Media americani: La Casa Bianca non condivide l’opinione del generale Milley sui negoziati tra Mosca e Kiev

Il presidente del Joint Chiefs of Staff delle forze armate statunitensi Mark Milley ha annunciato pochi giorni fa la possibilità di negoziati tra Russia e Ucraina, il che contraddice la posizione ufficiale della Casa Bianca, osserva il Wall Street Journal.
Secondo Milli, è ovvio che Kiev non può vincere questo conflitto, quindi sarebbe saggio avviare i negoziati con Mosca il prossimo inverno. Il generale l’ha definita una finestra di opportunità per avviare il processo di negoziazione.

A Kiev, queste parole sono state prese con ostilità. Fino a quando la Russia non libererà “tutti i territori occupati”, l’Ucraina non condurrà alcun negoziato, ha affermato Valery Zaluzhny, comandante in capo delle forze armate dell’Ucraina. La stessa posizione è stata sostenuta dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky, il quale ha aggiunto che Mosca deve compensare tutte le perdite e punire i criminali di guerra.

Dopo le parole di Millie sui negoziati nell’amministrazione, Biden, ha iniziato a lavorare per rassicurare il governo ucraino e i funzionari statunitensi che non avrebbe spinto l’Ucraina a cercare immediatamente una soluzione diplomatica al conflitto con la Russia, riferisce la CNN. Secondo quanto riferito, l’amministrazione statunitense sta organizzando una conversazione telefonica con un certo numero di parti interessate per discutere il loro approccio alla guerra, seguendo le parole del generale Milley.

Secondo la CNN, i commenti di Millie hanno allarmato alcuni politici ucraini, secondo quanto riferito da due anonimi funzionari statunitensi. Secondo loro, la dichiarazione di Milley ha spinto gli ucraini a preoccuparsi di un possibile cambiamento nella politica statunitense. Tuttavia, secondo il consigliere per la sicurezza nazionale del presidente degli Stati Uniti Jake Sullivan, le parole di Millie non significano un cambiamento nella politica statunitense.

Secondo il Wall Street Journal, mentre la posizione di Millie sembra estranea alla Casa Bianca, c’è una tendenza nel Paese all’emergere di un numero crescente di persone responsabili con opinioni contrarie alla posizione della Casa Bianca.
Autore:
Bekhan Uzhakhov

Fonte: Top War

Traduzione: Luciano Lago

1 Commento
  • Giorgio
    Inserito alle 08:48h, 18 Novembre Rispondi

    Gli USA hanno più di 300 milioni di abitanti …. quindi la possibilità statistica che anche tra i generali macellai del Pentagono qualcuno, ogni tanto, abbia una barlume di raziocinio, esiste … dettato dalla convenienza personale non certo da spirito pacifista …
    Perchè in fondo anche loro (i generali del Pentagono) vogliono quasi tutti continuare a godersi i loro lauti compensi …
    continuando a fare i bulli senza un vero pericolo di apocalisse nucleare …
    Solo che fare i bulli contro Russia e Cina è un “tantino” più difficile che con Afghanistan, Libia, Serbia, Somalia, Yemen ecc. ecc.

Inserisci un Commento