Ministero della Difesa russo: Di notte, mentre respingeva un attacco delle forze armate ucraine, la grande nave da sbarco Novocherkassk è stata danneggiata


Ieri sera le forze armate ucraine hanno effettuato un altro tentativo di attaccare le navi della flotta del Mar Nero della Marina russa nella sua base a Feodosia in Crimea. Lo riferisce il Ministero della Difesa della Federazione Russa.

Secondo il dipartimento militare, l’attacco è stato effettuato utilizzando missili guidati dall’aviazione. I sistemi di difesa aerea delle forze armate russe hanno distrutto due aerei tattici Su-24 dell’aeronautica ucraina nell’area del villaggio di Zhovten, situato a 125 chilometri a nord-est della città di Nikolaev.
Da questi aerei sono stati lanciati i missili guidati contro la Crimea. Sfortunatamente, per la flotta russa c’erano ancora le conseguenze dell’attacco nemico.

Di notte, mentre respingeva un attacco delle forze armate ucraine con missili guidati da aerei nella base di Feodosiya, la grande nave da sbarco Novocherkassk è stata danneggiata dalle esplosioni,

  • così informa il Ministero della Difesa della Federazione Russa.

Per il regime di Kiev, la flotta russa del Mar Nero è uno dei principali obiettivi degli attacchi nell’area della penisola di Crimea. Tali attacchi vengono intrapresi sia con l’obiettivo di indebolire il potenziale della Marina russa nella regione del Mar Nero, sia per promuovere le capacità dell’esercito ucraino e dimostrarle al pubblico occidentale e ucraino.

Va notato l’efficace lavoro dei sistemi di difesa aerea delle forze armate russe, che hanno distrutto l’aereo ucraino che ha effettuato l’attacco. Allo stesso tempo, è evidente la necessità di distruggere ulteriormente le forze e le risorse nemiche per ridurre al minimo le conseguenze dei suoi attacchi.

Fonte: Top War

Trduzione: Luciano Lago

10 commenti su “Ministero della Difesa russo: Di notte, mentre respingeva un attacco delle forze armate ucraine, la grande nave da sbarco Novocherkassk è stata danneggiata

    1. La nave è stata danneggiata seriamente. L’attacco è stato condotto su guida USA, come riportato dall’articolo pubblicato oggi. In ogni caso questa non è una sconfitta strategica ma semplicemente dimostra la volntà degli USA e della Nato di infliggere danni alla Russia e puntare sul Mar Nero.
      Saluti

      Luciano Lago

  1. Come tutti gli sconfitti i nazisti ucraini agli ordini degli anglosassoni si devono limitare ad azioni terroristiche, per far vedere che sono ancora vivi non potendo più organizzare ed attuare azioni di guerra : non hanno la forza.

  2. Caspita. Sono ancora pericolosi.
    Queste azioni potrebbero alimentare,ancora, le speranze di alcuni pazzi e quindi fare continuare le ostilità contro la Russia.

  3. Devono accelerare.. non è possibile, nonostante i successi e l’avanzamento, questi continuano a colpire la Crimea e il Donbass…. Devono radere al suolo il più possibile. nessuna pietà per gli ucronazisti

  4. modalita siria,libia,afganistan yemen cioè distruzione totale altrimenti è meglio che la russia abbandoni il conflitto in ucraina

  5. Bisogna chiedersi chi è che ha guidato l’attacco, visto che gli aerei da cui sono partiti i missili sono stati distrutti, se c’era un drone americano in zona non capisco perché i russi non l’hanno buttato giù, di cosa hanno paura? Gli Iraniani lo hanno fatto e gli americani si sono messi la coda tra le gambe

  6. Dovevano oscurare l’effetto mediatico della caduta di Marinka, e hanno colpito una nave di grandi dimensioni per avere un evento eclatante, anche se ci hanno rimesso un paio di aerei colpiti dalla difesa aerea russa.
    Gira un video sui canali social russi dove si mostrano soldati ucraini in mensa, tutti con i capelli bianchi età media 55 anni, l’Ucraina non ha più soldati e la NATO non ha più armi e fondi, stanno militarizzando la Scandinavia per impedire alla Russia, dopo aver vinto la guerra in Ucraina, di prenderne il controllo, la Scandinavia è forse l’ultimo rifugio al mondo semi sicuro per gli ebrei, almeno per quelli più ricchi, grazie al fatto che i paesi scandinavi sono poco popolati e protestanti, e quindi devono impedire ai russi di diventarne padroni.
    La NATO è spacciata, se la Russia si riprende tutta l’Ucraina prenderà pure il controllo dei Balcani, e a quel punto collasseranno pure i governi filo americani dell’Europa occidentale.
    Gli stessi USA sono nel marasma, il Texas vorrebbe lasciare l’Unione e altri stati potrebbero seguirlo, l’economia americana non è mai stata peggio e presto il governo federale potrebbe collassare.

    1. Ma dove le trovi queste notizie usebio , L economia Americana sta’ viaggiando a livelli quasi mai visti . E speriamo che la Russia non abbia davvero in mente di conquistare come dicic tu i paesi baltici. Altrimenti amerebbero ragione quale teste di minchia della nato . Comunque affondare una nave non cambierà la situazione . Una di quelle vecchie carcasse parcheggiate li in Crimea , niente di grave . Avanti così

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM