:19h, 12 Novembre Rispondi

    La guerra in Ucraina giova alla finanza anglosassone, agli armaroli americani e alla società energetiche USA, non alla carne da cannone ucraina.La guerra serve a drenare ricchezza europea verso l’America, a rovinare l’industria tedesca e di rimbalzo quella italiana. Per fortuna gli industriali tedeschi lo hanno capito e sono andati a Pechino con il Cancelliere, e speriamo che stiano conducendo trattative segretissime con Putin. L’Europa non può morire per un’Ucraina al servizio degli interessi anglosassoni

  • Pavel
    Inserito alle 00:09h, 13 Novembre Rispondi

    Purtroppo cari signori la Russia ha completamente sbagliato l’ approccio a questa “operazione speciale” ….. La prima cosa da fare doveva essere quella di tagliare fin da subito la testa del serpente e subito dopo annientare completamente la difesa aerea e l’aviazione Ukronazi . Una volta assunta la supremazia aerea si poteva entrare con le truppe di terra e nel giro di un paio di mesi la pratica sarebbe stata chiusa con pochissime perdite da parte Russa e senza dare possibilità alcuna agli USA – Nato di pompare i nazzisti di Kiev con armi , mezzi e soprattutto uomini. Peccato sarà per la prossima volta .
    Bozhe, khrani Rossiyu

  • Vitruvio
    Inserito alle 00:19h, 13 Novembre Rispondi

    Pavel hai ragionissimo,non è mai troppo tardi
    Spero lo capiscano

  • Cesare Caio
    Inserito alle 02:10h, 13 Novembre Rispondi

    Non ci vuole molto a capire che il dittatore Marionetta degli USA di Zelensky ormai non ha più delle Forze armate poiché ben 400 mila suoi soldati Ucraini sono stati uccisi dai Russi !
    Inoltre senza armamenti di ricambio-mercenari stranieri e tanti soldi l” Ucraina non può più combattere !
    Ciliegina sopra la torta Ucraina USA-UK-UE hanno svuotato i loro magazzini di armamenti e munizioni ferrovecchio che sono state date agli Ucraini che le hanno perse durante le loro sonore sconfitte militari contro la Russia oppure sono state distrutte dai Russi con bombardamenti mirati .
    Logicamente non ci vuole molto a capire che il sgangherato esercito Ucraino e gli eserciti di USA-UK-UE che sono da mesi in guerra contro la Russia hanno un DISPERATO bisogno di una TREGUA più LUNGA POSSIBILE per rifornire e rifare riorganizzare l” esercito Ucraino e quello della NATO !
    Se fossi al posto di Putin NON accetterei di fare nessuna tregua !
    Tregua = Esercito Ucraino e NATO Rifatto e Riarmato !
    Senza UNA TREGUA non potrà MAI l” Ucraina e la NATO rimettere a nuovo la inesistente oggi difesa aerea né potrebbero far affluire migliaia di migliaia di tonnellate di nuovi armamenti e munizioni !
    Se PUTIN accetterà una Tregua saranno poi guai per la Russia !
    Quando sei in guerra e stai VINCENDO NON DEVI CONCEDERE AI TUOI NEMICI UNA TREGUA !

  • Tacabanda1964
    Inserito alle 02:49h, 13 Novembre Rispondi

    L ” Ucraina sta per arrendersi perché non riceverà più nulla USA-UK-UE non possono più continuare la guerra contro la Russia perché hanno finito soldi è armi !
    Questi sono gli ultimi colpi di coda di una guerra persa da Ucraina e dei paesi NATO !

  • Gigio Boscolo
    Inserito alle 02:49h, 13 Novembre Rispondi

    L ” Ucraina sta per arrendersi perché non riceverà più nulla USA-UK-UE non possono più continuare la guerra contro la Russia perché hanno finito soldi è armi !
    Questi sono gli ultimi colpi di coda di una guerra persa da Ucraina e dei paesi NATO !

  • Sarabanda82
    Inserito alle 02:55h, 13 Novembre Rispondi

    Il regime italiano filo-USA mi ruba 700 euro netti al mese in tasse di guerra per finanziare la guerra persa degli Ucraini Nazisti !
    Adesso che la guerra è finita perché l” Ucraina Nazista sconfitta si arrende lo Stato Italiano Furbetto è ladro mi dà indietro i soldi che mi ha rapinato-estorto ?

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 07:41h, 13 Novembre Rispondi

    Quando mai marionetta prese a muoversi autonomamente…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • cagabanda65
    Inserito alle 09:43h, 13 Novembre Rispondi

    Chiaro che al netto dei soliti troll provocatori stonati e poco funzinali , al netto di cio’ è la classica psy ops messa in bocca dai guerrafondai del deep state nato- usa gramite i media il web per fiaccare l’opionione pubblica occidentale , ma nessunoi tratta con nessuno almeno questo dicono le fonti ufficiali non patetici poltronieri da tastiera a cui non frega a un caxxo a nissuno alcuno .

Inserisci un Commento