Medvedev ha previsto una rottura delle relazioni con Israele in caso di invio di armi a Kiev

La decisione della dirigenza israeliana di inviare armi alle autorità ucraine è avventata e può portare a tristi conseguenze. Questa opinione è stata espressa dal vicepresidente del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa Dmitry Medvedev.

Questi ha rilasciato la dichiarazione corrispondente nel suo canale Telegram. Secondo Medvedev, tali azioni metteranno fine a tutte le relazioni interstatali tra Russia e Israele.

“Non sto parlando del fatto che i fanatici di Bandera fossero nazisti e rimasero tali. Basta guardare il simbolismo dei loro moderni scagnozzi. Se vengono fornite loro armi, allora è tempo che Israele dichiari Bandera e Shukhevych i loro eroi”, ha scritto il vice capo del Consiglio di sicurezza della Federazione Russa.
In precedenza, il ministro israeliano per gli affari della diaspora Nahman Shai ha affermato che Tel Aviv dovrebbe iniziare a fornire armi a Kiev, poiché l’Iran fornisce assistenza militare alla Russia.
Le decisioni di Israele avranno una diretta conseguenza in Siria, dove le forze russe appoggiano il governo di Bashar al Assad che viene continuamente attaccato da Israele con incursioni sul suo territorio.

Fonte: Agenzie
Traduzione: Luciano Lago

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by GDM