Media israeliani: i missili precisi di Hezbollah potrebbero paralizzare i sistemi strategici di “Israele”



Il commentatore degli affari militari israeliani, Alon Ben David, conferma in un articolo del quotidiano “Maariv”, che “Hezbollah è riuscito fino ad oggi ad accumulare missili precisi di medio e lungo raggio” e afferma che “risponderà con il fuoco a qualsiasi attacco israeliano sul territorio libanese”.

Lo stesso Ben David, ha ritenuto nella sua analisi che la minaccia strategica fondamentale per “Israele” non sia presente in Siria, ma piuttosto in Libano, e anche ora “Israele” stia evitando di affrontarla.

Ben-David ha discusso in un articolo sul quotidiano israeliano “Maariv”, la minaccia strategica dei missili di precisione, affermando che “i ripetuti attacchi attribuiti a Israele in Siria non hanno inibito lo sforzo di Hezbollah di installare una capacità in grado di produrre e installare missili di precisione sul suolo libanese”.

Hezbollah in formazione

Ben-David ha spiegato: “La stima in Israele è che Hezbollah sia riuscito ad accumulare diverse centinaia di missili precisi di medio e lungo raggio, e che ora ci siano diverse installazioni in Libano che contengono componenti di missili di precisione”.

Il commentatore israeliano degli affari militari ha sottolineato nel suo articolo che “dal 2012 è stata definita l’equazione di deterrenza, secondo la quale Hezbollah risponderà con il fuoco a qualsiasi attacco israeliano sul territorio libanese”, sottolineando che “l’esercito israeliano considerava la minaccia dei missili di precisione dal Libano come una minaccia strategica per Israele”.

Ben-David ha aggiunto: “L’abilità dei missili di precisione può paralizzare i sistemi strategici per Israele e Hezbollah può, con missili di precisione, colpire la base Hakaria a Tel Aviv, dove si trovano il Ministero della Sicurezza e lo Stato Maggiore Generale”.

Ben David ha anche sottolineato nel suo articolo su “Maariv” che “negli anni successivi al ritiro dal Libano, l’esercito israeliano ha guardato beffardamente il rapido armamento di Hezbollah e si è detto che i razzi si sarebbero arrugginiti nei magazzini”, aggiungendo: “Ma nel 2006 i razzi non si sono arrugginiti”. In pratica, all’improvviso ci sono caduto addosso a migliaia “.

Nasrallah parla in pubblico

È interessante notare che Sayyid Hassan Nasrallah, il leader di Hezbollah, ha sottolineato nel suo ” dialogo pubblico ” con Al-Mayadeen, alla fine del 2020, che “il numero di missili di precisione di cui dispone la resistenza è ora raddoppiato rispetto a un anno fa”, sottolineando che osiamo in grado di ottenere la individuazione esatta di “qualsiasi obiettivo lungo il territorio della Palestina occupata. Abbiamo la possibilità di colpirlo con precisione ” quindi Israele deve pensare molto bene prima di qualsiasi mossa stupida contro il nostro movimento , contro il Libano e le nostre comunità.

Fonte: Al-Mayadeen

Traduzione: Fadi Haddad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus