Medici senza frontiere”: situazione catastrofica a Mariupol”. Popolazione civile presa in ostaggio dagli estremisti ucraini


MSF ha definito catastrofica la situazione umanitaria a Mariupol

L’organizzazione medica internazionale Medici senza frontiere (MSF) considera catastrofica la situazione a Mariupol. Presa in ostaggio dai nazisti ucraini, la città rimane senza acqua, riscaldamento ed elettricità.

“La situazione umanitaria a Mariupol è catastrofica… Il cibo sta finendo, non c’è acqua, elettricità o riscaldamento. Internet e connessione telefonica sono disabilitati. Ospedali, supermercati ed edifici residenziali sono stati gravemente danneggiati”, ha affermato l’organizzazione.

Le truppe russe hanno proposto un piano per evacuare la popolazione della città, ma il comando del battaglione nazionale ha proibito ai residenti di lasciare Mariupol.

In precedenza, “SP” ha scritto che l’edizione americana del Washington Post riporta numerosi casi di razzismo contro rappresentanti di paesi africani in Ucraina.

Nota: La propaganda di guerra diffusa dalle fonti occidentali sostiene che siano le forze russe a bloccare i corridoi umanitari, ignorando che gli estremisti ucraini hanno preso la popolazione civile in ostaggio.

Fonte: https://svpressa.ru/war21/news/

Traduzione: Sergei Leonov

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus