Mentre Zelensky proclama la mobilitazione di “un milione di baionette” l’offensiva russa prosegue


La Russia ha riferito che una delle scorte di missili fornite dall’Occidente è stata distrutta in Ucraina.
Le navi da guerra russe hanno distrutto le scorte di munizioni fornite dagli Stati Uniti attaccando i depositi di armi nella regione centrale ucraina di Dnepropetrovsk con missili da crociera Kalibr, ha affermato lunedì il ministero della Difesa.

“Le scorte di munizioni per i lanciarazzi multipli HIMARS consegnati dagli Stati Uniti e gli obici M772, nonché per i cannoni semoventi 2S7 Pion sono state distrutte”, ha detto il portavoce del ministero della Difesa, il tenente generale Igor Konashenkov, durante il suo discorso durante la conferenza stampa quotidiana.

Konashenkov ha aggiunto che gli aerei russi hanno attaccato le basi dei “battaglioni di mercenari nazionalisti e stranieri” nella città orientale di Kharkov, uccidendo circa 250 combattenti e distruggendo fino a 25 veicoli militari.

Gli Stati Uniti hanno promesso questo mese di fornire a Kiev altri quattro lanciatori HIMARS, portando il numero totale di inviati in Ucraina a 12. Parlando domenica al Wall Street Journal, il ministro della Difesa ucraino Alexey Reznikov li ha definiti un “punto di svolta” sul campo di battaglia. Tuttavia navi da guerra russe hanno distrutto le scorte di munizioni fornite dagli Stati Uniti attaccando i depositi di armi nella regione centrale di Dnepropetrovsk in Ucraina con missili da crociera Kalibr, ha affermato lunedì il ministero della Difesa.

“Le scorte di munizioni per i lanciarazzi multipli HIMARS consegnati dagli Stati Uniti e gli obici M772, nonché per i cannoni semoventi 2S7 Pion sono state distrutte”, ha detto il portavoce del ministero della Difesa, il tenente generale Igor Konashenkov, durante il suo discorso durante la conferenza stampa quotidiana.

Konashenkov ha aggiunto che gli aerei russi hanno attaccato le basi dei “battaglioni di mercenari nazionalisti e stranieri” nella città orientale di Kharkov, uccidendo circa 250 combattenti e distruggendo fino a 25 veicoli militari.

Gli Stati Uniti hanno promesso questo mese di fornire a Kiev altri quattro lanciatori HIMARS, portando il numero totale di inviati in Ucraina a 12. Parlando domenica al Wall Street Journal, il ministro della Difesa ucraino Alexey Reznikov li ha definiti un “punto di svolta” sul campo di battaglia.

La scorsa settimana, il ministero della Difesa russo ha affermato di aver distrutto due lanciatori HIMARS e due depositi di munizioni. L’esercito ucraino ha respinto il rapporto come “falso”, insistendo sul fatto che i lanciatori di fabbricazione statunitense stavano infliggendo danni “colossale” e vittime alle “forze di occupazione”.

La Russia ha inviato truppe in Ucraina il 24 febbraio, sostenendo che Kiev non ha attuato gli accordi di Minsk, progettati per conferire alle regioni di Donetsk e Lugansk uno status speciale all’interno dello stato ucraino. I protocolli, negoziati da Germania e Francia, sono stati firmati per la prima volta nel 2014. Da allora, l’ex presidente ucraino Petro Poroshenko ha ammesso che l’obiettivo principale di Kiev era utilizzare il cessate il fuoco per guadagnare tempo e “creare potenti forze armate”.

Nel febbraio 2022, il Cremlino ha riconosciuto le repubbliche del Donbass come stati indipendenti e ha chiesto che l’Ucraina si dichiarasse ufficialmente un paese neutrale che non si sarebbe mai unito a nessun blocco militare occidentale. Kiev insiste sul fatto che l’offensiva russa non è stata affatto provocata.

Fonti: New Front South Front

Traduzione: Luciano Lago

6 Commenti
  • Benito88
    Inserito alle 01:13h, 12 Luglio Rispondi

    Ma come pensano di cambiare le carte in tavola con 12 lanciarazzi , ma cosa stanno facendo questi sfigati La nato è davvero un gruppo di mezzecalzette, ma non si vergognano a far morire gli ucraini come scarafaggi , he cosa aspettano a entrare in guerra , a fare questo intervento aereo e a mandare i soldati sul campo con attrezzature a portata del conflitto , dei codardi , che ci mettano gli stivali e i figli in questa guerra . Andrà’ come andrà ma almeno non fanno la figura degli ipocriti e delle mezze seghe … memento audere semper …

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 07:58h, 12 Luglio Rispondi

    Sappiamo ahinoi per diretta esperienza… dove possa menare mobilitazione milione baionette…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Andrea
    Inserito alle 12:50h, 12 Luglio Rispondi

    Io non sono uno stratega militare, ma non capisco perché i russi non tentino di isolare l’Ucraina dall’Occidente, distruggendo tutte le vie di comunicazione da cui arrivano i rifornimenti. Oramai Putin si deve mettere in testa che operare con i guanti bianchi non serve a nulla con questi cirminali

  • antonio
    Inserito alle 14:26h, 12 Luglio Rispondi

    ZZZ

  • giuseppe peluso
    Inserito alle 15:50h, 12 Luglio Rispondi

    Il guitto ucraino si sente importante e dà ordini a tutta Europa perchè è un servo degli USA-NATO ; e che povera dirigenza ha l’Europa se si fa bacchettare dal guitto e dalla sua cerchia. Senza gli americani non resisterebbero più di 48 ore, non hanno identità storica e sarebbero spartiti tra Polonia e Russia….E invece hanno procurato la carne da cannone agli USA-NATO e al loro tentativo di attaccare la dirigenza russa al fine di rapinare un pò di risorse naturali e rafforzare il dollaro. Il tentativo sta riuscendo ai danni dei Paesi Europei con la fattiva collaborazione degli ucraini. Ma cosa fanno gli europei, cosa fanno gli industriali tedeschi ! ‘E vero che gli americani hanno sparso tanti Draghi nelle istituzioni europee, ma i popoli si devono scuotere oppure è la fine.

  • Tacambada1964
    Inserito alle 16:44h, 12 Luglio Rispondi

    Con la chiusura del Gasdotto che passa per l ” Ucraina gli Ucraini e i paesi della UE NON potranno più RUBARE IL GAS RUSSO per far funzionare la macchina da guerra Ucraina .
    L ” Ucraina Nazista con i porti bloccati e con le frontiere Russe e Bielorusse Totalmente Chiuse NON RICEVE più Petrolio né dal mare né via terra ormai da 4 mesi .
    Avendo bombardato i depositi petroliferi Ucraini sia civili sia militari le scorte si sono ridotte quasi a zero perciò il gas Russo che gli Ucraini assieme ai paesi Occidentali rubavano ogni giorno serviva a mantenere in vita e operative le forze armate Ucraine e alcune importanti attività civili Ucraine !
    Anche se gli Ucraini ricevono ogni giorno in media 10 nuovi : carri-armati -autoblindo -artiglieria pesante oppure una dozzina di vecchi lanciarazzi Katiuscia o simili oppure ricevono 5 lanciarazzi HIMARS made in USA qualsiasi NUOVO ARMAMENTO MILITARE COSTOSO E MICIDIALE che ogni giorno arriva in Ucraina a GRATIS DAI PAESI OCCIDENTI USA-UE-UK-NATO -ISRAELE AFFINCHE POSSA CONTINUARE LA GUERRA CONTRO LA RUSSIA AL” INFINITO necessità di CARBURANTE .
    Quei lanciarazzi USA chiamati HIMARS faranno al massimo 2 km con un litro di Gasolio poiché dopo aver sparato contro la Russia ti devi spostare e nascondere di alcuni chilometri per non essere intercettato e ti devi spostare di continuo STIMO che abbiamo un consumo giornaliero di 200 litri di gasolio sicuri è certi ad essere ottimista di queste batterie mobili gli UCRAINI né posseggono 22 poiché 8 sono state già distrutte perciò ogni giorno queste artiglierie mobili se sono impiegate in prima linea oppure in seconda linea consumano 4 tonnellate e 400 kg di gasolio .
    Dubito molto che gli ucraini NAZI-USA possano RIFORNIRE DI CARBURANTE il loro milione di Baionette !

Inserisci un Commento