Migliaia di soldati siriani si schierano a est dell’Eufrate

Migliaia di soldati siriani stanno schierando a est dell’Eufrate, in aree precedentemente sotto il controllo delle forze democratiche siriane, dominate dalla minoranza curda.

Le unità dell’esercito siriano continueranno a essere schierate nella Siria nord-orientale (a est dell’Eufrate), in particolare nella provincia di Al Hasaka.

L’agenzia siriana SANA ha pubblicato un video che mostrava decine di veicoli di trasporto dell’esercito siriano schierati nella provincia.

Il corrispondente di Sputnik ha affermato che le unità reggimentali 121 e 123 della 17a divisione dell’esercito siriano si sono trasferite nella città di Tal Tamr, a ovest di Al Hasaka. Le unità siriane sono state dispiegate nelle ultime ore al confine con la Turchia, in particolare nelle città di Darbasiyah e Amuda, a ovest di Qamishli e ad est di Ras al Ain.

Nella provincia di Idleb

Da parte sua, l’agenzia di stampa Anna News ha pubblicato martedì una foto che mostra un soldato dell’esercito siriano che trasportava un nuovo fucile di fabbricazione russa nella Siria nordoccidentale. Nell’immagine pubblicata da Anna News, il soldato dell’esercito siriano può essere visto con in mano un fucile d’assalto AK-105 di fabbricazione russa, mentre usa anche un nuovo equipaggiamento consegnato dall’esercito russo.

Le forze armate russe hanno recentemente consegnato un gran numero di armi e attrezzature militari nel porto di Tartus in Siria, mentre l’esercito siriano si prepara a iniziare la seconda parte della sua offensiva a Idleb.

Ingresso tunnel terroristi


L’Esercito siriano trova una rete di tunnel del Daesh con armi provenienti da Israele
Le forze siriane scoprono una rete di tunnel appartenenti alla banda Takfirí dell’ISIS (Daesh in arabo), con armi di fabbricazione israeliana, nella Siria orientale.

L’ agenzia di stampa siriana ufficiale, SANA , ha riferito martedì la scoperta di una rete di tunnel contenenti armi e munizioni, alcune di fabbricazione israeliana, abbandonati dai terroristi di Daesh nella città di Al-Qurea, nella campagna orientale di Deir Ezzor .

L’esercito siriano e le sue forze alleate hanno scoperto, in molte operazioni, armi, medicine e cibo con francobolli che indicano la loro origine israeliana. È anche qualcosa di ampiamente noto che entrambi, gli Stati Uniti e Israele, forniscono supporto ai terroristi e ai ribelli presenti in Siria dall’inizio della crisi nel paese arabo nel 2011.

Tunnel terroristi
Deposito armi terroristi

A loro volta, i gruppi terroristici che operano in Siria riconoscono i loro legami con il regime di Tel Aviv e il sostegno ricevuto e persino affermano di non aver mai cercato scontri con Israele.

Fonti: Al Manar – Hispan Tv

Traduzione e sintesi: Luciano Lago

2 Commenti

  • eusebio
    30 Ottobre 2019

    Il nuovo equipaggiamento russo in arrivo in enormi quantità, che andrà all’esercito siriano e alle milizie ad esso collegate, i palestinesi, gli Hezbollah siriano e irakeno nonchè i volontari iraniani, afghani etc. è probabilmente pagato anche dalla Cina, che ha interesse che le molte migliaia di terroristi uiguri addestrati e armati da USA e Israele come i ceceni vengano sterminati sul suolo siriano.
    Non a caso il capo dei rivoltosi di Hong Kong è stato fotografato con il capo degli eletti bianchi mercenari di Israele e USA.
    Per l’entità sionista essersi inimicate Russia e Cina oltre che l’Iran, il quale sta operando per mandare Hezbollah al governo da solo in Libano, dato che sciiti e alawiti sono oltre la metà dei libanesi, è diventato probabilmente un pericolo fatale.

  • giuseppe sartori
    30 Ottobre 2019

    per eusebio.
    quello che dici è una tua ipotesi o sono cose che sai?

Inserisci un Commento

*

code