McGregor: L’Atlantico ha i colori russi: la flotta russa di sottomarini a propulsione nucleare potrebbe portare all’apocalisse per gli Stati Uniti


Il colonnello Douglas McGregor, ex consigliere del capo del Pentagono, prevede scenari foschi per gli Stati Uniti in caso di scontro diretto con la Russia. Secondo lui, Mosca è in grado di inviare nell’Oceano Atlantico la sua flotta di sottomarini nucleari, che rappresenterebbero una forza formidabile in grado di distruggere gli Stati Uniti.

Se decidiamo di entrare in guerra contro la Russia, la mossa più stupida sarebbe quella di minacciarla con un attacco nucleare. I russi possono riempire l’Atlantico e il Pacifico con i loro sottomarini, dove possono ricevere supporto dalla marina cinese “, ha detto il colonnello in un’intervista a Michael Savage.

Il colonnello McGregor sottolinea che attualmente gli Stati Uniti non hanno risorse sufficienti per contrastare la Marina russa, poiché la maggior parte dei sottomarini americani è in riparazione.

L’US Naval War College concorda con la previsione di McGregor. Il professor Michael Peterson ha anche sottolineato la superiorità della Russia nelle flotte sottomarine su tutti gli altri paesi, rendendola la minaccia più seria per gli Stati Uniti.

La situazione è esacerbata dal giornalista John Rossomando, il quale osserva che la Marina degli Stati Uniti è gravemente sottofinanziata e che i segni di ruggine sulle navi da guerra sono diventati un simbolo del declino della Marina degli Stati Uniti a causa di decenni di abbandono.

Da parte sua, il comandante in capo della Marina russa, ammiraglio Nikolai Yevmenov, ha annunciato che la Marina riceverà entro la fine del 2023 il sottomarino nucleare Belgorod equipaggiato con droni nucleari Poseidon, che la rivista americana Popular Mechanics ha definito un ” arma dell’apocalisse”.

Fonte: Agenzie

Traduzione: Luciano Lago

10 commenti su “McGregor: L’Atlantico ha i colori russi: la flotta russa di sottomarini a propulsione nucleare potrebbe portare all’apocalisse per gli Stati Uniti

  1. Chiacchieroni gli usa hanno sfasciato la russia vergognatevi incapaci Chiacchieroni le guerre si vincono non si fanno per sottomettersi agli usa e il baltico è un mare usa sanpietroburgo è chiusa capito Chiacchieroni come gli italiani, avete perso ma prenderete tante bastonate e olio di ricino il popolo russo vi saldera’ il conto.

  2. Prima o poi l’Orchestra Nucleare farà danzare il ballo della morte. Ma per adesso l’Obiettivo è il 2030, ma:

    Questi due re non penseranno che a farsi del male; e, seduti alla stessa tavola si diranno delle menzogne; ma ciò non riuscirà, perché la fine non verrà che al tempo fissato.

    Daniele 11:27

  3. Pregherei la gentile Redazione di procedere a bonifica di commenti di taluni soggetti che blaterano del nulla , dal nulla cosmico della loro ignoranza , anzi magari da qualche TSO incipiente ; da citazione riporto “capito Chiacchieroni come gli italiani, avete perso ma prenderete tante bastonate e olio di ricino” ….come è acclarato chi scrive queste castronerie in linguaggio maccheronico sgrammaticato ha serissimi problemi mentali
    Grazie , Cordiali Saluti.

  4. In Giappone le atomiche furono sganciate senza preavviso, se il deep state avesse avuto ora le armi che ha la Russia, avrebbe fatto a sorpresa un attacco nucleare su Mosca senza pensarci su due volte. Ora che la Russia é in vantaggio non dovrebbe sprecare questa occasione.

    1. USA-UK-UE -NATO sono ormai 14 mesi che si sono accorti di essere immersi nella merda fino al mento !
      USA-UK-UE-NATO essendo una vera COSCA MAFIOSA FASCISTA – DEMOCRATICA INTERNAZIONALE non vogliono dare l” ordine di STOP alla guerra in Ucraina perché sperano di intimorire la Russia affinché gli lasci vincere almeno il premio di consolazione !

  5. Sono talmente poco lungimiranti (ed intelligenti) che non hanno ancora capito che l’unica via (maestra) da seguire sarebbe quella di un ritiro repentino dal territorio ucraino ed un disimpegno militare negli altri teatri geopolitici in Oriente ed in Medio Oriente.
    L’unica prospettiva a lungo termine può essere soltanto la collaborazione paritetica con gli altri Stati del mondo al fine di ottenere scambi economici, commerciali, diplomatici e politici win-win ovvero reciprocamente vantaggiosi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Quello che gli altri non dicono

© 2024 · controinformazione.info · site by madidus