Ministero dell’Intelligence iraniano: arrestati 26 terroristi takfiri legati all’attacco di Shah Cheragh [Shiraz]

Arrestati 26 terroristi takfiri. TEHERAN, (MNA) – Il Ministero dell’Intelligence iraniano ha annunciato nuovi dettagli sull’attacco terroristico a Shiraz, affermando di aver arrestato 26 terroristi takfiri dietro l’attacco terroristico al santuario di Shah Cheragh.
Il Ministero dell’Intelligence della Repubblica islamica dell’Iran, in una nota rilasciata lunedì, ha annunciato che l’insieme delle operazioni, avviate dalle sue forze immediatamente dopo l’attacco terroristico del 26 ottobre, sono proseguite h24 senza interruzioni.

Questi controlli in corso, in materia di intelligence, controspionaggio, sicurezza e aspetti tecnici, sono diventati una delle operazioni antiterrorismo più complesse ed estese del Ministero, ha aggiunto, affermando che l’insieme di osservazioni, indagini e operazioni fino ad ora compiute hanno portato all’identificazione e all’arresto di tutti gli agenti che hanno compiuto l’atto terroristico.

Il Ministero ha proseguito affermando che, inoltre, sono stati arrestati anche alcuni altri agenti che sono entrati nel paese per svolgere operazioni simili. Pertanto, finora sono stati arrestati 26 terroristi takfiri. Tutte le persone arrestate non sono iraniane, bensì di nazionalità azerbaigiana, tagika e afgana.

Secondo il Ministero, l’elemento principale che ha diretto e coordinato le operazioni all’interno del paese è un cittadino della Repubblica dell’Azerbaigian, entrato nel paese attraverso la frontiera aerea dell’aeroporto Imam Khomeini, su un volo in partenza dall’aeroporto internazionale Heydar Aliyev di Baku.

Dopo l’arrivo a Teheran, questa persona ha annunciato la sua presenza all’elemento coordinatore nella Repubblica dell’Azerbaigian, ha detto il Ministero, aggiungendo che la persona ha immediatamente contattato la rete di cittadini stranieri dell’ISIS attraverso la loro sede operativa in Afghanistan e li ha informati della propria presenza a Teheran.

Uno dei terroristi ripreso dalle telecamere

Il Ministero dell’Intelligence ha inoltre osservato che l’elemento di supporto dell’attacco terroristico a Shiraz era un individuo afgano e che l’assassino nel santuario era un cittadino del Tagikistan.

I suddetti terroristi sono stati inseguiti e arrestati nelle province di Fars, Teheran, Alborz, Kerman, Qom e Khorasan Razavi. Alcuni di loro sono stati arrestati anche ai confini orientali mentre fuggivano dal paese, ha aggiunto il Ministero.

Alcuni dei suddetti terroristi stavano preparando e fornendo l’organizzazione necessaria per altre operazioni terroristiche, inclusa quella di Zahedan.

Il 26 ottobre, un terrorista armato di mitragliatrice ha aperto il fuoco sui pellegrini e sui fedeli della preghiera serale presso il santuario di Shah Cheragh a Shiraz, martirizzando 15 persone innocenti, tra cui alcune donne, bambini e anziani, e ferendone gravemente altre decine.

Segui il Fronte della Resistenza al Mondialismo!
Telegram: https://t.me/dallapartedeglioppressi
Facebook: https://www.facebook.com/frontedellaresistenza
Instagram: https://www.instagram.com/frontedellaresistenza.ir/
Sito: frontedellaresistenza.ir

Fonte: https://en.mehrnews.com/news/193372/26-Takfiri-terrorists-linked-to-Shah-Cheragh-attack-arrested

3 Commenti
  • EnriqueLosRoques
    Inserito alle 06:58h, 08 Novembre Rispondi

    Pena di morte immediata per questi psicopatici al servizio del male occidentale!

  • Giorgio
    Inserito alle 08:34h, 08 Novembre Rispondi

    ESECUZIONE IN PIAZZA E TRASMISSIONE IN DIRETTA IN MONDOVISIONE !!!
    RECAPITO DEI CORPI (SMEMBRATI) alla Casa Bianca, Downing Street e Tel Aviv !!!

    • Mario
      Inserito alle 10:17h, 08 Novembre Rispondi

      Sono d’accordo CON il SUO pensiero

Inserisci un Commento