"Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero". Proverbio Arabo

Mentre il Governo italiano balbetta, l’Austria schiera l’Esercito al Brennero e Francia e Spagna chiudono i loro porti ai migranti

di  Luciano Lago

Ancora una magra figura da paese “da operetta” per l’Italia, grazie al Governo del PD di Gentiloni e soci, succube dei diktat che provengono da Bruxelles e dagli altri organismi internazionali.
Nelle ultime 24 ore si è visto chiaramente l’isolamento in Europa dell’Italia di Gentiloni, Boldrini, Grasso e e Mattarella: non solo Francia e Spagna hanno risposto picche alla richiesta italiana di aprire i loro porti all’Italia ma anche l’Austria, preoccupata dal flusso degli immigrati che arrivano sulle coste italiane, dispone di sigillare la frontiera del Brennero.

Vienna, infatti, ha annunciato che presto al Brennero tornerà l’Esercito austriaco, se non diminuiranno gli immigrati che passano il confine. Ci sono in tutto 750 militari pronti a essere schierati, ha annunciato il ministro della Difesa austriaco Hans Peter Doskozil al quotidiano Kronen Zeitung.

In particolare le autorità austriache hanno dichiarato che 450 militari saranno di stanza in Tirolo e 300 in Carinzia. Lo stesso governatore del Tirolo, Guenther Platter, si è dichiarato favorevole al rafforzamento. E sembra proprio che questa volta Vienna faccia sul serio: lo scorso fine settimana ha già mandato in Tirolo quattro carri armati, pronti a essere posizionati al Brennero. “Credo che molto presto saranno attivati controlli alle frontiere e ci sarà bisogno di un dispiegamento dell’esercito” spiega il ministro che ha sottolineato come di fronte all’invasione l’esercito sia “indispensabile”.

Arrivo Migranti a Palermo

Nei mesi scorsi le autorità di Vienna avevano messo sotto accusa l’Italia per aver permesso l’arrivo di una ondata migratoria senza precedenti sulle sue coste, per non aver effettuato i dovuti controlli e per aver ignorato gli allarmi che le autorità di Vienna avevano lanciato. Tali segnali di allarme erano stati dati già da molto tempo prima da parte dei servizi di intelligence austriaci circa l’attività di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina portata avanti dalle ONG internazionali a danno dell’Italia ma anche di altri paesi come l’Austria che subiscono di riflesso le conseguenze di questa ondata senza controlli. (Da noi segnalati, vedi: “Accuse dall’Austria….”)

Con la inevitabile chiusura ermetica dei confini ai migranti, si impededisce a questi di proseguire il loro viaggio verso il nord, mentre l’allarme si è esteso anche alla Svizzera che ha già comunicato una prossima stretta dei controlli alle frontiere con Piemonte e Lombardia, dove dovrebbero arrivare poliziotti federali a pattugliare il confine. Berna è già pronta da tempo, visto che aveva pianificato di potenziare le sue difese e controlli in previsione della crisi migratoria che affligge il nostro paese.

Nel frattempo la Francia e la Spagna hanno rifiutato la richiesta italiana di aprire i loro porti ai migranti “raccattati” dalle ONG sulla costa libica ed hanno ribaltato il problema su Roma che si ostina a voler accogliere tutta l’ondasta di migranti dall’Africa per seguire i precetti del Papa Bergoglio, per obbedire alle direttive di Bruxelles, dell’ONU, del FMI e le prediche della Boldrini e degli altri esponenti della sinistra mondialista che, grazie al PD, hanno occupato le istituzioni.
Di conseguenza “l’Italietta” di Gentiloni e soci risulta sempre più isolata, in barba al suo proclamato “europeismo” , ostinandosi a non voler difendere le sue frontiere marittime ed accettando il traffico di carne umana che arricchisce tutte le mafie che operano su questo dall’Africa al Mediterraneo.

Gli immigrati continuano a partire dalla Libia a ritmo serrato e le Ong si incaricano di prelevarli e di farli trasbordare sulle loro navi, in accordo perfetto con gli scafisti (come segalato anche dal Frontex) offrendo un sicuro trasbordo per farli arrivare presto sulle coste italiane.
L’europeismo di Gentiloni, di Renzi, di Letta, del Prof. Monti e degli altri “campioni” dell’affossamento dello Stato italiano sta producendo i suoi perniciosi effetti ed a tutti coloro che hanno a suo tempo creduto agli slogans “ce lo chiede l’Europa” si potrà chiedere il conto della loro dabbenaggine. .

*

code

  1. Stefano radi 5 mesi fa

    I governanti di cui malauguratamente disponiamo sono infidi e pessimi, ma anche l’opinione pubblica non e’ generalmente da meno, infischiandosene dei problemi generali e badando solo al proprio particolare. Visione miope che conduce alla schiavizzazione di tutti, fatta eccezione per quella minoranza di cialtroni che andrebbe rimossa dagli incarichi assolti e ristretta nel Sulcis a spalare carbone.nwz

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. THE ROMAN 5 mesi fa

    L’Italia nei piani dei globalisti e’ destinata ad essere un immenso centro d’accoglienza. Gli italiani non vogliono vedere la realta’, e si ostinano a dividersi su questioni di minima importanza o su concetti ormai insensati come “destra” e “sinistra”. La Spagna ,a differenza dell’italia,e’ maggiormente protetta dalle invasioni africane perche’ il destino a lei riservato e’ quello di divertimentificio d’Europa,luogo di vacanze a basso costo per le categorie produttive medio basse e i pensionati del nord-europa . E’ il globalismo il problema ,e le sue istituzioni sovranazionali come l’UE e l’ONU . Affidarsi all’europa per la soluzione dei nostri problemi ,e’ la strada piu’ facile per la nostra corrotta classe dirigente, che si avvale del potere europeo per rimanere saldamente in sella al popolo , ma e’ certamente la via piu’ cprta per il disastro totale. In una futura crisi economica gia’ all’orizzonte ,sara’ impossibile contenere centinaia di migliaia di migranti nei centri previsti ,essi sciameranno come cani randagi in cerca di prede ,e sranno inevitabilmente i piu’ deboli tra gli italiani le loro vittime designate. Come in sudafrica, anche in Italia branchi di negri assalteranno e massacreranno famiglie indifese. I migliori tra noi si uniranno per difendersi e verranno prontamente criminalizzati dalle istituzioni che bollandoli come razzisti e fascisti li esporranno al ludibrio del mondo . Verranno armati e stipendiati corpi militari misti,composti da immigrati e traditori italiani,appositamente creati per combattere i rivoluzionari “fascisti”,e l’italia diventera’ un inferno. Questo scenario apocalittico e’ quanto si prospetta con il globalismo : quella che era la nostra casa e’ la casa di tutti, la nostra patria e’ ora un “suolo”,la nostra cultura e la nostra civilta’ sono quello che decidono i padroni della finanza, cioe’ merci da impachettare e vendere in confezioni turistiche , per i turisti piu’ abbienti. Per i globalisti il popolo italiano non deve piu’ esistere,non serve . Cio’ che serve e’ il made in Italy del lusso e le nostre bellezze artistiche. Schiacciati tra Africa ed Europa , quelli che furono i signori del mediterraneo e del mondo,sono ridotti a pulcinella e segnorine .

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Anonimo 5 mesi fa

    Se sono risorse perchè nessuno li vuole e ci tocca tenerli tutti noi?
    La mia città è invasa da negri, islamici e zingari, ad ogni angolo di strada parassiti e delinquenti imperversano.
    Povera Italia!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giobbe 5 mesi fa

      Sai chi se ne fotte della Tua citta’!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Manente 5 mesi fa

    Il piano criminale del governo pidiota-sodomita è esattamente quello che The Roman descrive nel suo post ! Si fermino, non tutti gli italiani sono disposti a subire passivamente la pulizia etnica che hanno programmato. Qualora fossero decisi ad arrivare a tutti i costi al punto di rottura, sappiano non ci sarà luogo sicuro in cui Napolitano, Gentiloni, Renzie, Boldrina e tutti i miserabili scherani di Soros, possano sperare di trovare rifugio !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Eugenio Orso 5 mesi fa

      Purtroppo, grazie all’imbecillismo di massa artificialmente diffuso in italia, i sodomiti-piddini-servitroika dormono sonni relativamente tranquilli.
      Basti pensare che mentre l’ubriacone, patron della grande evasione fiscale, Junker blatera cazzate sulla solidarietà europea all’Italia e l’inutile verme sinistroide Gentiloni si cala le brache, in tema di migranti e di invasione, l’Austria schiera l’esercito, con tanto di mezzi blindati, al confine con l’Italia e Francia e Spagna si chiudono a riccio.
      Il punto di rottura è, purtroppo, ancora lontano, per quanto ci riguarda …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Daniele Simonazzi 5 mesi fa

    Ho letto di Del Rio che diceva che per ogni nave che sbarca in Italia bisogna gridare un inno di gioia.Ed e’ anche delle mie parti,c’e’ da riaprire il cotolengo,robe da Matti.Ai tempi Della buon anima gl’italiani che venivano trovati a convivere con dei cioccolatini venivano arrestati ,e LA buon anima se ne duoleva con LA petacci ,quello che accadeva riaccadra’ corsi e ricorsi Della storia ,chi ha orecchi……..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Renè 5 mesi fa

    L’Austria schiera l’Esercito, ma l’Italia del PD schiera l’Aviazione: oggi sono arrivati 52 finti profughi dal Libano (?!) a Fiumicino, i compagni li sono andati a prendere in aereo, per la felicità di Bergoglio dei suoi preti della Comunità di Sant’Eccidio (o Egidio?!) e delle coop.
    Il Governo e la dirigenza PD ora attendono ansosi di scoprire che modello di Rolex avranno in “omaggio”, mentre i fessi che li hanno votati continueranno a farlo, anche il giorno che si ritroveranno un coltello islamico (o un copertone africano) al collo, moriranno pensando che è stata tutta colpa dei fascisti…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. animaligebbia 5 mesi fa

      Oggi mi sono complimentato con l’africano che chiede l’elemosina davanti al bar,so che racimola un bel gruzzoletto e sto tranquillo perche’ lui paghera’ la mia pensione.Domani voglio complimentarmi con la mignotta nigeriana che batte dietro casa mia e assicurarmi che faccia buoni affari e possa cosi’ garantire la pensione a mia moglie.Che bello ,questa si che e’ vita

      Rispondi Mi piace Non mi piace
      1. Giorgio 5 mesi fa

        La fecondazione assistita serve proprio a questo: assicurarsi che nascano idioti DOC come il presidente dell’INPS che garantirà la pensione a tutti i decerebrati come lui..

        Rispondi Mi piace Non mi piace