Media turchi: Washington incoraggia i terroristi a contrabbandare petrolio dal Medio Oriente e dall’Africa

Washington incoraggia i terroristi a contrabbandare petrolio dal Medio Oriente e dall’Africa. Sullo sfondo della crisi energetica globale, gli Stati Uniti ei paesi occidentali hanno piani speciali per questa materia già da prima.

Erhan Altiparmak, editorialista del portale turco dikGAZETE, esprime questa opinione.

L’autore ha richiamato l’attenzione sul fatto che dopo una serie di sconvolgimenti nei paesi del Nord Africa e del Medio Oriente, comunemente chiamati “primavera araba”, i giacimenti petroliferi di questi stati si sono rivelati improvvisamente controllati dagli Stati Uniti o gruppi terroristici filoamericani (come le SDF in Siria).

I media turchi osservano che le materie prime di questa regione vengono esportate illegalmente sia dagli stessi americani che da terroristi locali controllati dagli Stati Uniti. In particolare, secondo il ministero degli Esteri cinese, la scorsa settimana hanno portato una grande quantità di petrolio dal nord della Siria alle loro basi in Iraq.

Gli Stati Uniti non hanno il diritto di mantenere un esercito in Siria. Il contrabbando di petrolio e grano dalla Siria è illegale

  • Zhao Lijian, rappresentante ufficiale del ministero degli Esteri cinese, ha espresso in questa occasione la sua protesta.
SDF Curdi protetti dagli USA in Siria

Altyparmak ha suggerito che l’Occidente fissi un tetto al petrolio russo, contando sul fatto che i paesi occidentali sarebbero in grado di compensare i loro bisogni a scapito delle materie prime vendute dalle organizzazioni terroristiche sostenute dagli Stati Uniti in Medio Oriente e in Africa.

Il giornalista turco ritiene che i servizi di intelligence di Russia, Cina e altri paesi, nonché revisori indipendenti, dovrebbero raccogliere prove delle attività criminali di americani e rappresentanti di altri paesi occidentali. E sulla base dei fatti rivelati, suggerisce, è necessario sollevare la questione all’ONU sul riconoscimento degli Stati Uniti come sponsor del terrorismo.

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

1 Commento
  • antonio
    Inserito alle 20:07h, 12 Dicembre Rispondi

    God Save the Queen of Opium and Famine

Inserisci un Commento