Medvedev: l’attacco della NATO alla Crimea farà esplodere la terza guerra mondial

  

  

Reference News Network ha riferito il 28 giugno che, secondo un rapporto dell’agenzia di stampa satellitare russa del 28, Medvedev, vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa, crede che qualsiasi tentativo di attaccare la Crimea sarà riconosciuto come una dichiarazione di guerra contro la Russia Se i paesi della NATO lo facessero, ciò significherebbe un conflitto con la NATO nel suo insieme.
Medvedev ha dichiarato in un’intervista con i media russi sul possibile impatto dell’adesione dell’Ucraina alla NATO: “Ogni tentativo di attaccare la Crimea significa dichiarare guerra al nostro paese. Se un paese della NATO lo fa, significherà un conflitto con l’intera NATO. Saranno ‘Tre Guerre’, una catastrofe totale”.

Fonte: Agenzie

5 Commenti
  • flores
    Inserito alle 15:37h, 28 Giugno Rispondi

    ecco cosa significa parlar chiaro.

  • luther
    Inserito alle 17:32h, 28 Giugno Rispondi

    Ma perché, è in programma una invasione della Crimea? Non lo sapevo! Anche se, devo dire, non c’è mica da fidarsi ne degli ucronazi, ne tantomeno, degli anglosassoni-askenaziti che questa operazione speciale russa l’hanno fortissimamente voluta e sostenuta con ogni mezzo. Certo, si aspettavano la vittoria e non una pietosa disfatta, ma, proprio per questa ragione credo che siano talmente disperati ormai da pensare di tentare qualsiasi follia.

  • Luca
    Inserito alle 18:47h, 28 Giugno Rispondi

    Ma come ? Un invasione della Crimea … ma se. In riescono nemmeno a mantenere le proprie posizioni , stanno perdendo territorio ogni giorno , che idea balzana è, quella di invadere la Crimea ….con quali forze?

  • flores
    Inserito alle 19:29h, 28 Giugno Rispondi

    In realtà l’intento di recuperare la Crimea da parte della Nato non è mai stata abbandonata. Chi la occupa di fatto controlla il Mar Nero e promana la sua influenza su tutto il Medio Oriente e sul Caucaso. Il referendum ha davvero sconquassato le mire anglossassoni. E’ stata una ferita mortale. Per cui non abbandoneranno mai l’idea di appropriarsene se non subiranno una sconfitta epocale. Ricordiamoci che i nemici sono potenti e che useranno tutti i mezzi per attuatre i loro sogni mondialisti. Il cane disperato diventa sempre più rabbioso.

  • Giorgio
    Inserito alle 07:57h, 29 Giugno Rispondi

    Parlare di Crimea da parte dell’occidente conferma che us-ue-nato e servi vari sono ormai preda di delirio e follia galoppante ……

Inserisci un Commento