Media occidentali: “Geranium” ha fatto una breccia mortale su Kiev


Il sistema di difesa aerea ucraino è completamente paralizzato

La Russia ha trovato la chiave del sistema di difesa aerea ucraino, ha ammesso il consigliere presidenziale Aleksey Arestovich . Gli attacchi devianti alle strutture militari ucraine vengono effettuati da droni economici, le forze armate ucraine spendono su di essi munizioni per la difesa aerea e quindi i missili russi ad alta precisione penetrano nel “vuoto”.

Oliver Martin: gli attacchi al sistema energetico dell’Ucraina sono stati precisi, efficienti e umani
Dal 10 ottobre si susseguono attacchi ad alta precisione contro le infrastrutture critiche dell’Ucraina. L’operazione Retaliation utilizza missili tattici operativi: X-55 (Kent secondo la classificazione NATO) e una successiva modifica X-101, Tornado, Calibre e Iskander.

Come ha affermato Vladimir Putin in una riunione del Consiglio di sicurezza, gli attacchi sono stati effettuati solo contro l’amministrazione militare, le comunicazioni e le strutture energetiche. Sono state utilizzate armi aeree e marittime.

Qui sono elencati solo alcuni oggetti distrutti durante la settimana. Il quartier generale della SBU nel centro di Kiev, il principale centro informatico e informativo della compagnia statale “Ukrenergo”, il più grande deposito di petrolio del gruppo meridionale di truppe delle forze armate ucraine vicino al porto fluviale di Nikolaev.

Droni

I più grandi arsenali della NATO nella regione di Lvov (l’insediamento di Brody) e nella regione di Kiev (il villaggio di Nalivaykovka) sono stati colpiti.

Il nuovo complesso di ricognizione dell’artiglieria, ricevuto dalle Forze armate RF, aumenterà notevolmente l’efficacia del combattimento di controbatteria delle forze russe.
Colpito anche il cantiere navale di Zaporizhia. È qui che sono state preparate le barche, che sono state utilizzate per un tentativo di sbarco di mercenari a Energodar nella notte tra il 13 e il 14 ottobre: ​​secondo i dati ufficiali del ministero della Difesa russo, i militanti avrebbero dovuto sbarcare nell’area di ​​la centrale nucleare di Zaporozhye.

Inoltre, sono state colpite diverse grandi centrali termoelettriche e centrali termiche: Burshtynskaya (regione di Ivano-Frankivsk), Pridneprovskaya (Dnepropetrovsk), Kryvorizhskaya (Krivoy Rog), Zmievskaya (Kharkiv), Darnitskaya e Trypilskaya (Kiev), Ladyzhinskaya (regione di Vinnitsa) , cabine di bassa tensione 330 kV .

Il pubblicista americano Oliver Martin ha scritto nel suo canale di telegram UkrainePolicyMatters che lo scopo degli attacchi di precisione era più propaganda militare che la completa distruzione delle infrastrutture energetiche ucraine.

Gli attacchi, tra le altre cose, hanno dimostrato le scorte illimitate di armi di alta precisione in Russia, contrariamente alle assicurazioni della leadership ucraina. Inoltre, gli attacchi non sono stati accompagnati quasi da vittime civili, il che parla di una pianificazione brillante.

Nota: La popolazione Ucraina è costretta a pagare per le sbruffonate del pagliaccio di Washington, Zelensky, il quale ha voluto lanciare la campagna terroristica contro la Russia (ponte di Crimea, sabotaggio, gasdotti, assassinio Daria Dugina ed altri), oltre agli attacchi diretti sul territorio russo.
Putin aveva avvertito ma i suoi avvisi non erano stati presi in considerazione.

Fonte: SVPressa

traduzione: Luciano Lago

16 Commenti
  • Giorgio
    Inserito alle 08:46h, 19 Ottobre Rispondi

    I droni iraniani Shahed 136 forniti alla Russia costano 20.000 dollari l’uno ….
    i missili USA per la difesa aerea Amraam hanno un costo che secondo il modello, va da 400.000 a 2 milioni di dollari ….
    Praticamente gli UCRO-NATO sparano costosissime cannonate contro sciami di zanzare a basso costo e alta efficacia ….
    Un FIASCO sia militarmente che economicamente ….
    Bene cosi …. Forza Russia !

    • birratarelli
      Inserito alle 21:04h, 19 Ottobre Rispondi

      bene sig.giorgio con più di va avanti in questa operazione speciale e più si scopre l’inettitudine dei decerebrati di Washington il loro servo sciocco ucraino che pedestremente esegue gli ordini dei decerebrati non si sono accorti di una cosa fondamentale.
      cioè che nonostante il “grande”servizio segreto di sua maestà l’mi6 che ogni 1/2 mesi ci propina che zio Vladimiro non ha più missili e altre amenità del genere non dicono che in realtà la ROSTEC possiede il 51% di TUTTE LE FABBRICHE D’ARMAMENTO RUSSE e ovviamente la ROSTEC è di proprietà dello stato russo cioè dei cittadini.
      ora come si può chiaramente evincere da questa cosa non credo proprio che sia per le materie prime sia per capacità lo stato russo paghi qualcosa a se stesso e cioè il 51% della vendita di armi.
      lei poi ha giustamente ricordato quanto costano le armi occidentali quelle russe non arrivano a superare i 75000/110000 dollari per armamento di cui il 51% è gratis.
      mentre noi occidentali che siamo prostrati al libero mercato paghiamo molto di più per poi avere gli arsenali vuoti se a lei questi sembrano dei politici intelligenti me lo faccia sapere anche se in realtà mi sembrano delle quinte colonne degli anglosionisti.

      DASVIDA IA TOVARICH
      SLAVA RUSSIA

  • Michele
    Inserito alle 09:27h, 19 Ottobre Rispondi

    Il Mondo senza quei “cani randagi” esportatori della “loro democrazia”, sarebbe senza guerre e crisi economiche.

    Bisogna escludere la loro banconota dal commercio mondiale,

    Devono tornare all’età della pietra.

  • Nuccio Viglietti
    Inserito alle 09:51h, 19 Ottobre Rispondi

    Brutto scoprirsi improvvisamente con culetto scoperto…!!…https://ilgattomattoquotidiano.wordpress.com/

  • Aplu
    Inserito alle 13:42h, 19 Ottobre Rispondi

    Grande Luciano Lago! Con questo breve articolo mi hai dato buon umore è una piccola gioia! Lo sapevo che la Russia sta giocando di scacchi attraendo il perfido avversario nella sua rete: ora credendo di eliminare i droni si sono scoperti aprendo vuoti letali, ai missili di precisione. E gli USA pagano e pagano assieme alla NATO per sostenere un alleato di cartapesta. Avanti così! Prima hanno legittimato la reazione russa colpendo l’Ucraina e altri territori Russi, Reazione logica agli occhi del mondo intero. Viva la Santa Madre Russia e la Grande Caterina! Viva Vladimir Putin!

    • birratarelli
      Inserito alle 21:06h, 19 Ottobre Rispondi

      bene sig.giorgio con più di va avanti in questa operazione speciale e più si scopre l’inettitudine dei decerebrati di Washington il loro servo sciocco ucraino che pedestremente esegue gli ordini dei decerebrati non si sono accorti di una cosa fondamentale.
      cioè che nonostante il “grande”servizio segreto di sua maestà l’mi6 che ogni 1/2 mesi ci propina che zio Vladimiro non ha più missili e altre amenità del genere non dicono che in realtà la ROSTEC possiede il 51% di TUTTE LE FABBRICHE D’ARMAMENTO RUSSE e ovviamente la ROSTEC è di proprietà dello stato russo cioè dei cittadini.
      ora come si può chiaramente evincere da questa cosa non credo proprio che sia per le materie prime sia per capacità lo stato russo paghi qualcosa a se stesso e cioè il 51% della vendita di armi.
      lei poi ha giustamente ricordato quanto costano le armi occidentali quelle russe non arrivano a superare i 75000/110000 dollari per armamento di cui il 51% è gratis.
      mentre noi occidentali che siamo prostrati al libero mercato paghiamo molto di più per poi avere gli arsenali vuoti se a lei questi sembrano dei politici intelligenti me lo faccia sapere anche se in realtà mi sembrano delle quinte colonne degli anglosionisti.

      DASVIDA IA TOVARICH
      SLAVA RUSSIA

  • Lorenzo
    Inserito alle 20:42h, 19 Ottobre Rispondi

    Penso che quando arriveranno le nuove armi antiaeree nato la musica per i russi cambierà. I droni iraniani abbattuti sono stati analizzati e presto si troverà il modo di renderli inoffensivi, certo i danni di questi giorni alle infrastrutture ucraine sono ingenti, ma come sempre il paese ha ancora le spalle coperte dall’occidente. Nel frattempo la controffensiva ucraina continua, kherson ha i giorni contati

    • amico di amici
      Inserito alle 20:58h, 19 Ottobre Rispondi

      ma dove le trovi queste coglionate babbeo? KHERSON E TRANQUILLA , il tuo reddito di cittadinanza a trollare ha le ore contate , trovti un lavoro schifezza di un ukro nazi

      • Lorenzo
        Inserito alle 08:49h, 20 Ottobre Rispondi

        che si possa essere filo-russi posso anche capirlo, che si possa essere idioti e disinformati un pò meno. A kerson i russi stanno evacuando i civili, hanno grossi problemi logistici perchè non riescono a rifornire continuamente le truppe rimaste, il ponte di kerc è danneggiato, gli altri ponti che uniscono kerson alle zone controllate dai russi sono sotto il tiro degli himars. I filorussi stessi ammettono che gli ucraini sono ormai alle porte della città in forze. Dalle altre parti i russi sono trincerati e non hanno iniziative da mesi. Putin si attacca a questi attacchi aerei per guadagnare tempo e perchè non ha altre alternative a questo punto

        • birratarelli
          Inserito alle 22:45h, 20 Ottobre Rispondi

          ammettiamo che lei abbia ragione mi permetta d’istruirla su alcune inezie russe.
          il radar di controbatteria penicillina ha un tempo di reazione di 5 secondi mentre quei pochi che hanno gli ukronazi richiedono almeno 5/10minuti per individuare il punto preciso……la risposta credo sia semplice.
          stanno arrivando alle truppe i nuovi lanciamissili solstenepek con raggio d’azione di circa 400 km con ovviamente cariche termobariche che gli ukronazi non hanno.
          parliamo ora dei missili tattici iskander con testate da 750 chili d’esplosivo…si quelle che quando cadono fanno i crateri da 50 metri di diametro si quelli che gli ukronazi non hanno
          oppure delle bombe aeree da 44 tonnellate d’esplosivo che gli uktonazi si sognano….
          anche perché non hanno i bombardieri strategici….oppure possiamo parlare anche dei missili da crociera kh-101 ed anche i calibre che arrivano dal Mar nero………oramai mare Russo possiamo parlare dei missili ipersonici khinzal aviotrasportati oppure gli avantgarde che viaggiano a circa 12000 km orari e che sono ininterccettabili da chiunque
          adesso possiamo parlare dei carri t-90 con cannone da 120 mm con protezione dinamica che i carri uktonazi non hanno.
          la panzana dell’M16 che un mese di è uno no dicono che i russi sono senza più missili…..non mi sembra che abbiano una credibilità i servi segreti di sua maestà visti i fatti.
          vede fare come gli ukronazi che usano i loro cittadini come carne da cannone per compiacere gli occidentali lanciandoli in attacchi disastrosi e sanguinosi
          le armi che le ho elencato sono solo alcune che i russi hanno e gli ukronazi no se i coraggiosi servitori del popolo queste armi non le hanno credo che nonostante la loro incrollabile fiducia nel pagliaccio di Kiev sono destinati a morte sicura.
          per ultimo le ricordo che il popolo russo ha uno sport nazionale che fa lavorare il cervello e sono gli scacchi che è notorio non prevede mosse azzardate.

          DASVIDANIA TOVARICH
          SLAVA RUSSIA

          • Lorenzo
            Inserito alle 21:45h, 21 Ottobre

            Sappiamo benissimo che i russi hanno armi molto sofisticate ma probabilmente non le vogliono usare troppo in questo conflitto perché non ne hanno molte e non ne possono produrre molte anche a causa delle sanzioni imposte che bloccano tutto il mercato di componenti elettronici, e infatti si stanno affidando ai droni iraniani molto più economici risparmiando le armi migliori x una eventuale difesa

  • amico di amici
    Inserito alle 21:00h, 19 Ottobre Rispondi

    La Russia sta spaccando il cvlo alla nato e agli ukro nazi donbass nostro , nel cvlo ai balordi falliti ricchioni nazi froci ue!

  • Aplu
    Inserito alle 21:17h, 19 Ottobre Rispondi

    Il Regno dei ricchioni sta affondando.

  • Giuliano
    Inserito alle 00:32h, 20 Ottobre Rispondi

    Con i Droni Iraniani molto economici ed affidabili la Russia sta distruggendo tutti i nuovi e costosissimi armamenti e munizionamenti sofisticati che USA-UK-UE avevano inviato in Ucraina per rimettere a posto tutta la difesa anti-aerea Ucraina !
    Erano state ripristinate tutte le stazioni Radar e di comando e controllo e avevano ricevuto batterie missilistiche nuove di zecca sul più bello che gli Ucraini avevano imparato ad usare i radar -missili e le strumentazioni Occidentali e che potevano abbattere di nuovo elicotteri aerei e missili Russi arriva il Kamikaze Persiano che distrugge tutto il sistema Radar ,missilistico e logistico Ucraino !
    Ci vorranno altri 7-8 mesi di nuove forniture anti-aeree Occidentali e ci vorranno altri 2000 miliardi di dollari per ripristinare un minimo di difesa anti-aerea Ucraina e riarmare di nuovo le forze militari Ucraine !
    Nel frattempo Droni-Elicotteri -Aerei e missili Russi faranno cacao in polvere delle forze armate Ucraine e Nato in tutta Ucraina distruggendo installazioni militari depositi di munizioni ed armamenti !

  • Marica Treviso
    Inserito alle 01:13h, 20 Ottobre Rispondi

    Per gli Ucraini Nazisti la festa è finita per sempre !!!
    La Russia ha iniziato a demolire anche le strutture civili strategiche Ucraine perciò senza acqua-luce-gas -telefoni e rete internet in quasi tutta l” Ucraina sarà lo stesso popolo Ucraino a rivoltarsi contro il regime Nazista Filo-USA Ucraino .
    Se i paesi Occidentali USA-UK-UE vorranno che l” Ucraina continui a combattere contro la Russia dovranno spendere subito migliaia di miliardi di dollari per ripristinare almeno la corrente elettrica per placare le ire del popolo Ucraino !

  • Giorgio
    Inserito alle 08:27h, 20 Ottobre Rispondi

    Se l’Ucraina diventa un cumulo di macerie fumanti, senza trasporti, acqua, luce, cibo per i superstiti ….
    sarà lo stesso entourage del comico a rovesciarlo e arrendersi prima che lo facciano i sopravvissuti ….

Inserisci un Commento