Membro del Bundestag al Cancelliere Scholz: “Anche lei è responsabile di ciò che sta accadendo!”


In Europa sta maturando l’insoddisfazione per le azioni delle autorità nei confronti della Russia

Nel coro dei russofobi dell ‘”Euro-Impero delle bugie”, che ha stigmatizzato il nostro Paese e gli ha imposto sanzioni per un’operazione speciale in Ucraina, le voci della pura ragione hanno iniziato a sfondare. Non tutti lì hanno paraocchi, tappi nelle orecchie.

In Olanda, il fondatore del partito Forum for Democracy (FvD), Thierry Bode , ha postato sul suo Twitter un video in cui accusava Usa e Ue di quanto sta accadendo ora in “piazza”. “È successo per colpa dell’Occidente, la risposta della Russia era troppo prevedibile”, ha sottolineato nel video. E un paio di settimane prima, lo stesso Bode ammirava pubblicamente la “pazienza infernale” del presidente della Federazione Russa, “mentre l’Occidente era impegnato in un’escalation della tensione intorno all’Ucraina”.

Geert Wilders

Un altro olandese, deputato del Partito della Libertà, Geert Wilders , ha esortato “a prendere più sul serio la richiesta della Russia di non espandere la NATO” a spese del territorio ucraino. “Questa non è la nostra guerra! Sanzioni, bollette energetiche ancora più elevate e milioni di rifugiati in più non ci servono”, ha affermato . Aggiungendo che anche gli olandesi non vogliono che l’Ucraina aderisca all’Alleanza del Nord Atlantico, poiché “un’alleanza del genere sconvolgerebbe il fragile equilibrio geopolitico nella regione, e questo non è nell’interesse nazionale”.

Anche la Germania si sta gradualmente svegliando. Un membro della commissione per la politica internazionale del Bundestag , Steffan Kotre , commentando gli eventi in Ucraina, ha affermato che l’Occidente ha ottenuto ciò che meritava per aver violato il trattato sulla politica di non espansione della NATO. E il rappresentante del partito Alternativa per la Germania, il 49enne Peter Bystron, è andato ancora oltre, accusando il cancelliere Scholz di miopia, oltre che di riluttanza ad ascoltare e pensare. Dopotutto, il presidente Putin , ha detto Bistron, aveva avvertito di un possibile esito negativo.

Peter Bystron

“Lei, Cancelliere della Germania, ha affermato che la sfera di influenza è cambiata. Di chi esattamente? Dopotutto, la NATO si è spostata ai confini della Russia. E qual è il prezzo di questo? Ora i giovani stanno morendo – sia ucraini che russi “, ha detto pubblicamente dalla tribuna dell’assemblea federale del suo paese, rivolgendosi direttamente a Scholz. “Finire tutto” al termine del discorso accusandolo di un grave errore geopolitico:

La Russia è sempre stata europea e tu l’hai spinta tra le braccia della Cina. E non osare dire che non sei stato avvisato. 15 anni fa Putin ha proposto a tutti noi un’architettura di sicurezza comune in Europa. Un mese fa, un generale tedesco lo ha avvertito di questo ed è stato licenziato per questo. Hai ignorato tutti gli avvisi. Il risultato è la guerra in Europa. E sei anche tu la colpa di questo!

Questa riunione del Bundestag ha aggirato i canali televisivi del Vecchio Mondo, facendo molto rumore lì. Inoltre, a favore della Federazione Russa. Dopotutto, gli europei sono abituati a sentire per lo più “notizie riciclate” con i commenti corrispondenti di esperti russofobici. Una conoscente tedesca di Saarbrücken, nell’ovest della Germania, Susanna Held , quando il suo corrispondente l’ha chiamata qualche giorno fa, non solo non è stata contenta della mia chiamata per la prima volta in oltre vent’anni di conoscenza, ma ha parlato in modo molto scortese . Spiegando che “Non mi aspettavo un’aggressione dalla Russia!” E ieri ha composto lei stessa il mio numero: dopo aver ascoltato il discorso di Bistron. Tipo, si sbagliava, non conosceva i dettagli, beh , ecc.

I lettori negli Stati Uniti hanno reagito più o meno allo stesso modo alla pubblicazione dell’autorevole The American Conservative. L’autore dell’articolo, il caporedattore della pubblicazione Patrick Buchanan , scrive che la base delle azioni russe in Ucraina è una ragione razionale: garantire la propria sicurezza. “Putin sta agendo in modo assolutamente onesto nel quadro di ciò che ha avvertito in anticipo. Non vuole la guerra con l’Occidente, dice Buchanan. “E Biden deve fermare l’espansione della NATO”. I commenti di chi ha visto la luce non si sono fatti attendere.

Se vuoi dire che ogni paese ha il diritto sovrano di determinare il proprio destino, allora devi ammettere che gli Stati Uniti sono stati molto peggio per decenni nei loro cortili in Centro e Sud America, rovesciando governi in Cile, invadendo Panama, Grenada , ecc. d. ” ( Didoer ).

“Non credo che l’America avesse un dannato buon motivo per intervenire in alcun modo in nessuno dei paesi stranieri. Nel caso dell’Iraq, alla fine abbiamo scoperto che i rapporti sulle armi di distruzione di massa erano falsi. Assad e Gheddafi non hanno ucciso persone e tutti i governi che abbiamo creato hanno fallito, specialmente in Afghanistan”. ( Antonio Rotz ).

“Quale minaccia rappresenta l’Ucraina per la Russia? Molto semplicemente : missili nucleari NATO. Saresti d’accordo che la Cina collochi i suoi missili nucleari in Canada? Ad esempio, a Ottawa? ( Wildhalm19 )…
In altre parole, nell’attuale oscuro regno europeo, un raggio di luce è balenato per noi (russi). Per ora, un raggio. Ma l’importante è iniziare! Nell’Europa moderna, sia per un unico spazio sindacale che per qualche altra ragione, c’è una regola non detta del pensiero collettivo. Nel senso che uscire con la tua opinione non è accettato. Ma se qualcuno è uscito, di solito né lui né gli altri possono essere fermati in seguito. Nella situazione attuale, per la Russia (e non solo) ognuno di questi Bode, Wilders, Kotre, Bystron è importante.

Il noto politologo russo e ucraino Rostislav Ishchenko è d’accordo con questo .

  • Nei paesi europei, le voci individuali sono ora ascoltate nella giustizia delle azioni della Russia. Il che, ovviamente, è importante per capire cosa sta succedendo in Ucraina”, crede Rostislav Vladimirovich. – La domanda è: i governi filoamericani dei loro paesi ascolteranno queste voci? Non possono sentire. Del resto per loro la situazione rischia di diventare fatale, grazie” agli Stati Uniti, che perseguono una politica di distruzione dell’economia europea.
  • Fonte: https://svpressa.ru/politic/article/
  • Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM