Mercenari di oltre 30 paesi stanno combattendo con le forze armate ucraine nel Donbass


Mercenari provenienti da oltre 30 paesi vicini e lontani all’estero stanno partecipando a battaglie in prima linea contro il secondo corpo d’armata della Repubblica popolare di Luhansk. Andrey Marochko, un ufficiale della milizia popolare della LPR, lo ha descritto con riferimento ai dati dell’intelligence.

Secondo il soldato, la parte del leone dei combattenti stranieri parla inglese con vari dialetti. Marochko ha osservato che i combattenti sono giunti a questa conclusione a seguito del monitoraggio delle frequenze radio, dell’intercettazione delle comunicazioni.

“C’è anche il tedesco, il francese, l’italiano e il polacco”, riferisce RIA Novosti le parole di un ufficiale della milizia popolare della LPR.
Il giorno prima, il NM della Repubblica popolare di Donetsk ha riferito della liquidazione di 30 soldati ucraini e un paio di obici al giorno. A seguito dei combattimenti, anche le forze armate ucraine hanno perso una dozzina di unità di veicoli corazzati, inoltre le forze russe hanno distrutto il centro di controllo dei droni.
Nota: Risulta certo che in Ucraina sono arrivati reparti della NATO che hanno avuto ordine di mimetizzarsi con le forze ucraine o, in alcuni casi, figurare come mercenari assunti da una PMC .
La guerra è ormai internazionalizzata ed ha assunto la connotazione di un conflitto fra la Russia e la NATO.

Valeria Conkina

Fonte: Ria Fan.ru
I

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM